Alla scoperta di Marsala

Mare, storia, cultura e mito tra le Saline di Marsala e il Museo della Nave Punica
 

Trapani e la sua ricca provincia valgono un viaggio lungo oltre 4 ore d’auto, per noi che partiamo dalla punta opposta della Sicilia: in viaggio da oriente ad occidente di una Trinacria bellissima, quanto vasta e difficile da percorrere (pochi i tratti autostradali degni di questo nome lungo il tragitto) ma entusiasmante con tutti i suoi luoghi suggestivi e pieni di bellezza! Questa parte della Sicilia non la conoscevamo molto bene e così abbiamo deciso di rimediare.

Marito e figli (diciottenne e quattordicenne) accettano la mia proposta con mia non poca sorpresa ma altrettanta felicità. Facciamo base a Marsala in un B&B molto accogliente e proprio alle spalle delle Saline, il B&B Tramonti d’aMare. Accoglienza impeccabile, camera quadrupla molto ampia e con uno spazio separato per la camera dei ragazzi. Bagno ampio e doccia super confortevole. Pulizia degli ambienti e colazione varia e ricca completano l’offerta. Dalla terrazza, poi, si gode di un bellissimo panorama sulle Isole Egadi! Diciamo che non potevamo sperare di meglio, e vista anche la posizione del B&B direi che la scelta si rivela davvero azzeccata. Ottimo, infine, il rapporto qualità-prezzo (circa 500 € per le 5 notti in quadrupla in B&B). Trascorriamo qui 5 notti che ci consentono di fare delle gite giornaliere nei dintorni.

Giorno 1 – Visita alle saline di Marsala

Il primo giorno lo dedichiamo alla visita delle Saline, sia in mattinata che poi al tramonto. La giornata fra queste due visite si svolge al centro città: lo percorriamo tutto e godiamo di una bella brezza che arriva direttamente dalle due porte principali della città: Porta Garibaldi e Porta Nuova.

Il centro cittadino è un vero e proprio salotto: le strade lastricate luccicano, dando un piacevole senso di ordine e pulizia. Entriamo nella cattedrale e poi gironzoliamo ancora senza una meta precisa. Arriviamo sul lungomare e, tornando sui nostri passi, ci fermiamo all’antico mercato del pesce che, vista la tarda ora mattutina, era già quasi vuoto sia di mercanzia che di avventori.

Per il pranzo ci facciamo tentare da un pane cunzato veramente ottimo comprato in uno dei locali del centro. Il pane cunzato, per quei 2 – 3 che non lo sapessero, è un gustoso sfilatino di pane casereccio condito con pomodori freschi, tanto olio extra vergine di oliva, formaggio stagionato o tuma fresca, e poi a piacere tonno oppure acciughe (nei più golosi entrambi) e tanto origano profumatissimo .Un pasto semplice ma super gustoso alla modica cifra di 2,50 €.

Il Museo della Nave Punica di Marsala

Dopo il caffè, anche per sfuggire alla calura e all’abbiocco del dopo pranzo, ci spostiamo al Museo Archeologico Regionale Lilibeo, meglio conosciuto come il Museo della Nave Punica. Esiste dal 1986 (in quello che era stato nell’ ‘800 uno stabilimento di produzione del vino marsala), ma nel 2017 è stato completamente rinnovato. Sorge su un promontorio prospiciente il mare ed è ricco di importanti testimonianze archeologiche dall’epoca tardo romana al Medioevo; alle spalle si trova una grande area demaniale, che è il nucleo principale del Parco archeologico.

Protagonista del museo è senz’altro il relitto della Nave Punica, della quale è stato possibile ricostruire lo scafo; rappresenta un esempio unico al mondo. Si prosegue poi nelle altre sale, sempre piacevoli per il fresco di cui si può godere rispetto alla calura esterna, e soprattutto per il silenzio che vi si assapora.

Guarda la gallery
img_4476

img_4693

img_4685

img_4684

img_4671

img_4641

img_4608

img_4581

img_4552

img_4546

img_4490

saline di marsala, sicilia

img_4431

img_4423

img_4391

img_4385

img_4380

img_4378

img_4364

img_4361

img_4354



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su RaccontaItalia
    Diari di viaggio
    tra termoli e peschici sotto la pioggia: la magia di un viaggio

    Tra Termoli e Peschici sotto la pioggia: la magia di un viaggio

    Ad un certo punto, è pur vero che accade: in una frazione di secondo, dopo ore trascorse in coda lungo l’Adriatica, si materializza il...

    Diari di viaggio
    viaggio a passo lento con lo zaino sul sentiero degli dèi

    Viaggio a passo lento con lo zaino sul Sentiero degli dèi

    Quello che amo fare nei viaggi che scelgo di organizzare è unire l'esperienzialità del gusto con l'esplorazione senza filtri del...

    Diari di viaggio
    la ceramica di grottaglie

    La ceramica di Grottaglie

    Cammino per le viuzze di un centro storico realizzato sul modello tipicamente pugliese, circondato da voci, colori, monumenti e arte...

    Diari di viaggio
    cinque terre low cost

    Cinque Terre low cost

    Cinque Terre low cost si può? Certo che sì! Essendo una studentessa da qualche anno ormai cerco di organizzare le vacanze assieme al mio...

    Diari di viaggio
    3 regioni in 3 giorni

    3 regioni in 3 giorni

    Approfittiamo del weekend lungo del ponte del 2 Giugno per salire in sella alle nostre bici e affrontare il passo del Cerreto.Giovedì...

    Diari di viaggio
    isola d’elba: non tutta ma bonaparte

    Isola d’Elba: non tutta ma Bonaparte

    Quando si pensa all’Isola d’Elba, la prima cosa che viene subito in mente è il meraviglioso mare e le tipologie differenti di...

    Diari di viaggio
    lo stile moresco a due passi da casa

    Lo stile moresco a due passi da casa

    Eh si chi l’avrebbe mai detto, questi decori arabeggianti tra gli Appennini bolognesi.Non ci troviamo a Siviglia, a Cordova o a...

    Diari di viaggio
    riviera di levante in treno

    Riviera di levante in treno

    Sabato partenza con Flixbus da stazione di Mestre-Venezia alle ore 10, biglietto per Genova previsto alle 17 circa, costo 24 euro, con...

    Diari di viaggio
    in moto tra le colline toscane lungo la via di setteponti

    In moto tra le colline toscane lungo la via di Setteponti

    In questi primi giorni di estate ho deciso di percorrere sulla mia vespa una strada antica e bellissima, che attraversa un angolo di...

    Diari di viaggio
    venezia non stanca mai

    Venezia non stanca mai

    Eccoci qui, per l’ennesima volta, a visitare Venezia!Questa volta partiamo in treno da Brescia, su Italo: alle 10.00 di sabato...