FLORIDA e OLD AMERICA

01 AGOSTO 2005 – Lugano – Miami Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso per la nostra partenza per gli Stati Uniti!!! io (Laura) e mio marito (Alberto) siamo partiti alle 07.30 dal piccolissimo aeroporto di Lugano; molto più tranquillo ...

  • di Lalla75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

01 AGOSTO 2005 – Lugano – Miami Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso per la nostra partenza per gli Stati Uniti!!! io (Laura) e mio marito (Alberto) siamo partiti alle 07.30 dal piccolissimo aeroporto di Lugano; molto più tranquillo ed economico di Malpensa! soprattutto il primo Agosto! Dopo lo scalo a Zurigo e dopo 9 ore di volo atterriamo a Miami! Uno dei nostri sogni più grandi si sta realizzando! Alle 17.00 ora locale dopo l’atterraggio e il ritiro bagagli (tutto perfetto, abbiamo volato con la Swiss Air) ci rechiamo alla Alamo per il ritiro della nostra vettura prenotata da casa. Dovevamo accontentarci di una Camaro due porte, ma la Sig.Na della Alamo ci ha consigliato una macchina più grande, ovvero una Jeep Gran Cherokee bianca alla Puff Daddy per intenderci!! Alberto non ha esitato un attimo (visto anche i Km previsti per il nostro viaggio) e subito dopo, pagando ovviamente la differenza, siamo a bordo del nostro fantastico fuoristrada, direzione MIAMI BEACH! Il tempo è bellissimo, il cielo di un azzurro spettacolare e il caldo è sopportabile non troppo afoso come invece ci aspettavamo. Dopo aver raggiunto il nostro hotel (nel Art Dèco District) usciamo subito alla scoperta della mitica Miami Beach!! Lungo mare, aperitivo/cena in Ocean Drive, il famoso lungo mare dove ci sono i caratteristici alberghetti tutti in colori pastello, ristoranti e negozietti e palme...Ci ambientiamo subito!! ormai è buio e non riusciamo a vedere il mare e la spiaggia così torniamo in hotel anche perché ormai la stanchezza inizia a farsi sentire.

02 AGOSTO 2005 - Miami Ci svegliamo all’alba a causa del fuso orario (Alberto è già andato a correre sulla spiaggia) e facciamo colazione sul lungo mare al Pelican (albergo ristorante di proprietà della Diesel, molto curato e alla moda) vista palme e musica chil out di sottofondo...Niente male come inizio! Dopo la colazione noleggiamo due belle biciclette per gironzolare in città. Ci facciamo dare una piantina dal noleggio bici e ci dirigiamo verso il porto, dove possiamo ammirare splendide barche e famiglie pronte a salpare per la giornata in barca!! Ci rendiamo subito conto del caldo e del sole fortissimo, meno male che ci siamo muniti di crema solare, cappellini e occhiali!!! oltre al porto andiamo verso una zona chiamata Venetian, costituita da canali e ponti che uniscono praticamente Miami Beach a Miami Downtown, dove possiamo ammirare bellissime case con relative imbarcazioni “parcheggiate” davanti! pazzesco! Il caldo inizia a farsi sentire così andiamo a bere un tè freddo in Lincoln road, (via pedonale, carinissima, piena di negozi, bar e ristoranti), in una bellissima libreria, piccolina, graziosa e fornitissima soprattutto di libri di architettura. Dopo il ristoro ci rechiamo sul lungomare, lo percorriamo tutto fin dove è possibile, abbronzandoci e ammirando la spiaggia bianchissima ed enorme, anche il mare ha un colore fantastico dal blu al turchese al verde acqua...Ma nonostante questo ci chiediamo come facciano a stare in spiaggia con un sole così forte...Sarà che noi (soprattutto io) ho una carnagione bianchissima e quindi la paura di ustionarmi è alta...Così ci fermiamo a pranzo all’Hotel National (dopo essere stati rimbalzati al Delano), albergo bellissimo dove tutti possono entrare a bere o mangiare qualcosa a bordo piscina...Infatti ordiniamo un freschissimo piatto di frutta, ideale con questo caldo! Dopo questa pausa rigenerante, riprendiamo il nostro rilassante giro in bici, purtroppo la pista ciclabile in alcuni punti è interrotta (ma stanno già facendo dei lavori) e quindi in strada bisogna stare molto attenti alle macchine che non sono abituate ad avere le bici tra i piedi...Visto che eravamo gli unici in bici! verso le 18.00 riconsegniamo le bici e ci incamminiamo verso l’hotel passando da Ocean Drive. Alle 16.00 sono già iniziati gli happy hour!! pazzesco iniziano tutti a mangiare e bere alle 16.00! così anche noi decidiamo di fermarci per un aperitivo al News Cafè, dove ordiniamo un daiquiri lime! buonissimo e dissetante! Dopo una tappa in hotel siamo pronti per la serata...Non siamo tipi che fanno molto tardi e quindi ci siamo limitati a una cena al Mediterraneo, sempre in Ocean Drive, a base di pesce, abbiamo mangiato benissimo, nonostante le porzioni esagerate, forse però un posto troppo turistico...E poi abbiamo preso un cocktail in un locale latino americano, con splendide ballerine e ballerini, sempre in Ocean Drive, dopodichè siamo tornati in hotel! 03 AGOSTO 2005 – Fort Lauderdale Oggi colazione in hotel, niente male (a parte la temperatura bassissima dovuta all’uso sconsiderato, direi da pazzi dell’aria condizionata, se soffrite il freddo consiglio di portare sempre con se una felpetta o maglioncino) la colazione a buffet comprende anche frutta fresca, yogurt e cereali. Subito dopo partiamo per Fort Lauderdale a mezz’oretta di macchina da Miami. Arrivati a destinazione su consiglio della nostra guida per la Florida (rough guides – avaliardi viaggi) ci dirigiamo verso il porto dove acquistiamo due biglietti per una gita in battello sulla Jungle Queen Riverboat (battello in stile coloniale bianco con grandi pale sul retro), per esplorare i favolosi canali che formano Fort Lauderdale; il giro è previsto per 14.00 ed essendo circa le 11.00 decidiamo di andare sul lungomare dove ammiriamo la spiaggia bellissima bianca, grande con il mare altrettanto favoloso, facciamo due passi, qualche foto, mangiamo qualcosa e ci dirigiamo verso Las Olas Blvd, una via del centro dove ci sono negozi molto IN (però molto classici e negozi di antiquariato). Nei dintorni c’è la Stranahan House dimora e centro di affari di Frank Stranahan, colono dei primi del novecento. La casa è molto bella, ma ci siamo limitati a vederla da fuori e qui abbiamo il nostro primo incontro ravvicinato con due iguane...Da queste parti ce ne sono moltissime e mentre Alberto si dà alla fuga per lo spavento mentre io le fotografo...Sono uscite da un cespuglio al nostro passaggio, vicino al canale, mentre stavamo ammirando la casa di Stranahan. Alle 14.00 inizia il nostro giro in battello, dove ammiriamo le fantastiche ville...Direi faraoniche...Alcune sono esagerate, una è addirittura simile alla Casa Bianca! tutte le case hanno dei giardini curatissimi e piscina, oltre naturalmente alle relative imbarcazioni davanti a casa

  • 4508 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Spiritodivino
    , 18/2/2015 13:23
    Ciao!
    Ho appena letto il vostro diario di viaggio e sono molto affascinata, anche a me piacerebbe tantissimo fare il tour del profondo sud, quindi mi stavo domandando: che guida hai utilizzato per programmare l' itinerario, se ne hai utilizzata una?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social