Sulle piramidi della Valtournanche

Dopo un'estate che definir impegnativa pare un pallido eufemismo, l'unico desiderio che avevo era quello di fare un viaggio con mio figlio- che di lì a breve avrebbe cominciato il primo anno di scuola superiore-e soddisfare insieme le nostre curiosità ...

  • di Orsagiuliva
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Dopo un'estate che definir impegnativa pare un pallido eufemismo, l'unico desiderio che avevo era quello di fare un viaggio con mio figlio- che di lì a breve avrebbe cominciato il primo anno di scuola superiore-e soddisfare insieme le nostre curiosità sulle meraviglie della civiltà egizia (nel tempo limite di unasettimanauna) Tutta contenta dell'ottimo last minute prenotato, sistemati i vari besti, iniziata la preparazione del borsone da viaggio...Mi sono accorta del febbrone del mio pargolone, accompagnato da placche in gola grosse come cocomeri.

O porca paletta. Se speravo in una guarigione miracolosa, non avevo fatto i conti con...Me: il giorno della tanto sognata ed ora impensabile partenza lui aveva 39.3 ed io poco meno, con le lacrime che scendevano lungo le guance, nonsisa bene se per il raffreddorone o la delusione cocente.

E così, dopo aver salutato mentalmente con un bell' arrivederci l'Egitto, abbiamo deciso di passare qualche giornino (quelli restanti, passata -o quasi-la febbre) in montagna;la scelta del luogo é obbligata per motivi affettivi ed -in stò caso- di tasche vuote: da sempre la mia famiglia si é rifugiata (anche nel senso reale del termine, a partire dalla seconda guerra mondiale!) nella bellissima Valtournanche ,in Valle d'Aosta, dove ho la fortuna di poter alloggiare in un'antica baita che sembra uscita dalle favole, tra boschi, ruscelli e marmotte, a pochi chilometri da Cervinia.

Soggiornare in posti immersi nel verde, completamente lontani da automobili,dallo smog e dai rumori della tecnologìa moderna, non é assolutamente utopìa in questa valle(a due orette scarsette da Milano...), e più avanti in questo logorroico "itinerario di viaggio", condito di ricordi e sentimentalismi, vi suggerirò alcune splendide mete dove tutto questo é possibile, in una valle apparentemente piccina piccina di una regione piccina picciò, che riserva sorprese ad ogni curva, e repentini quanto splendidi cambiamenti ad ogni sentiero,valle,promontorio, villaggio, boschetto...

La Valtournanche é la valle ai piedi del Cervino, che a mio avviso é il monte più bello ed affascinante delle Alpi:aspro, solitario e roccioso,quando x la prima volta vi si mostra dal curvone di Anthey St.Andrè, vi appare come la più antica ed imponente delle piramidi, simbolo perfetto della forza e della maestosità delle montagne. Dopo esser usciti dall'autostrada al casello di Chatillons, lasciate alle vostre spalle le luci e la fastosità acrilica di St.Vincent col suo Casinò e gli albergoni antichi e moderni;vi sorprenderete ad inerpicarvi in una Valle rigogliosa e che sa di "vera Montagna", che con la rigogliosa vegetazione pare volervi abbracciare, accogliendovi in essa...

Il paesotto di Valtournanche,dai suoi bei 1800 metri di altitudine vi appare dopo una ventina di minuti di tragitto con la sua allegrìa, il suo ordine e la sua pulizìa: reale effettivo esempio che le cose posson migliorare col tempo(come le grappe ed i buoni vini, copiosi in queste valli).

Aveva infatti ,negli anni 70/80,perso parte della sua vitalità e della sua bellezza con l'accrescersi della fama quale località di moda di Breuil-Cervinia .

E così l'antico paese di Valtournanche assunse l'aspetto grigio ed un pò dimesso della località di passaggio, quella "vicina" alla meta famosa (peraltro orrenda nella sua malcostruita modernità)...

Nulla a che vedere con il borgo che vi appare oggi: ben progettato nelle sue parti novelle ed ottimamente restaurato in quelle antiche o vecchiotte, si é arricchito di negozi, alberghi, locande e ristorantini ben tenuti e ben seguiti, dove il sorriso e le chiacchiere dei gestori smentiscono la fama di montanari chiusi e musoni; piste da sci ed itinerari di ogni tipo di snodano da questo piccolo centro, nel quale troverete ogni tipo di indicazione e suggerimento per il vostro soggiorno nella sede centrale dell'APT ed un pò dovunque, facendovi immediatamente comprendere che qualche giornata trascorsa in questa valle non vi basterà per conoscerla a fondo, cosa che merita in qualsiasi stagione

  • 5467 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social