Ravenna e i suoi mosaici

Partiamo per un weekend a Ravenna. Tutti ci dicono che è molto bella e DEVE essere visitate...e hanno ragione. Alloggiamo all'hotel Diana, centrale, pulito e personale cortese. Appena arrivati lasciamo i bagagli in albergo e andiamo subito a visitare San ...

  • di FranciCapelli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Partiamo per un weekend a Ravenna. Tutti ci dicono che è molto bella e DEVE essere visitate...E hanno ragione. Alloggiamo all'hotel Diana, centrale, pulito e personale cortese. Appena arrivati lasciamo i bagagli in albergo e andiamo subito a visitare San Vitale, che con il suo stile che risente dell'influenza orientale, ne fanno un vero capolavoro da visitare senza ombra di dubbio! in assoluto, è una delle cose di ravenna che più mi sono piaciute!! segue, affianco alla chiesa, il Mausoleo di Galla Placidia. Molto bello esternamente, belli i mosaici all'interno, forse un po' troppo buio per poterli apprezzare quanto meritano. Prendiamo l'autobus 4 e ci dirigiamo a 4 km da ravenna per vedere Sant'Apolinnare in Classe. Indubbiamente bellissima, anche se forse San Vitale mi ha emozionato di più. Tuttavia i mosaici sono anche qui bellissimi e i colori meravigliosi! Torniamo poi a Ravenna e visitiamo: San francesco (l'esterno è davvero bello!), il battistero Neoniamo (bellissimo, anche se parzialmente l'interno è in ristrutturazione) e il Duomo (che è troppo moderno per poterlo apprezzare in una città ricca di mosaici bizantini come Ravenna!).

La sera mangiamo in un'ottima enoteca Ca' de ven che fa piatti squisiti.

Il giorno dopo visitiamo Sant'Apollinare nuovo (da non perdere, i mosaici qui sono di un color oro indimenticabile), la mostra Santi Banchieri e Re (che chiuderà a novembre 2006) che merita senza dubbio una visita per chi passa da quelle parti in questo periodo, costituita da mosaici recuperati dalla vecchia chiesa di San Severo, ormai perduta, che sono stati riportati alla luce ed esposti alla mostra, e la domus dei tappeti di pietra, costituita da 14 ambienti pavimentati con mosaici policromi e marmi appartenenti ad un edificio privato bizantino del V-VI secolo. La mostra e la domus sono 2 cose che ci hanno lasciate impressionate per la loro bellezza e unicità. sicuramente Ravenna è una città davvero ricca di cultura ed opere d'arte!

  • 2119 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social