Ontario e Quebec, sulle orme degli orsi neri

Domenica 06/08/06 Evviva siii parteee… Domenica 6 agosto alle 8 del mattino ho raggiunto i miei amici all’aeroporto di Linate. Come solito i bergamaschi mi avevano preceduto di almeno 2 ore, ma il nostro aereo sarebbe partito solo 1 ora ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Domenica 06/08/06 Evviva siii parteee... Domenica 6 agosto alle 8 del mattino ho raggiunto i miei amici all’aeroporto di Linate.

Come solito i bergamaschi mi avevano preceduto di almeno 2 ore, ma il nostro aereo sarebbe partito solo 1 ora e mezza più tardi Il tempo materiale per baci e abbracci e poi subito in coda per le formalità di rito. Causa il grande traffico il nostro aereo decollò con un’ora abbondante di ritardo e fra una cosa e l’altra ci trovammo al banco della ERTZ,presso la quale avevamo prenotato il minivan,2 ore dopo il previsto.

Finalmente verso le ore 18, local time, veniamo in possesso della nostra Chevrolet.

La macchina è bella, bianca, comoda e...Accidenti con le marce automatiche. Di quelle diavolerie io non ne capisco niente e la cosa mi preoccupa un po’.

Vanni non fa una piega si mette alla guida della macchina e con Gigi come navigatore lasciamo Toronto e ci dirigiamo alla volta delle Niagara falls.

Le cascate distano da Toronto 129,00 Km. Prevedendo un certo affollamento data l’alta stagione, Gigi propone St.Catharines come sosta per la notte, con l’intenzione poi, dopo la sistemazione in albergo, di raggiungere le cascate per godere degli effetti luci e suoni in un paesaggio notturno. Ci parve un’ottima idea e fummo tutti d’accordo per poi pentircene quasi subito.

***...Che salassata...Ma c’era la piscina interna e Gigi e io c’eravamo promesso di farci magari un giro.

La cena l’abbiamo consumata in un ristorantino poco lontano dal nostro hotel,un locale semplice ma carino e la più parte di noi ,me compresa,ha ordinato salmone e gamberetti che si è rivelata un’ottima scelta.

Naturalmente poi si era fatto tardi e non si andò più al romantico appuntamento con le falls.

P.S. La piscina chiude alle ore 22 ...Niente bagno e subito a letto Lunedì 07/08/06 Cascate con maratona a Toronto.

La sveglia era prevista per le 7.30 e il lussuoso hotel non prevedeva la prima colazione, però, come imparammo poi strada facendo, in questi casi nella stanza c’è sempre l’occorrente per il caffé e il tè. Alle 8 tutti in macchina(guida sempre Vanni) e via verso Niagara.

Stavamo ancora seguendo le segnalazioni stradali circa le cascate U.S.A. E quelle Canadesi quando all’improvviso ce le siamo viste davanti in tutta la loro magnificenza. Non era proprio così che le immaginavo. Prima di tutto pensavo fossero più grandi, poi che fossero più vicine quasi a toccarsi. In effetti, scoprimmo che con il tempo si erano quasi dimezzate, ma lo stesso erano grandiose.

Trovammo un parcheggio coperto vicino al porticciolo e ci affrettammo alla biglietteria per comprarci l’emozionante viaggio sotto le cascate. Erano circa le 9 e la coda non c’era ancora, così in poco tempo ci trovammo avviluppati in un leggero impermeabile blu, in dotazione dalla MAID of the MIST, catapultati su un battello e pronti a prenderci la nostra fetta di suspence.

Era ormai mezzogiorno e i morsi della fame incominciavano a farsi sentire. Attraversammo tutto il favoloso parco che si vede nella foto in prima pagina e ci venne l’idea di un pic-nic sull’erba,ma andando a cercare l’occorrente,sbucammo in quella che per me era la città dei balocchi. Finimmo in una” pizzeria “all’aperto. Ci pentimmo di non aver avuto fiducia nella capacità d’accoglienza di Niagara. Posti letto ce n’erano in abbondanza.

Salutammo le falls e ci dirigemmo verso Toronto per visitare la città.

All’entrata della metropoli seguiamo il cartello lungo lago. La CN Tower con il famoso Stadio Roger sono le uniche cose interessanti o curiose da vedere. Ce la prendiamo comoda

  • 14298 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social