Colli Euganei e Montegrotto Terme

- Introduzione . Per fuggire al caldo afoso di Modena decidiamo di trascorrere un week-end a Montegrotto Terme dove siamo già stati in marzo e decidiamo do tornare perché siamo stati particolarmente bene al Grand Hotel Terme. La cittadina di ...

 

- Introduzione .

Per fuggire al caldo afoso di Modena decidiamo di trascorrere un week-end a Montegrotto Terme dove siamo già stati in marzo e decidiamo do tornare perché siamo stati particolarmente bene al Grand Hotel Terme. La cittadina di Montegrotto è un angolo di paradiso, racchiuso tra le più belle città d'arte del nord Italia come Padova,Venezia,Vicenza,Verona . E’ un luogo ideale per ritrovare salute e benessere tuffandosi nel relax termale, vicinissimo alla più mondana Abano Terme ricca di negozi ed eventi.

Inoltre, nelle sue vicinanze si scoprono antichi borghi, castelli, monasteri e le raffinate architetture delle Ville Venete. Cenni storici sulla città di Montegrotto: Fino al 1934, Montegrotto era chiamata San Pietro Montagnòn dal nome della famiglia che nel Medioevo ne deteneva il feudo ; l’attuale nome risale, invece, al latino Mons Aegrotorum , “il monte dei malati” ed è una testimonianza ulteriore dell’uso terapeutico dei fenomeni termali fin nell’antichità.

Nel secondo millennio A.C. I boschi lussureggianti che ricoprivano la pianura, da cui spuntavano le cime dei colli ed emanavano i loro vapori fumanti laghi di acqua calda, erano il territorio della popolazione degli Euganei, cui succedette nel I° sec. A.C. Quella dei veneti, che giunsero dall'Illiria.

Questi conoscevano molto bene le proprietà terapeutiche delle acque calde di questi luoghi e ne attribuivano la loro origine agli dei.

Al centro del vecchio nucleo di Montegrotto sorge la chiesa dei Ss.Pietro ed Eliseo .

Poco distante troviamo l'estesa area archeologica di età repubblicana ed augustea. Gli scavi effettuati dalla prima metà del 900 hanno portato alla luce resti di un complesso termale .

Colonia romana nel 184 avanti Cristo, Montegrotto trovò la sua consacrazione ufficiale quando Plinio il Vecchio, dall’alto della sua autorità imperiale, celebrò le proprietà medicamentose delle sue acque riferendosi alle acque che vi proliferano . Testimonianze vive ed ancora oggi visibili del ruolo che Montegrotto Terme ha avuto in epoca romana come stazione termale, sono proprio gli scavi romani (sopra citati) presenti lungo la via principale della località . Montegrotto Terme conserva, quindi , la principale area archeologica degli Euganei . Nel corso dei secoli , Montegrotto ha saputo valorizzare tutti questi ricordi del passato, trasformando l’antico monte dei malati in un centro termale dotato di strutture sempre più moderne. Già agli inizi del Novecento Montegrotto era un ragguardevole centro alberghiero che si avviava a conquistare la supremazia tra i centri fangoterapeutici in Europa , onorando una tradizione plurimillenaria .

- Dove alloggiare . Grand Hotel Montegrotto Terme Siamo stati in questo Hotel già due volte , attirati dalle buonissime offerte di pacchetti molto convenienti . Ogni volta è stato un soggiorno molto piacevole e rilassante . Le camere sono confortevoli , spaziose e molto curate nell’arredamento, e in qualsiasi lato dell’hotel sono silenziose. Gli accappatoi offerti morbidi e profumati .

La cucina è ottima e i camerieri gentili , inoltre , nella stagione estiva la colazione ed il pranzo sono a buffet con vista sulla piscina . L’ Hotel , una costruzione squadrata in stile anni 60 , è circondata da ampio parcheggio ( anche in parte coperto ) e dal verde .

La SPA è molto bella e nuova , con personale gentile e altamente qualificato, specialmente nel reparto fanghi . Questi sono rinomati in tutto il mondo per la proprietà simile al cortisone. Le acque di Montegrotto provengono dai bacini incontaminati dei Monti Lessini e prima di trasformarsi nei famosissimi fanghi devono passare 100 anni, sono una risorsa naturale unica al mondo e in superficie sgorgano ad un temperatura di 85°-87° C. Il suo straordinario valore terapeutico è dovuto anche alla severità delle norme che ne disciplinano l’estrazione, evitando l’utilizzo indiscriminato delle risorse. Infatti, siamo rimasti particolarmente colpiti dalla serietà di come viene raccolto e trattato il fango in modo da essere il più efficace possibile per il clienti che ne richiedono l’utilizzo. Inoltre l’Hotel fa parte dei 108 Hotel convenzionati con lo Stato per la cura termale con i fanghi e le inalazioni. La piscina di acqua termale è molto grande , è composta di una parte coperta e una scoperta . Quello che colpisce favorevolmente del Grand Hotel Terme è l’accoglienza e disponibilità di tutto il personale che cerca di rendere il tuo soggiorno il più familiare possibile

  • 4002 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. MyBestVeneto.com
    , 16/4/2012 16:39
    Per consigli, suggerimenti, itinerari e prenotazioni di alberghi e appartamenti a Montegrotto Terme, lungo la Riviera del Brenta e in Veneto, visitate il nostro sito www.mybestveneto.com !

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social