Gita alle cascate del Niagara

Una giornata alle grandiose cascate (lato americano)

Diario letto 5625 volte

  • di Ivonne83
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Finalmente una bella giornata calda di sole, quindi si parte per andare a vedere le Cascate del Niagara, a soli 30 minuti di macchina da Buffalo. Durante il tragitto si poteva intravedere la nuvola degli spruzzi d’acqua ma non ci immaginavamo un così tale spettacolo della natura! All’arrivo, parcheggiamo in uno dei tanti parcheggi e ci incamminiamo verso l’area del parco. Acquistiamo il biglietto d’ingresso cumulativo per 5 attrazioni ovvero un pass che ci consente di accedere al Maid of the Mist, Cave of the Winds, Niagara Adventure Theater, Aquarium of Niagara, Niagara Gorge Discovery Center (costo 38 $ a testa). Il pass include anche la possibilità di prendere, per un numero illimitato di volte, il trenino che fa il giro del parco. Siamo pronti quindi per inoltrarci alla scoperta delle celebri Cascate del Niagara. Ci incamminiamo verso la Observation Tower per una vista complessiva delle cascate e ciò che vediamo è di una bellezza così suggestiva: una grandissima quantità d’acqua dalla forza sorprendente. Restiamo meravigliati, e l’arcobaleno che si materializza rende l’atmosfera unica e fresca. Proseguiamo prendendo l’ascensore che ci fa scendere sino all’imbarco del Maid of the Mist, ci forniscono delle mantelle impermeabili che indossiamo divertiti e saliamo sul traghetto. L’esperienza è unica e bellissima, il traghetto arriva sino sotto le cascate, con conseguente doccia di spruzzi d’acqua. Il tragitto dura circa 10/15 minuti, dopo di che scendiamo a terra e percorriamo un sentiero fatto di scale che ci consente di avvicinarci ancora di più alla cascata. Qualche foto di rito e risaliamo all’Observation Tower da dove partiamo per una passeggiata lungo il Niagara River. Attraversiamo il ponte e arriviamo a Goat Island dove ci gustiamo le cascate da diversi punti di vista. Accediamo quindi ad un’altra attrazione: Cave of the Winds. Prima di metterci in coda ci forniscono dei sandali specifici che dobbiamo indossare (poi capiremo perché). Ci fanno salire su ascensore che ci fa scendere di circa 50 metri e anche qui ci forniscono un “rain poncho”. Siamo alla base delle cascate e la passerella con scalette e piattaforme ci consente di arrivare proprio sotto il getto scrosciante delle cascate: da mancare il fiato! Emozionante e divertente e l’acqua fresca ci da un po’ di sollievo dal caldo. Inutile dire a cosa servivano i sandali visto che siamo completamente fradici! Dopo anche questa esperienza indimenticabile, proseguiamo la nostra passeggiata sull’Isola sino a giungere alla vista delle spettacolari Horseshoe Falls, le cascate canadesi a forma di ferro di cavallo, davvero imponenti! Torniamo nella zona Visitor Center dove ci fermiamo per pranzo (un panino). A seguire scegliamo il Theater dove proiettano alcune storie e leggende riguardanti le cascate. E poi il Niagara Gorge Center che però non ci entusiasma molto (fornisce un percorso informativo sulla storia geologica dell’area, rocce e fossili). A ultimare il nostro tour ci aspetta il piccolo Acquario con pinguini e squali, tartarughe e leoni marini. La nostra visita si conclude tornando al Visitor Center con il trenino che fa il giro del parco. Purtroppo il nostro visto non ci consente di poter attraversare il Rainbow Bridge per visitare il lato canadese di questa forza della natura ma siamo comunque molto contenti per questa indimenticabile e spettacolare vista.

  • 5625 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social