Umbria in cinque giorni

Io e la mia ragazza siamo appena tornati da uno splendido soggiorno in Umbria e mi preme molto raccontarvi subito le nostre sensazioni e le varie mete che abbiamo visitato. Partenza da Udine il 24 novembre mattina ed arrivo nel ...

  • di alenk
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Io e la mia ragazza siamo appena tornati da uno splendido soggiorno in Umbria e mi preme molto raccontarvi subito le nostre sensazioni e le varie mete che abbiamo visitato. Partenza da Udine il 24 novembre mattina ed arrivo nel primo pomeriggio a destinazione. Alloggiamo in un grazioso agriturismo situato a 5 km da Assisi posto alle pendici del Monte Subasio in un contesto rurale molto bello. La struttura e' un casolare rustico ristrutturato di recente, molto pulito ed accogliente; i gestori sono un ragazzo e una ragazza che si dimostrano sempre genuini e disponibili. Li ho contattati attraverso internet. Ve lo consigliamo vivamente!! Il trattamento si e' dimostrato sempre all'altezza ed il servizio egregio. Subito decidiamo di visitare Assisi trovandoci a pochi km. La cittadina e' un bijoux, sembra un presepe ed ogni vicolo nasconde una magia. Degne di nota sono ovviamente la basilica di San Francesco (entrata gratuita) e la varie chiese dislocate in tutto il paese.La sera infine andiamo a Foligno che non ci ha pero' molto entusiasmato. La domenica decidiamo di visitare Spello nei pressi di Foligno, proclamato uno dei borghi piu' belli d'Italia ed effettivamente risulta incantevole.La guida che si prenota presso l'infopoint costa appena € 5 a persona ed illustra la storia di questo antico paese. Nel pomeriggio ci rechiamo prima a Spoleto e poi andiamo alla Cascata delle Marmore nei pressi di Terni nel sud dell'Umbria; mi raccomando fate attenzione perche' d'inverno le cascate vengono aperte solo il sabato e la domenica in determinati orari (costo della visita € 4,50 a testa). La sera torniamo verso nord e decidiamo di fare sosta a Perugia per fare due passi nel centro citta'; esso risulta affollato e molto vivo con mercatini interessanti e bei negozietti. Ceniamo in un ristorantino posto tra Assisi e l'agriturismo che si chiama “ Moro di Ronca”, ottimo rapporto qualita'/prezzo. Consigliato anche perche' vicino al nostro agriturismo.

Il lunedi' programmiamo una visita all'Eremo delle Carceri posto in un luogo che lascia senza fiato. Ma prima Rossano, titolare del Casa Nuova, ci propone di visitare la mostra permanente degli antichi mestieri e della civilta' contadina che si trova annessa all'agriturismo e noi, molto incuriositi, lo seguiamo; questa rassegna di oggetti pressocche' unici mi ha insegnato molto e vale piu' di ogni altra visita; osservare gli oggetti con cui i nostri nonni e bis-nonni lavoravano o che semplicemente utilizzavano tutti i giorni per le operazioni che a noi oggi sembrano banali, ci fa' capire meglio le nostre vere origini. Degna di lode veramente. Una volta visitato l'Eremo (entrata gratuita) dove San Francesco si ritirava in preghiera, andiamo a guardare l' imponente chiesa di Santa Maria degli Angeli che si erge nella sua grandiosita' su tutta la valle ai piedi di Assisi (entrata gratutita).

Subito dopo corriamo a Gubbio, cittadina molto carina dove tra l'altro stavano girando scene del film “Don Matteo” con Terence Hill.

La sera di lunedi' ceniamo in un ristorante di Assisi che si chiama “Locanda del Podesta'” che si distingue per prezzi contenuti e alta qualita' (servono il tartufo, ma quello vero!).

Il martedi' partiamo alla volta del Lago Trasimeno dove visitiamo Castiglione del Lago e successivamente vi consiglio di visitare Citta' della Pieve e Panicale.

Ovviamente, ma questo discorso vale per quasi tutte le mete umbre, preparatevi a paesini posti sulle sommita' di colli, e quindi bisogna camminare. (male non fa') Poi ci spostiamo piu' a sud e ci fermiamo ad Orvieto; questa e' veramente una meta' obbligata,la cittadina e' stupenda come bellissimo e' cio' che sta nel sottosuolo; un labirinto di cavita' poste all'interno del colle su cui sorge il paese (la visita si chiama Orvieto Underground costo € 4,50 a persona).Visitiamo anche il Pozzo della Cava, antico sito utilizzato dagli abitanti per estrarre l'acqua e per produrre ceramiche. Fantastico il duomo che si erge dominando tutto cio' che lo circonda (assomiglia un po' a quello di Firenze come stile) Infine giungiamo al mercoledi', ultimo giorno purtroppo, ci intratteniamo tutta la mattina con i gestori dell'agriturismo che,gentilissimi, ci offrono ad un prezzo irrisorio dell'olio d'oliva purissimo e delle lenticchie di Norcia...Il paradiso.

Poi nel pomeriggio decidiamo di andare alla foresta fossile di Dunarobba famosa in tutto il mondo per i resti di sequoie “mummificate” risalenti a 3 milioni di anni fa'!!! Anche qui controllate i giorni di apertura.

Stanchi ma soddisfatti e con la promessa di un pronto ritorno, a meta' pomeriggio salutiamo le terre umbre per far ritorno a casa.

  • 28547 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social