Corsica: dal Nord al Sud

Giorno 1 - la roja e st. FLORENT Dopo un viaggio e un'attesa massacrante, c'imbarchiamo sul traghetto della moby che, in traversata notturna, da Livorno ci porterà a Bastia. E' la nostra prima volta in Corsica e non vediamo l'ora ...

  • di linda B
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Giorno 1 - la roja e st. FLORENT Dopo un viaggio e un'attesa massacrante, c'imbarchiamo sul traghetto della moby che, in traversata notturna, da Livorno ci porterà a Bastia. E' la nostra prima volta in Corsica e non vediamo l'ora di rimanerci 2 settimane. Nella prima settimana staremo nella parte Nord per spostarci poi al Sud nella seconda. Alle 7.30 attracchiamo a Bastia e ci dirigiamo verso Patrimonio, il paese dei vini. Alloggeremo all' Hotel du Vignoble (90 € a notte solo pernottamento, stanze grandi e pulitissime). Dovendo aspettare che la nostra stanza si liberi ci lanciamo subito alla scoperta delle spiagge corse e arriviamo a quella di LA ROJA appena fuori St. Florent. La spiaggia non è niente di che, lunga e non molto affollata ma va benissimo per il primo giorno. L'acqua è un brodo e bassissima quindi è l'ideale per i bambini. Solo peccato per le moltissime barche e yacht ormeggiati molto vicino alla riva.

La sera andiamo a St. Florent, un paesino di mare molto carino e caratteristico, base ideale per l'esplorazione del nord.

La strada che da Patrimonio porta a St. Florent è buona, senza troppi buchi e in 10 minuti di macchina si è arrivati. Siamo un po' frastornati dal gran numero di ristoranti e decidiamo di affidarci alla nostra guida (Rough) e scegliamo il BARA VIN, in una stradina dietro la via del molo. I tavolini non sono tanti ed è spesso pieno, ma il menù offre un'ampia scelta di vini corsi e tapas. Ancora non ci sentiamo di azzardare una tipica ordinazione corsa e andiamo sul classico hamburger e coca (tutto di ottima qualità, totale € 20.5).

GIORNO 2 - CAP CORSE Consapevoli della faticaccia che ci aspetta partiamo di buon'ora alla volta del Cap Corse: faremo il giro del dito della Corsica in senso orario partendo da Patrimonio per arrivare a Bastia (consiglio questo senso di marcia per 2 motivi: i fotografi avranno sempre la luce del sole favorevole e inoltre, cosa non secondaria, si viaggerà sempre verso la parte interna della montagna). La strada è stretta e piena di curve ma Cap Corse è stupendo ed è qui che si vede la vera anima della Corsica. Le tappe principali del giro sono state: NONZA - sosta per vedere la famosissima spiaggia nera dall'alto della scalinata (per scendere ci sono 600 scalini che vi aspettano). La balneazione non è consentita a causa delle correnti. ERSA - ci siamo fermati al Moulin Francois Mattei. Oltre al mulino si ha una visuale di tutta la costa e dell'isola di Giraglia. Fermatevi, ne vale davvero la pena! BARCAGGIO - un incubo arrivare qui. La strada si fa ancora più stretta ed è veramente un'impresa raggiungere la spiaggia. Ma questa è l'unico modo, a meno che non si vada a piedi, siccome la spiaggia si trova all'interno della riserva naturale della Capandula. Avrebbe dovuto essere la "spiaggia delle mucche", ma di mucche ce n'era soltanto una, probabilmente a causa dell'alta stagione. Sinceramente speravo in qualcosa di meglio anche se il paesaggio, con l'isola della Giraglia davanti agli occhi è davvero incantevole.

ERBALUNGA - il centro è chiuso al traffico e con un pain ou chocolat nella pancia ci dirigiamo verso la torre di guardia che caratterizza uno dei più bei paesini del Cap Corse. La sera ritentiamo al BARA VIN ma stavolta un piatto di tapas miste fatte con prodotti tipici corsi (€ 14) annaffiato dalle birre corse COLOMBA e SERENA (€ 3.5) GIORNO 3 - PLAGE DU LODU Oggi scegliamo il relax della spiaggia più bella del Nord (almeno tra quelle viste da noi ovviamente): plage du Lodu. La spiaggia è raggiungibile solo a piedi o con i barconi organizzati che dal porto di St. Florent ti portano direttamente sulla spiaggia di Lodu, nel bel mezzo del deserto degli Agriates (€ 15 la traversata a/r). Da Lodu si può partire a piedi per raggiungere un'altra spiaggia stupenda: Saleccia (1h30 per il lungomare oppure 40 min attraverso un sentiero interno). C'innamoriamo letteralmente di questa spiaggia bianchissima e acqua trasparente e turchese tanto che ci torneremo altre 2 volte. Un consiglio: armatevi di borsa frigo e ombrellone, non c'è nessun servizio sulla spiaggia

  • 14890 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social