Avventura Croata

Io e il mio ragazzo decidiamo di fare un giro della Croazia... senza prenotazioni nè programmi definiti...

  • di amanu
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Lunedì mattina, quando ancora non è l'alba, io e il mio ragazzo partiamo da Pavia alla volta della Croazia armati di Lonely Planet, tenda e resoconti di esperienze altrui... nessun programma e niente di prenotato! L'obiettivo è arrivare a Dubrovnik... ma subito scopriremo che i pochi piani che avevamo in mente salteranno (quasi) tutti.

Il viaggio di andata è splendido... non c'è in giro nessuno e in men che non si dica ci ritroviamo in Slovenia (al confine, comprate la vignetta e il kit di soccorso, obbligatori per la Slovenia, ma non fate il cambio euro-kune in Italia, aspettate di aver oltrepassato il confine croato!)... ed è la corsa al distributore (visti i prezzi italiani).

A mezzogiorno ci stiamo già attivando per recuperare moneta per poter pagare il primo parcheggio.

Tappa n°1: POLA.

Città splendida, soprattutto l'Anfiteatro... ma attenzione ai parcheggi... una coppia di francesci ha trovato le ganasce alla propria macchina!!!

Il caldo è incredibile e scappiamo al mare appena possibile ed eccoci alla vicina MEDULIN dove fatichiamo a capire come si arrivi al mare. Quando finalmente ci arriviamo però è una grande gioia potersi sedere all'ombra della pineta con il mare a due passi. Verso le 18 ci rimettiamo in marcia ancora sprovvisti di una meta e soprattutto di un alloggio: decidiamo di dirigerci verso Opatjia ma finiamo, non si sa bene come, a Volosko dove troviamo subito una camera presso l'Ufficio Turistico. Rimaniamo molto colpiti dal piccolo paesino e decidiamo di fermarci lì per la cena invece di andare a Opatjia: ci consigliano un ristorante tipico (a base di pesce), che non dà direttamente sul mare e che ci lascia decisamente a bocca aperta! Ottima scelta! Il mattino successivo ripartiamo.

Tappa n° 2: isola di Krk (martedì).

Sicuri di non volerci addentrare nella città di Krk o verso Baska per trovare un alloggio, ci fermiamo a Njivice dove in effetti troviamo un alloggio senza troppa fatica e dove decidiamo di fermarci tutto il giorno: la proprietaria di casa ci suggerisce un angolo di Paradiso dove possiamo andare al mare... acqua cristallina e pulita come non mai. Il paesino ci piace proprio e il lungo mare è pieno di locali, negozi, gelaterie e ristoranti... mangiamo di nuovo dell'ottimo pesce!

Tappa n° 3: Zadar (mercoledì)

Arrivati a Zara, ci addentriamo nel centro per trovare l'ufficio turistico ma appena ci rendiamo conto delle dimensioni della città, decidiamo di fare una visita veloce della città e di spostarci per dormire. Zara ci dà grandi soddisfazioni sia per i colori dei viali e degli edifici, sia per l'organo marino (una gradinata lambita dal mare che emette suoni come un organo, dall'effetto rilassante e affascinante) e il saluto al sole. Purtroppo, non siamo riusciti a vedere gli effetti cromatici creati al tramonto perchè, dopo aver fatto il bagno, decidiamo di ripartire alla volta di Spalato.

Tappa n° 4: Spalato

Arriviamo in serata, verso le 20... e gli adetti di un agenzia turistica ci sgridano perchè arriviamo insieme a un'altra coppia di italiani... tutti sprovvisti di alloggio. Nonostante tutto riusciamo a trovare alloggio vicino allo splendido palazzo di Diocleziano e ci prepariamo per la cena. Proviamo a intrufolarci nelle viette del palazzo alla ricerca di uno dei ristoranti indicati sulla Lonely (ma chi sconsiglia di evitarli perchè sono sempre pieni, ha perfettamente ragione!)... giriamo e rigiriamo ma niente ci ispira come quella konoba... senza molta attesa riusciamo finalmente a sederci e a ordinare un piatto di pesce misto... enorme!

La mattina seguente decidiamo di andare a fare colazione ancora all'interno delle mura in modo da poterci gustare l'ambiente anche di giorno. Ne vale veramente la pena

  • 7840 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , , , , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social