UMBRIA una piacevole scoperta

La voglia e l’idea di partire per l’Umbria mi è venuta quando il Corriere della Sera ha pubblicato la prima guida delle regioni italiane qualche mese fa; ho controllato il calendario e ho visto che il 1°Maggio capitava di martedì ...

 

La voglia e l’idea di partire per l’Umbria mi è venuta quando il Corriere della Sera ha pubblicato la prima guida delle regioni italiane qualche mese fa; ho controllato il calendario e ho visto che il 1°Maggio capitava di martedì e così ho colto la palla al balzo.

Ho iniziato a cercare il B&B o Agriturismo migliore relativamente al prezzo e ad una posizione che mi consentisse di raggiungere le mete principali nel minor tempo possibile; alla fine la scelta (mamma mia quante strutture ci sono!) è caduta sull’Agriturismo CASTELDARNO (www.Casteldarno.It) e mai scelta fu più azzeccata; il posto è incantevole, il prezzo conveniente (dipende da quante persone siete, noi in 4 abbiamo pagato circa 35 euro al giorno a persona in apparatamento con angolo cucina) e la posizione perfetta, a 15 km da Perugia e da Assisi e a 25 km dal lago Trasimeno.

La partenza è fissata per la tarda mattinata del 28.04; partiamo da Pescara alle 10.00 e decidiamo di fermarci prima a Norcia e poi a Spoleto. Lasciamo l’autostrada ad Ascoli Piceno e arriviamo a Norcia. Il paese e’ piccolino, ma molto carino. Si accedere al centro storico da una delle due porte e da quella Ascolana, da cui siamo entrati noi, si viene subito accolti dalle cosiddette Norcinerie, piccole botteghe dove è possibile trovare le specialità del posto: salumi, formaggi, prosciutto crudo e i famosi ciglioni di mulo (ne acquistiamo uno e lo mangiamo una volta arrivati a destinazione, davvero molto buono!). Dal punto di vista culturale (ma anche questa è in fin dei conti cultura!) merita una menzione particolare la piazza san Benedetto, con al centro la statua del santo, la cattedrale e il municipio. Pranziamo con un panino al volo e proseguiamo il viaggio.Prossima fermata Spoleto.

Spoleto mantiene il suo background di epoca romana, con un teatro (romano) e archi etruschi che collegano i palazzi. Da vedere ci sarebbe la rocca voluta da Federico Barbarossa, ma ci vorrebbe troppo tempo (sono già le 16) e così ripieghiamo sul duomo, che contiene affreschi davvero belli.

Il tempo però stringe e, già abbastanza stanchi, ci muoviamo verso la ns destinazione dove arriviamo verso le 17.30, non senza aver ammirato i paesaggi e i paesi che fanno da sfondo alla statale E45 (Assisi e Montefalco su tutti).

L’Agriturismo è come ce lo aspettavamo, anzi meglio per quanto riguarda la tranquillità che si respira e il panorama che si pone davanti ai ns occhi. In più il gestore (mitico signor Sergio!) ci accoglie calorosamente raccontandoci un po’ di storia del casale. Giusto il tempo di sistemare le valige, andare a fare un po’ di spesa per la cena, cenare e andare a nanna.

E’ già mattina e dopo una veloce colazione decidiamo di andare a visitare Assisi, cercando magari di sentire la messa nella cattedrale di San Francesco; nonostante una congiuntivite antipaticissima, stringo i denti e mi metto al volante; in poco meno di mezz’ora siamo a destinazione. Parcheggiamo l’auto e raggiungiamo a piedi (10 minuti) la basilica: c’è tantissima gente, a malapena riusciamo ad entrare e vedere qualcosa; l’esterno cmq è bellissimo, così come il prato circostante; caratteristiche poi le colombe fissate a dei fili metallici che da lontano danno davvero un effetto reale. Proseguiamo la visita andando verso la cattedrale di Santa Chiara dove sono conservate le spoglie della santa e, attraverso vari affreschi, raccontata la sua storia. Breve tappa alla chiesa di San Ruffillo (dove si è sposata mia sorella) e poi via a visitare i vari negozietti di souvenir da riportare a parenti e amici. Al termine della giornata siamo distrutti (è stata una giornata caldissima oltretutto) ma troviamo la forza per andare a cena fuori e provare la cucina umbra, buonissima come immaginavamo

  • 1485 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social