Dubrovnik

Meta: Dubrovnik. Organizzato tramite agenzia di viaggio Periodo: 19/08/05 – 27/08/05 Persone: 4 coppie Trasporto: nave A/R con la compagnia Azzurra Line- tratta Bari/Dubrovnik- con sistemazione poltrone Sistemazione: Hotel Zupa ** a Mlini in mezza pensione (non consigliato) La partenza ...

  • di angy82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Meta: Dubrovnik. Organizzato tramite agenzia di viaggio Periodo: 19/08/05 – 27/08/05 Persone: 4 coppie Trasporto: nave A/R con la compagnia Azzurra Line- tratta Bari/Dubrovnik- con sistemazione poltrone Sistemazione: Hotel Zupa ** a Mlini in mezza pensione (non consigliato) La partenza della nave da Bari era alle 23:30, noi siamo partiti da Napoli verso le 15:00 con tutta calma.

Il viaggio in nave molto tranquillo, infatti tutti dormivano... Tranne noi.

Il mattino dopo siamo arrivati al porto di Dubrovnik ma la consegna delle camere in albergo era per le 15:00 e per tale motivo siamo andati direttamente a visitare la Old Town.

Bellissima una città dentro la città, con le sue mura antiche, il pavimento tutto di marmo, bar, ristoranti,negozi di Souvenier, il mercato nella piazza centrale e il porticciolo.

Le mura possono essere visitate per 30 Kuna a persona ed è uno spettacolo stupendo soprattutto se si va nel pomeriggio, si può vedere il tramonto e piano piano tutta al città illuminarsi; mi sentivo come Mery Poppins quando cammina sui tetti delle case.

La settimana che siamo stati in Croazia abbiamo visitato tutta la punta Sud del Paese.

Il primo giorno oltre a visitare la Old Town, siamo andati a sistemarci nelle nostra camere d’albergo e poi una visita veloce al paesino dove stavamo, MLINI. Il lungomare di questo paese è molto bello, del mare non c’è niente da dire...È stupendo.

Il secondo giorno di mattina siamo andati a CAVTAT, anche questo paese e bello da visitare e alla punta estrema c’è una pineta contornata da scogli dove potersi appoggiare per fare un bagno e prendere il sole. Nel pomeriggio siamo andati a PARK PREVLAKA, un parco naturale alla punta della Croazia. L’ingresso è di 15 Kuna a persona, a disposizione c’è un trenino che ti porta in giro a visitare il parco.

Subito fuori il parco è possibile fare il bagno su una spiaggia, molto piccola, con i lettini forniti gratuitamente.

Il terzo giorno siamo andati a visitare ZATON e poi un bel bagno a TRESTENO, un porticciolo piccolo ma con un mare stupendo, pochissime persone e tanto sole. A pranzo torniamo a mangiare a Zaton in un ristorante dove conosciamo delle persone molto simpatiche tra cui il cameriere Nikol alla quale cerchiamo di spiegare come prepararci a’mpepata e’ cozz.

Il pesce in Croazia è buonissimo, i prezzi sono come i nostri e molte volte anche più bassi, dipende dove si va.

Il quarto giorno andiamo a visitare le mura di Dubrovnik e la sera ci organizziamo per una visita al casino.

Il quinto giorno andiamo a visitare LOKRUM, una riserva naturale di fronte Dubrovnik, il trasporto più la visita si paga 15 Kuna a persona, però ne vale la pena perché è possibile anche farsi un bel bagno. Si possono affittare le bici oppure camminare a piedi e visitare tutta l’isola. Ci sono vari siti da visitare come la Fontana di Caterina, il Convento benedettino e poi Fort Royal dove ammirare la bellissima Dubrovnik.

Il sesto giorno decidemmo di andare a fare un bagno e a visitare SPLIT, un piccolo viaggetto di 4 ore costa costa, paese per paese, passando anche i confini della Bosnia Herzegovina. Consiglio ...Non fermatevi a mangiare in questo tratto piccolo di terra perché la moneta non è la Kuna ma Franchi quindi è tutto più caro. Spalato è una città molto bella anche qui le stradine interne sono fatte tutte di marmo e c’è molto da vedere.

Il settimo ed ultimo giorno organizziamo una mini crociera nelle ISOLE ELAFITI.

Per 80 Kuna a persona con Partenza da Cavtat abbiamo visitato due isole: KOLOCEP e LOPUD dandoci a disposizione un’oretta circa per ognuna da gestire come volevamo tra mare, sole , visite e foto...Tante foto. Tra un’isola ed un’altra abbiamo pranzato. Su quest’ultima cosa non mi soffermo molto perché se vogliamo chiamarlo pranzo le sarde con il cavolo all’insalata, i gabbiani che ci volevano beccare e il vento che si portava tutto anche i piatti stiamo bene. Comunque guardiamo il lato positivo della cosa... È un’altra bella esperienza Il settimo giorno partenza di mattina per ritornare a Napoli in serata.

Le conclusioni: il divertimento in Croazia è scarso, ma a noi non interessava molto perché abbiamo fatto talmente tanti chilometri in una settimana e abbiamo visitato tanti posti, uscendo la mattina alle dieci e tornando la sera in tempo per un doccia e cenare, che la sera la voglia di uscire non c’era. La compagnia è stata utile anche per questo motivo perché non ci siamo annoiati in nessun modo.

La Croazia è bellissima, il mare è stupendo ( se pensate di andare in Croazia è meglio portarvi dall’Italia le scarpette per il mare perché la maggior parte delle spiagge sono di sassolini, scogli e qualche volta anche piattaforme di cemento) e secondo me è da visitare.

  • 8546 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social