Agosto 2006 nel centro-sud della Dalmazia

Dopo ore passate su questo sito a leggere racconti e consigli vari (prima della partenza), aggiungo il mio primo contributo: itinerario di 17 giorni in giro per la Croazia (zona sud). GIUDIZIO GLOBALE Posti bellissimi, come natura, come storia e ...

  • di matlusi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo ore passate su questo sito a leggere racconti e consigli vari (prima della partenza), aggiungo il mio primo contributo: itinerario di 17 giorni in giro per la Croazia (zona sud).

GIUDIZIO GLOBALE Posti bellissimi, come natura, come storia e bellezze architettoniche.

Molta animazione giovanile e vita notturna, per chi vuole.

Cibo, in media, il migliore che ho trovato nei miei viaggi all’estero (almeno se piace il pesce, ma anche la carne è ottima - e anche il caffé espresso!).

Temperatura ideale (per agosto), non troppo umido ne’ troppo caldo (tranne un paio di giorni).

Tempo di solito bello, altrimenti variabile (molto rapidamente! Non puoi sapere di mattina che tempo farà il pomeriggio).

Facile trovare belle sistemazioni in case private, cercando sul posto (anche in agosto!), almeno se si è in due: se andate in macchina è inutile prenotare dall’Italia, meglio cercare lì, vedendo dove si va a finire, a meno di casi particolari (tipo isolette con pochi posti).

Prezzi ancora bassi rispetto ai paesi dell’europa occidentale, ma non di molto (e in aumento - erano ovunque più alti di quelli segnati sulla nostra guida Routard, datata 2004-2005).

Principale difetto: sovraffollamento, si fa sentire più che altrove (per gli spazi ristretti); se potete, evitate di andarci in agosto (soprattutto se volete visitare i posti più noti), a meno che non siate in cerca di folla.

Negativo per chi ama le spiagge di sabbia (quasi non esistono); se non si va in barca il mare non è dei più agevoli (scogli, moli artificiali, o “spiagge” di sassi, spesso piene di gente), ma l’acqua è sempre trasparente! Le scarpette per fare il bagno e i materassini per stendersi sono stati ottimi acquisti (li vendono ovunque).

Altro aspetto non esaltante: la gente del posto in media non è molto cordiale (più fredda che in altri paesi mediterranei), ovviamente con piacevoli eccezioni.

TAPPE DI VIAGGIO 1. HVAR – 3 notti Traghetto di notte da Ancona a Starigrad, sull’isola di Hvar (Blue Lines, cabina di categoria B vecchia e puzzolente, sconsigliabile, comunque si è dormito).

L’isola di Hvar è un posto splendido, spero di tornarci (magari in giugno o inizio luglio). Purtroppo mezza isola mostra i segni di un grosso incendio recente (un vero disastro), comunque dai posti dove si sta di solito non si vede (si vede nella strada da Starigrad a Hvar, e si vede molto se si fa la strada vecchia, non facile da trovare, che comunque è molto panoramica e vale il giro!).

Il capoluogo è un bellissimo porto veneziano, ben conservato, sovrastato da una fortezza, con una serie di isolette verdi che lo riparano dal mare aperto. Molto animato la sera (centro rigorosamente pedonale), pieno di bella gente di ogni provenienza.

Come mare, le zone più belle si trovano però nel lato nord dell’isola (dove il mare è una tavola), verso Starigrad, Vrboska e Jelsa.

Le prime tre notti avevamo prenotato dall’Italia un albergo nel capoluogo, Hvar, l’Hotel Croatia; era caro rispetto al confort, con cucina mediocre (ma la mezza pensione costava quasi uguale alla camera sola), ma consigliabile per la bellezza del posto: una bella casa antica di soli due piani, in un parco vicino al mare, a 10 minuti a piedi dal centro (bella passeggiata, senza macchine); se ci andate chiedete una camera con vista mare: ne vale la pena. L’impressione comunque è che a Hvar città sia meglio prenotare (ragazzi che cercavano alloggio non trovavano nulla); altrimenti si può trovare facilmente posto negli altri paesi menzionati sopra, a circa 20 Km, che sono anche carini, con mare più bello (nei dintorni del capoluogo l’acqua era trasparente ma a volte galleggiava di tutto, anche per via delle moltissime barche che giravano)

  • 2517 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social