Su e giù fra Ontario e Quebec

Resoconto di una famiglia "on the road" nella East Coast canadese

  • di goku
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Per il nostro primo viaggio intercontinentale in tre (io, mia moglie Cristina e la piccola Ginevra-21 mesi-), abbiamo scelto il Canada orientale ed in particolare l’Ontario ed il Quebec. (anche se a voler essere precisi, quando Ginevra aveva sei mesi (!!) eravamo stati già in Marocco…quindi già fuori dall’Europa).

La scelta è stata fatta, sia per la bellezza dei posti, ma anche per la relativa semplicità dell’organizzazione e la sicurezza (in tutti i sensi) del paese nordamericano.

Essendo di Genova e non volendo fare scali (sempre fastidiosi, soprattutto con una bambina piccola), scegliamo di partire con un volo diretto dalla “vicina” Nizza per Montreal e prenotiamo con circa due mesi d’anticipo con la compagnia canadese Transat (640€ a/r).

LUNEDI 27 GIUGNO

NIZZA-MONTREAL

Raggiungiamo l’aeroporto di Nizza in treno (più un breve tratto in bus) e alle 13.45 decolliamo alla volta di Montreal. Il volo scorre tuttosommato tranquillo, nonostante l’eccitazione, mista a curiosità della bambina, che ci tiene impegnati per quasi tutto il viaggio (a parte due ore di sonno). Atterriamo a Montreal puntualissimi alle 16.15, superiamo un’interminabile fila al controllo passaporti, grazie al fatto di essere con una bambina e dopo aver prelevato i primi dollari canadesi (1€=1.35CAD), raggiungiamo in taxy il vicino hotel che ci ospiterà per questa notte.

Avendo un altro volo domattina presto per Toronto, abbiamo scelto un hotel nei pressi dello scalo. Esco per fare la spesa in un vicino supermercato e grazie alla cucina presente nel mini-appartamento, intorno alle sette (ma per noi è già l’una di notte…) ceniamo.

MARTEDI’ 28 GIUGNO

MONTREAL-TORONTO-NIAGARA

La notte, nonostante qualche risveglio anticipato di Ginevra, scorre tuttosommato tranquilla e intorno alle 6.30 (per noi è mezzogiorno e mezzo!), ci alziamo e andiamo a fare colazione, dopodiché carichiamo i bagagli sulla “navetta” messa a disposizione dall’hotel e ritorniamo all’aeroporto.

Il volo per Toronto, fatto con la low cost canadese Westjet (ottima), parte puntuale alle nove e dopo poco più di un’ora atteriamo nella metropoli dell’Ontario.

Raggiungiamo gli uffici dell’Alamo e in pochi minuti entriamo in possesso di una nuovissima e superaccessoriata vettura a noleggio. Faccio mente locale per ricordare la guida con il cambio automatico (semplicissima e veramente comoda…) e in men che non si dica siamo fuori dall’area aeroportuale. Il traffico sulle autostrade intorno a Toronto è intenso, ma dopo due o tre deviazioni, usciamo dall’area metropolitana e ci dirigiamo verso il confine USA e precisamente a Niagara.

Ci fermiamo lungo la strada per pranzare, quindi intorno alle 13.30 arriviamo finalmente in hotel.

Tempo di assestarci un attimo e usciamo a piedi per raggiungere le vicine cascate.

Lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi è maestoso: di fronte abbiamo le American Falls mentre sulla destra lo spettacolo delle Horseshoe Falls, le “vere” cascate del Niagara, quelle che si vedono sui cataloghi turistici o in televisione.

Le cascate sono famose, non tanto per la loro altezza (poco più di 50 mt) quanto per la loro portata d’acqua e per la larghezza (675mt).

Effettivamente avendo già visto Iguazù (a parte il contesto decisamente differente…), le Niagara Falls sono indubbiamente più basse, ma molto più “potenti”(Garganta del Diablo a parte…).

Ci avviciniamo lentamente, lungo una bellissima passeggiata che costeggia il fiume Niagara alle Horseshoe Falls e approfittiamo di un bellissimo arcobaleno per immortalare questo fantastico spettacolo. Arriviamo sin sul bordo delle cascate, bagnandoci ad ogni folata di vento contrario e ammiriamo dall’alto il salto che fa l’acqua per raggiungere il fiume: veramente eccezionale!! Forse una delle immagini più belle di tutto il viaggio, quindi torniamo sui nostri passi, facendo decine di soste per immortalare con degli scatti fotografici e da diverse angolazioni, le cascate

  • 39183 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social