Il Castello delle favole!

Austria e Castello delle favole

  • di Robscan
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sabato 30 ottobre ore 07:00

Valigia in mano e un fremito in tutto il corpo... È ora di partire, mia figlia Emily, e io ci regaliamo 3 giorni insieme per una gita di tre giorni fra Austria e Germania. Arriva il pullman che ci porterà fra varie tappe fino a Innsbruck. L'autostrada del Brennero ha sempre il proprio fascino, per niente noiosa e gli occhi si spostano a destra e sinistra per ammirare il paesaggio. Le cime alpine completamente innevate spiccano fra un cielo azzurro e limpido da far invidia ad una giornata estiva. Ed ecco la neve a terra.... La troviamo al confine fra Italia e Austria, quasi a volerci dare il benvenuto fra i freddi paesaggi austriaci. Invece non è per nulla freddo, ci sono 16-17 gradi e il sole splende nel cielo, tanto da permettere di togliere la gicca imbottita rimanendo solo con il maglione. Fra le varie soste negli autogrill iniziamo ad intravedere i primi oggetti tipicamente austriaci e i classici sacchetti di frutta mista in vendita ai turisti a prezzi da capogiro!

La prima sosta al di là del confine italiano e al museo degli Swarosky. Un'ora fra scintillii impressionanti e giochi di colori mai visti prima. Un museo alternativo, dove vari scultori si sono adoperati nella costruzione di vari soggetti in cristallo che si muovono a tempo di musica. Composizioni davvero originali. Alla fine del museo un grande shop center dove i miei occhi e quelli di Emily si perdono fra le centinaia di oggetti che brillano da tutte le parti. I prezzi sono piuttosto alti, e quindi decidiamo di guardare ma di non comperare nulla, anche quei piccoli oggetti meno costosi che poi una volta a casa finirebbero nel cassetto dimenticate.

All'uscita del museo le foto si susseguono in un curatissimo e verde giardino dove le siepi richiamano alcuni oggetti tipici swarosky. Le montagne innevate sempre da cornice.

Arriviamo finalmente all'hotel chiamato Alpinpark. Un 4 stelle di cui pensiamo che una l'abbiano "rubata", poichè non rispecchia assolutamente lo standard proposto in altri 4 stelle. La camera è molto piccola così come i servizi, tipicamente in stile tirolese, mansardata e a letti divisi. Emily ed io cambiamo subito la disposizione, unendo i 2 lettini creando un matrimoniale. Il suo viso si accende con un bellissimo sorriso quando cerca di capire come poterci coprire con quell'unico piumino appoggiato sul materasso. Ci sistemiamo e decidiamo di fare un giro fra le vie circostanti l'hotel. Attraversiamo un ponte dove sotto passa l'INN, il fiume di Innsbruck da cui prende il nome. L'acqua è cristallina e scorre molto veloce. Intravediamo delle luci in lontananza e decidiamo di arrivare fino lì. Ai nostri occhi si apre il paradiso per gli amanti dello shopping, un centro commerciale di ben 3 piani. Entriamo, sono le 18 e con amara sorpresa ci accorgiamo che il sabato i negozi ad Innsbruk chiudono proprio a quell'ora. Quindi ci accontentiamo di osservare le vetrine sospirando per i nostri mancati aquisti.

Torniamo in Hotel accompagnati da un vento particolarmente e stranamente caldo, nulla a che are con quelle brezze tipicamente austriache. Ci verrà poi spiegato che al termine di questi venti caldi inizierà il vero e proprio "loro" inverno con temeprature raramente sopra lo zero. Meglio così...

Una calda doccia e si va a cena... Siamo in Austria e quindi ci prepariamo già psicologicamente alle loro zuppe calde e poco altro. Infatti non veniamo samentite, ma almeno dopo la "zuppetta" una buona cotoletta e una gran bella fetta di strudel!

Siamo particolarmente stanche, quindi dopo un thè caldo e qualche chiacchiere alle 21 siamo già in camera belle e addormentate. La giornata successiva sarà impegnativa

  • 10494 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social