Il sogno di San Settimio

Ritorno al paradiso perduto...

  • di Excalibur
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

San Settimio è la storia di un sogno.

E’ uscire da un’autostrada opprimente, attraversare il nulla e varcare i cancelli del paradiso perduto.

Solo un momento di sbandamento nel passaggio tra una dimensione e l’altra… e poi gioia.

Alberi secolari a perdita d’occhio, ciuffi di lavanda, prati verdi che – la notte – si accendono di lucciole.

San Settimio riporta a se stessi, a ciò che in molti saremmo se non fossimo stati travolti dalle nostre rispettive vite.

Passare qualche giorno nella tenuta, con le sue piccole case di pietra, restituisce l’eleganza del cotone grezzo e della paglia annodata, del lino e del legno.

Un passato ricco di storie e di storia, generosamente, si concede a chi desidera accoglierlo nel suo cuore.

A tavola, l’olio si accomoda sulla fetta di pane appena cucinato e sprigiona aromi dimenticati, sepolti nelle nostre più profonde memorie; il vino fresco canta nei calici e il tartufo selvatico solletica il palato.

A San Settimio tutto è possibile, perché – misteriosamente – spirito e corpo tornano a coincidere in modo glorioso.

Annunci Google
  • 1639 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social