Vecchi borghi dimenticati

Io e la mia fidanzata abbiamo trascorso, insieme ad una coppia di amici, il week end di inizio Novembre in un piccolo borgo nel Mantovano, il nome, Castellaro Lagusello frazione di Monzambano (MN), non vi dirà molto ma ve lo ...

  • di Pulce68
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Io e la mia fidanzata abbiamo trascorso, insieme ad una coppia di amici, il week end di inizio Novembre in un piccolo borgo nel Mantovano, il nome, Castellaro Lagusello frazione di Monzambano (MN), non vi dirà molto ma ve lo consiglio vivamente.

Anche a me non diceva niente, è stata la mia fidanzata a scoprirlo e ad indirizzarci là in concomitanza con il mio compleanno, veramente un bel regalo.

Il mio consiglio è indirizzato, principalmente, al luogo dove alloggiavamo: Corte Uccellanda.

È una vecchia corte restaurata nella quale sono stati ricavati dei piccoli appartamenti a tema.

Ogni appartamento è dedicato ad un personaggio storico famoso, da Machiavelli a Giulio Cesare, da Vivaldi a Saffo, etc.

Gli appartamenti sono molto curati seguendo il personaggio a cui sono dedicati.

Noi alloggiavamo nell’appartamento dedicato a Galileo Galilei, i nostri amici in quello dedicato all’arte.

Sono tutti molto belli ma il più particolare di tutti è “Odisseo” con il letto poggiato su un tronco d’albero (purtroppo era già prenotato!).

Non voglio perdere tempo in parole che non saprebbero rendervi l’idea di ciò che sto raccontando, quindi andate sul sito www.Corteuccellanda.It.

Noi siamo partiti venerdì sera, intorno alle 17:30, da Lecco e siamo arrivati alla nostra meta alle 20:00.

Abbiamo cenato alla trattoria “La Pesa”, sempre di proprietà della “Corte”, 20 Euro a testa per il menù tradizionale composto da tre antipasti, tre primi, due secondi, dolce e caffè tutto molto buono...Si esce con la pancia piena! Il giorno seguente siamo andati a Mantova, dista circa 40 Km da Monzambano, abbiamo visitato Palazzo Te (ingresso 10 Euro), dove, in quel periodo, era presente una bella mostra di Cammei.

Il palazzo è molto bello, anche senza guida si può visitare e comprendere almeno un minimo delle opere presenti, questo grazie a delle presentazioni su carta all’interno di ogni sala.

Notevole la sala dei Giganti, interessante non solo per l’affresco in se ma anche per i graffiti d’epoca! Ad altezza d’uomo, sulle pareti affrescate sono presenti dei graffiti di “vandali” risalenti anche al 1500, per la loro importanza storica non sono stati eliminati con un restauro. Successivamente, attraversando la città, siamo giunti a Palazzo Ducale (ingresso 10 Euro), dopo aver visto Palazzo Te questo risulta, forse, meno interessante ma comunque meritevole di una visita, soprattutto la camera degli sposi.

In serata abbiamo cenato nuovamente nella trattoria “La Pesa”, un’altra abbuffata per 20 Euro.

La domenica mattina, dopo aver liberato le camere, abbiamo visitato il piccolo borgo, molto carino, purtroppo il parco e le mura del castello, di proprietà privata, sono visitabili solo per gruppi di almeno 10 persone.

Più tardi siamo andati a Valeggio sul Mincio (VR) dove sorgono le rovine di un castello scaligero, lì vicino, sulle rive del Mincio, c’è un piccolissimo borgo chiamato “Borghetto” veramente delizioso...Assolutamente da vedere! Concludendo consiglio la visita e l’alloggio a “Corte Uccellanda”, volevo sottolineare che non c’è solo la città di Mantova nelle vicinanze, Verona è ad una quarantina di Km, anche Brescia è poco distante, il lago di Garda, Sirmione e Peschiera in particolare, sono a mezzora di auto.

Per chi volesse divertirsi si possono raggiungere in poco tempo anche Gardaland e Caneva.

Andateci.

Danilo

  • 1097 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social