Montréal

Partenza il: 25/12/2017
Ritorno il: 31/12/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

Il Canada è uno stato immenso probabilmente per visitarlo tutto con lentezza, come piace a me, ci vorrebbero mesi e mesi e probabilmente neppure allora avremmo scoperto ogni suo angolo. Una soluzione possibile per scoprire sempre nuovi angoli di Canada potrebbe essere quella di andarci diverse volte e fare un piccolo pezzettino alla volta. Il mio primo e per ora unico viaggio in Canada, ha visto come protagoniste le Cascate del Niagara che, seppur estese anche sul territorio americano, esprimono tutta la loro potenza dal lato canadese e non avrei potuto recarmi alle Niagara Falls senza atterrare su Toronto, una città che da tempo sognavo di visitare e dalla quale sono partita per Montréal, ultima tappa del mio viaggio in Canada prima di volare a Cuba.

Montréal è una città completamente diversa da Toronto; qui si parla il francese ed ogni cosa rimanda al gusto dei nostri vicini di casa, dall’architettura alla gastronomia. Abbiamo raggiunto la città di Montréal in bus partendo dalla stazione dei bus di Toronto e viaggiando di notte per circa 6 ore. Durante il viaggio si potevano intravedere, grazie ai lampioni che illuminavano le strade, immense distese di neve che imbiancavano il paesaggio e che sono una costante di tutto il territorio canadese durante i mesi invernali, periodo nel quale siamo stati per la prima volta in Canada. Il bus termina la sua corsa da Toronto in prossimità della stazione metro Berri/UQAM, in una zona molto centrale, dalla quale ci si può muovere verso il resto della città.

Montréal è una città romantica, piena di fascino che si può respirare anche scegliendo la sistemazione giusta per dormire. Noi abbiamo alloggiato all’Hotel Paris, in 901 Sherbrooke Est, situato una zona abbastanza comoda per spostarsi anche a piedi e nella quale mai avrei pensato di ritrovare un tocco d’Asia, l’atmosfera di questo hotel è molto new age ed il personale assolutamente gentile e disponibile inoltre viaggiando in inverno si possono trovare davvero ottime tariffe.

La prima cosa da visitare appena arrivati a Montréal è la basilica di Notre Dame, posizionata nel cuore storico della città, una costruzione che ci riporta a Parigi per la somiglianza nello stile gotico proprio come quello della sua sorella parigina che purtroppo qualche anno fa ha subito un terribile incendio. Per entrare nella basilica di Notre Dame di Montréal è necessario un biglietto d’ingresso pari a 6 dollari canadesi senza ausilio di guida, la fila per accedervi spesso è lunga ed è quindi preferibile acquistare il biglietto on line. La zona intorno alla basilica di Notre Dame è molto animata, qui si possono trovare negozi di ogni genere e molti locali dove intrattenersi bevendo o mangiando. I piatti più diffusi qui sono quelli a base di ostriche o in generale frutti di mare crudi, accompagnati ovviamente da vini francesi, i prezzi non sono proprio a buon mercato ma l’atmosfera che si respira è davvero molto piacevole. Meglio è, se si vuole risparmiare qualcosa, lasciarsi tentare da qualche piccolo stand che propone snack locali, come i bastoncini d’acero, una specie di ghiacciolo a base di sciroppo d’acero, il prodotto simbolo del Canada, versato bollente su un piatto cosparso di granella di ghiaccio che, una volta solidificato, viene arrotolato su se stesso formando un specie di pallina di gelato gusto acero, davvero delizioso. la cosa che mi ha colpito di Montréal è stata l’attenzione all’arte e alla cultura, in giro per la città ci si può imbattere in piccoli mercatini coperti e scoperti dove si possono trovare davvero piccole opere d’arte, oggetti come borse, maglioni e accessori vari realizzati a mano da aziende o artisti locali. Un posto particolarmente interessante è il Marchè Bonsecours in 350 St Paul, la struttura che ospita questo mercato è bella sia esternamente che internamente. In tema di cultura poi a Montréal c’è solo che l’imbarazzo della scelta, abbiamo passato intere giornate all’interno di mostre o biblioteche che sono quasi tutte ad ingresso gratuito, come la Grande Biblioteque 475 boul Maisonneuve, immensa e piena di libri, dischi e attività dedicate ai bimbi che qui soprattutto con il brutto tempo vengono per ritrovarsi con i loro coetanei intrattenendosi in attività bellissime a loro dedicate o semplicemente colorando seduti su grandi tavoli con a disposizione tantissimo materiale per creare le loro piccole opere d’arte.

Guarda la gallery
Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada

Montréal una delle città francesi del Canada



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Villaggio di Nosy Komba

Villaggio di Nosy Komba

Villaggio di Nosy Komba in Madagascar

Scuola in Madagascar

Scuola in Madagascar

Scuola in Madagascar

Vita da villaggio in Madagascar

Vita da villaggio in Madagascar

Vita da villaggio in Madagascar

Leggi i Diari di viaggio su Canada
Diari di viaggio
Montréal

Montréal

Il Canada è uno stato immenso probabilmente per visitarlo tutto con lentezza, come piace a me, ci vorrebbero mesi e mesi e probabilmente...

Diari di viaggio
A spasso per Toronto, la New York canadese

A spasso per Toronto, la New York canadese

Toronto è da molti definita la New York canadese ed in effetti molte similitudini ci sono, come i suoi alti e specchiati grattacieli, le...

Diari di viaggio
Le Cascate del Niagara a Natale, per vivere davvero un

Le Cascate del Niagara a Natale, per vivere davvero un “White Christmas”

L'idea di visitare paesi freddi sul serio mi è arrivata piano piano, vivendo tra Bologna e Riccione ed originaria di un paese in collina...

Diari di viaggio
Canada orientale, fino alle nebbie di Terranova

Canada orientale, fino alle nebbie di Terranova

alla volta di Toronto, senza farci mancare un passaggio (una volta nella vita!) attraverso un drive through di Starbucks, dove ordiniamo un...

Diari di viaggio
Alaska, 49th State

Alaska, 49th State

Da qualche anno avevo in mente di organizzare un viaggio in Alaska, ma l’elevato costo dei voli aerei mi aveva sempre fatto desistere....

Diari di viaggio
Nord Est USA

Nord Est USA

Info pratiche 17 giorni/16 notti Noleggio auto per 13 giorni. 2800 km percorsi. Costo totale per 3 persone: 6900 euro Dettaglio: ...

Diari di viaggio
Je me souviens

Je me souviens

Un lungo viaggio in aereo con scalo a Roma Fiumicino. Siamo un bel gruppo di 6 amici e 2 bambine. Il viaggio in areo mi dà sempre la...

Diari di viaggio
Canada orientale on the road

Canada orientale on the road

1° GIORNO 31/07 ROMA-TORONTO Partiamo in mattina da da Roma Fiumicino con volo diretto su Toronto operato da Air Canada della durata di...

Diari di viaggio
Canada ovest e pacific north west usa

Canada ovest e pacific north west usa

Il viaggio tanto agognato me lo sono conquistata!!! Inseguito e ottenuto il volo ad un prezzo ottimo riesco finalmente a coronare il mio...

Diari di viaggio
Da New York al Canada e ritorno

Da New York al Canada e ritorno

Da New York al Canada e ritorno (by Luca, Sabrina, Federico, Leonardo e Valentina) Sabato 11 Agosto: Finalmente! … Dopo...