Turismo rurale ed enogastronomico tra i comuni del GAL Colline Salernitane

Un itinerario di eccellenze alimentari, in un territorio ricco di storia e tradizioni e di particolare interesse paesaggistico e naturalistico.

Perfetta per gli amanti della nocciola è Montecorvino Rovella, dove si tengono anche sagre dedicate e i cui luoghi di culto cristiani addirittura risalgono all’anno Mille, periodo della fu Abbazia di San Simeone, oggi divenuto il Duomo dei Santi Pietro e Paolo.

Giffoni Valle Piana è celebre per il Giffoni Experience, il Festival della cinematografia dei ragazzi che richiama star di Hollywood e giovani da tutto il mondo. Eppure, sono tanti i motivi per visitarla anche oltre il periodo della kermesse del grande schermo, dalla millenaria Chiesa di San Martino alla festa del Tiro al caciocavallo, con il gustoso formaggio che viene conteso dai gareggianti per ottenere il più ambito dei premi.

Giffoni Sei Casali e nota per il “paese albergo”, la frazione di Sieti, diventata uno scrigno di ospitalità  in ambiente salutare al fresco dei Monti Picentini.

Tra Castiglione del Genovesi, San Cipriano Picentino e Montecorvino Pugliano c’è l’imbarazzo della scelta in fatto di chiese, monumenti ed eventi: imperdibile il Palio delle Frazioni di Montecorvino, il Palio del ciuccio a San Cipriano (con gli asini montati dai fantini) e il Presepe vivente di San Mango Piemonte, durante il quale si servono dolci a base di Melannurca.

Olevano sul Tusciano vanta un sistema di grotte unico nel suo genere in Italia, la Grotta di S. Michele Arcangelo, una cavita naturale ove  all’interno è ubicato un complesso religioso con affreschi ed architetture di scuola  bizantina, risalenti al nono secolo, del complesso carsico sono state avviate le procedure di riconoscimento come patrimonio dell’umanità UNESCO.

turistipercaso

Guarda la gallery
dcim100mediadji_0004.jpg

mela mano due

raccolta nocciole

seminario

uva

borgo particolare



    Commenti

    Lascia un commento

    Video Itinerari