Split, trogir, krka, zadar, plitvice

13/4: Partiti ieri sera da Ancona sulla nave Marko Polo della Jadrolinjia (+ spartana della Sardinia, ma di gran lunga migliore e meglio organizzata della Anek Lines) dopo la colazione a bordo – compresa nel prezzo del biglietto – siamo ...

  • di squalo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

13/4: Partiti ieri sera da Ancona sulla nave Marko Polo della Jadrolinjia (+ spartana della Sardinia, ma di gran lunga migliore e meglio organizzata della Anek Lines) dopo la colazione a bordo – compresa nel prezzo del biglietto – siamo approdati a Split, uno dei maggiori porti della Croazia. Fortunatamente il palazzo di Diocleziano che vogliamo visitare, è vicino e dal porto e non dobbiamo perderci negli affollati viali che se ne dipartono con un grande intrico di sensi unici.

Troviamo subito la bianca cittadella fortificata contro i turchi nel XVII secolo e ci addentriamo dalla porta “trionfale” lungo una larga scalinata che ci porta sino alla cattedrale. Vi si stà preparando una funzione, quindi possiamo trattenerci solo poco tempo, e assolutamente non fotografare al suo interno che è ricchissimo ma molto raccolto. Mille click quindi all’esterno, da tutte le angolazioni dalla piazza che le sta di fronte – il Peristilio – e dai passaggi laterali. Decliniamo l’invito – a pagamento – a salire sul bel campanile veneziano e ci inoltriamo nei vicoletti tutti abitati che ci accolgono con negozietti di souvenir, quadri e sculture. Sbuchiamo dalla porta est sotto un grandissimo cartellone che pubblicizza una mostra in corso, e che dà su un grande giardino curato ed ordinato e ci troviamo di fronte una grande statua di un personaggio tale e quale Silente di Harry Potter ed un altro campanile. Alla città moderna preferiamo riattraversare quella antica ed uscire dalla porta a mare attraversando un passaggio sotto le mura, ben illuminato a far risplendere la mercanzia delle numerose bancarelle.

Lasciamo Split dalla brutta periferia industriale diretti a Primosten e facciamo sosta in diversi “castelli” lungo la costa. Si tratta di paesi più o meno grandi, formati intorno ad un porto e fortificati da varie famiglie nobili. Il primo che abbiamo visto era piccolissimo, con un mercato di tre bancarelle ed un minuscolo castello, altri sono centri turistici in piena regola; è comunque piacevole passeggiare nei vicoli medievali e sul lungomare, vista l’acqua trasparente! Arriviamo nel primo pomeriggio a Primosten ed abbiamo una bellissima sorpresa: l’appartamento prenotato via internet a 35€/giorno a famiglia è pulito, moderno, ben ammobiliato, comodo, ed ha una bella terrazza con vista sul mare, una insenatura verde e blu punteggiata di barche... Un piccolo paradiso! E l’accoglienza della padrona di casa Vesna Milisa è calorosa e cooperativa: ci è venuta a prendere, ci indica il passaggio pedonale per arrivare velocemente in paese, dove cenare, veramente da 10 e lode, non ci vorremmo più allontanare da qui.

Prima di sera visitiamo Trogir, una cittadina “veneziana” dichiarata giustamente Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Dal castello al ponte mobile per l’isola di Ciovo percorriamo un bellissimo lungomare ombreggiato da palme, sul quale affacciano costruzioni nobiliari con i tanto di stemmi, merli, torrioni, finestrelle a bifore e trifore, passaggi coperti, sino ad arrivare all’isola, e ci addentriamo nel vicoli medievali di Trogir, dove l’unica delusione è non poter entrare nella cattedrale chiusa ai turisti come quasi tutte le chiese che incontreremo da qui in poi.

Bella comunque la piazza, con la torre dell’orologio e la loggia, bella l’atmosfera medievale e la continua scoperta di particolari architettonici da fotografare man mano che ci si sposta per le viuzze.

Tornati a Primosten ceniamo in uno dei due ristoranti aperti, Kameran, sulla piazza appena dentro le mura del paese vecchio, isola ora collegata alla terraferma da un ponte fisso. La cena è ottima, il prezzo non proprio economico come si diceva in passato, ma quasi a livello italiano

  • 6882 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social