Cracovia, un gioiello nel cuore dell'Europa

Un viaggio tra storia e cultura

  • di Albertgius
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Bella, bellissima Cracovia, uno dei posti più affascinanti che abbia mai visto. Ha tutto: verde, viva, gioiosa, abitata soprattutto da giovani con voglia di divertirsi. E’ una città storica, il vero centro culturale e storico della Polonia come ci siamo accorti visitando il castello e la cattedrale del Wawel, ma anche piena di locali dove divertirsi, con le piazze piene di gente giovane e l’impressione gradevole di essere in un posto tranquillo e sicuro. E fuori città ci sono due località che in modo chiaramente diverso sono imperdibili: la terrificante Auschwitz dove però una visita è d’obbligo e le incredibili miniere di sale di Wieliczka. La bellezza di questa città è anche dovuta al fatto che nei secoli passati è stata invasa e spartita dai vari eserciti innumerevoli volte, ma mai distrutta (come invece è successo a Varsavia). Qui batte il cuore della Polonia. Qui sulla collina del Wawel i polacchi vengono a rendere omaggio alla nazione, perché anche dopo che la capitale fu spostata a Varsavia nel 1596, i re, i poeti e gli eroi nazionali hanno continuato ad essere seppelliti qui. Il planty è un spazio verde costruito sulle mura e sui fossati che circondavano la città vecchia, lungo 4 km racchiude praticamente tutte le cose da vedere in città perché arriva fino al castello. E’ stato bellissimo venire appena una settimana dopo la beatificazione di Giovanni Paolo II a Roma. Tutto qui parla di lui, la sua presenza, le sue foto sono ovunque.

Venerdi 6 maggio

Partiamo con Ryanair da Orio alle 10,45; il volo parte alle 11 per uno sciopero ma va bene, dopo 1 ora e 50 minuti atterriamo all’aeroporto di Balice intitolato a Giovanni Paolo II. Ci sono due opzioni per andare in città: bus o treno; optiamo per quest’ultimo. La stazione (ma è praticamente una pensilina di tram) è distante 200 metri dall’aeroporto; c’è anche una navetta che parte poco prima dell’arrivo del treno (e da quest’ultimo poi porta in aeroporto quelli che partono): la frequenza è di 30 minuti, sul treno arriva subito la bigliettaia e con 10PLN e 20 minuti di viaggio si arriva alla stazione centrale Krakow Glowny. La posizione è comodissima, ai margini della città vecchia, verso la porta dove si trova Barbacane, un bastione difensivo circolare del XV secolo. Andiamo a piedi in hotel (e questa strada la faremo infinite volte nei prossimi giorni). Pokoje Goscinne Isabel è più che altro una pensioncina, diciamo una casa adattata ad hotel, in cui la reception è una stanzetta dove si trova qualcuno solo quando arrivano o partono ospiti. Ci hanno dato le chiavi anche del portone e non li abbiamo più visti per 4 giorni. Non ci hanno rifatto la stanza ne cambiato gli asciugamani e il letto era un po’ scassato, ma il tutto costava poco (l’equivalente di 25-30 € a notte a testa) e la posizione fantastica: a 50 metri dalla piazza del mercato, una favola. Il tempo di lasciare gli zaini in camera e siamo nel cuore della città.

La piazza del mercato Rynak Glowny la più grande piazza medioevale d’Europa, lunga 200 metri per lato, quadrata, elegante piena di bar con i tavolini all’aperto (visto anche coperte per i clienti), vero punto di incontro dei ragazzi e dei turisti di Cracovia, divisa in due dal lungo edificio rinascimentale del 13 secolo il mercato dei tessuti (Sukiennica), all’interno del quale per tutta la sua lunghezza, tante piccole bancarelle vendono oggetti turistici, ambra, mentre sulle pareti gli stemmi delle corporazioni e delle città polacche abbelliscono l’insieme. Al primo piano è ospitato il museo della pittura polacca

Annunci Google
  • 19994 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. KrakowRentals
    , 7/6/2012 20:36
    Vi invitiamo caldamente ai nostri appartamenti a Cracovia !

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social