Java on the road

Cronaca di un viaggio in auto in lungo e in largo per l'isola di Java. Per la nostra terza visita di Java avevamo da tempo deciso di noleggiare un auto, grazie anche alle nostre amiche di Jakarta Sonia e May, ...

  • di dabr70
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Cronaca di un viaggio in auto in lungo e in largo per l'isola di Java.

Per la nostra terza visita di Java avevamo da tempo deciso di noleggiare un auto, grazie anche alle nostre amiche di Jakarta Sonia e May, che condividono con noi queso viaggio, in modo da poter effettuare un giro sigificativo dell'isola di Java, da Jakarta verso Java Orientale, visitando o rivisitando alcuni dei posti più significativi di questo straordinario paese. Il tour in Indonesia è stata la conclusione del nostro viaggio, iniziato con una settimana circa di vacanza in Thailandia e Singapore.

Guidare in Indonesia.

Per guidare in Indonesia occorre la Patente Internazionale. Per ottenere la patente internazionale occorre rivolgersi alla Motorizzazione oppure ad una agenzia di pratiche automobilistiche; presso una agenzia, dopo aver portato due fotografie formato tessera, con circa 75-80 euro nel giro di un paio di giorni avrete la vostra Patente Internazionale (validità tre anni).

Guidare in Indonesia non è facile, non tanto per la guida a sinistra (a questo ci si abitua in breve tempo), quanto per il fatto che il traffico sia in città che fuori città è molto disordinato, caotico, non ci sono regole chiare, non esistono o quasi cartelli stradali con indicazioni e divieti ed anche per le direzioni spesso ci si trova costretti a chiedere agli incroci. I sensi unici non sono chiaramente indicati e si passa senza soluzione di continuità da tratti a senso unico a tratti a doppio senso di marcia e viceversa, con il rischio di trovarsi quindi improvvisamente contomano, senza alcun cartello che avvisi. Esistono solo brevi tratti autostradali (Jalan Tol) attorno alle grandi città, ma con caselli di pagamento durante il percorso stesso (e non solo alle uscite). In particolare le autostrade attorno a Jakarta - un'autostrada attraversa anche la città - sono perennemente intasate ed il traffico è lentissimo, soprattutto nel tratto da/per l'aeroporto. Nei tratti stradali a quattro corsie, i camion ed i veicoli lenti occupano qualunque corsia (molto spesso anzi i camion occupano la corsa più centrale, per evitare la corsia percorsa da biciclette e motorini), per cui occorre fare lo slalom tra i camion da una parte, e gli angkot (piccoli mezzi per il trasporto locale), biciclette, motorini, carretti dall'altra, con gli angkot ed i pullman che si possono fermare in qualsiasi momento anche in mezzo alla carreggiata per far scendere o salire le persone. Le strade poi, a parte le autostrade ed alcuni tratti di strada a 4 corsie, sono davvero difficili, a volte dissestate, strette, e soprattutto le indicazioni sono molto carenti. In alcuni tratti delle strade soprattutto all'interno di Java potete incontrare delle bande di persone che per un certo tratto bloccano una delle due carreggiate con dei grossi bidoni metallici, obbligando quindi le auto a rallentare; tali persone chiedono poi dei soldi per far defluire le macchine. Le nostre amiche a seconda della situazione ci consigliavano di dare o non dare soldi a queste persone, che a volte erano anche quasi incappucciate e non proprio rasscuranti. Insomma, c'era da aver paura. L'importante è rimanere calmi. Particolare attenzione occorre prestare nelle città, nelle ore di punta del traffico, quando orde di motorini sfrecciano e sfiorano le auto da qualsiasi lato, motorini che portano famigle intere; abbiamo contato fino a 5 persone su un motorino. Altra cosa da ricordare: occorre sempre tenere in auto una scorta di banconote da 1000 rupie (circa 8 centesimi di euro!). Infatti per qualsiasi parcheggio, per qualsiasi manovra, per qualsiasi cosa mentre si viaggia spesso occorre dare delle mance alle persone che ti aiutano a parcheggiare, che ti aiutano a rientrare sulla strada, che ti guardano la macchina. L'esperienza di fare un tour in Indonesia con una auto a noleggio è stata divertente ed interessante e ci ha fatto vedere le cose da una angolazioen diversa. Tuttavia, considerando tutto, per le prossime volte preferiremmo spostarci utilizzando gli aerei (tantissme linee a basso costo), i treni ed i pullman. Magari saremo un po' meno indipendenti e più legati ad orari, ma sicuramente ci stresseremo di meno. D'altra parte anche nelle cità gli spostamenti possono essere fatti tramite taxi che sono convenientissimi

  • 14302 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Francesca Bersano
    , 27/5/2014 09:51
    Ciao vorrei ringraziarti per aver scritto questo articolo mi é stato davvero utile!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social