On the Road attraverso California, Utah, Arizona, Nevada e Texas!

Il racconto della nostra Luna di Miele attraverso la California, gli scenari fantastici della West Coast, la grandiosità dei Parchi Naturali di Utah, Arizona e Nevada, l'incanto di città dinamiche ed elettrizzanti e la magica atmosfera country...

  • di Massimo Polimeni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Premessa…

Visitare gli Stati Uniti era sempre stato il nostro sogno e farlo coincidere con la nostra Luna di Miele ci sembrava la scelta più ovvia e più vantaggiosa… La preparazione al viaggio è stata meticolosa, grazie ai preziosi consigli tratti dai racconti degli altri “Turisti per Caso” (http://turistipercaso.it/) - sito che vi consigliamo senz’altro di consultare nella fase di organizzazione del viaggio - alle tante ore passate su internet per documentarci sui posti che avremmo visitato, ai tanti spunti raccolti qua e là da chi aveva scelto di recente di effettuare lo stesso nostro itinerario.

Pur volendoci ritagliare un viaggio su misura abbiamo tratto un gran beneficio dalle informazioni e dalle esperienze che altri prima di noi avevano fatto e speriamo di potere a nostra volta contribuire con questo racconto alla buona riuscita del viaggio che deciderete di organizzare.

Abbiamo prenotato il volo a/r tramite la Cts di Pisa (volo Delta, 1.500,00 euro per due) le prime notti in hotel a San Francisco (direttamente sul sito web dell’albergo) e verificato e confrontato le condizioni di noleggio auto delle varie compagnie. Tutto il resto l’abbiamo affidato - senza mai pentircene - al nostro spirito di avventura e di adattamento.

Di ogni luogo visitato abbiamo riportato un link che vi potrà servire per pianificare il vostro itinerario. Alla fine del nostro racconto abbiamo inserito alcuni suggerimenti che vi torneranno utili se la lettura di questo diario vi avrà fatto venire voglia di visitare gli States. Alcuni spunti sono stati tratti da altri racconti, e qui integrati ed ampliati. Se avrete necessità di maggiori riferimenti, informazioni di vario tipo, suggerimenti, etc, scriveteci a nobis8066@libero.it.

E ora mettetevi comodi, vi aspetta il lungo ed affascinante racconto della nostra Luna di Miele "On the Road" attraverso la California, gli scenari fantastici della West Coast, la grandiosità dei Parchi Naturali di Utah, Arizona e Nevada, l'incanto di città dinamiche ed elettrizzanti e la magica atmosfera country del Texas! Buon Viaggio! Massimo e Marina.

Da Roma a San Francisco..

12 Ottobre 2009 - Ci imbarchiamo alle 13,25 da Fiumicino, con alle spalle lo stress, l’emozione e la fatica del nostro “Giorno più Bello” e dopo una notte passata in autostrada alla guida della nostra Alfa, da Bari a Roma in compagnia di due amici ai quali affideremo l’auto durante la nostra lunga assenza dall’Italia.

Al gate della Delta i controlli sono modesti, niente a che vedere con quelli che ci aspettano una volta che avremo messo piede in America..

Imbarchiamo i bagagli (più tardi ci accorgeremo di avere commesso un clamoroso errore di valutazione portandoci dietro una quantità esagerata e inutile di vestiario che non uscirà mai dalla valigia e che lasceremo su territorio americano per far spazio ad acquisti e regali da riportare indietro…) e appena saliti a bordo ci si apre il cuore: poltrone spaziose e comodissime, corridoi larghi, hostess gentili e sorridenti e già pregustiamo le lunghe ore di volo sprofondati in questo salotto volante e coccolati dal personale di bordo... fino a quando scorrendo i numeri e le file ci ritroviamo ai posti giusti... e nella classe giusta! Se avete viaggiato in low cost con la Ryanair non avete bisogno di leggere il seguito di questa descrizione… i sedili sono angusti e i miei 184 cm di statura non trovano rimedio se non irrigidirsi in posizione semieretta e sperare in un lungo sonno anestetizzante... che delusione… ma che importa, siamo sposati da un giorno, siamo felici ed eccitati al pensiero di questo sogno che sta per concretizzarsi, staremmo seduti in terra nel corridoio pur di vederlo finalmente realizzato!

Ma ora si parte, rullaggio e decollo, America arriviamo!

Il volo è tranquillo, dall’oblò dopo le Alpi, i campi ordinati di Francia e Inghilterra, poi solo nuvole e oceano, ascoltiamo musica in cuffia (country per me, tanto per cominciare ad ambientarmi) e vediamo un discreto numero di film (alcuni in inglese) nei piccoli schermi inseriti nei sedili, e dopo 10 ore di sonnellini, risvegli, spuntini, lettura e compilazione dei bizzarri (ma obbligatori) questionari del Dipartimento per l’Immigrazione (nei quali tra l’altro ci viene chiesto di dichiarare se siamo terroristi, se siamo spie, se siamo stati mai condannati per genocidio o se siamo depravati morali…) sotto di noi si materializza il primo lembo di terra Americana che ci affrettiamo a fotografare… che emozione!!

Atterriamo finalmente al JF Kennedy di New York, impressionante per dimensioni (rulliamo sulla pista per almeno venti minuti fino al terminal...) e ci troviamo subito intruppati in doppia fila (una per i residenti, l’altra per gli stranieri) per i severi controlli preliminari all’ingresso su territorio americano

  • 59499 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. kiarev
    , 17/2/2012 20:47
    complimenti!! Leggendo il tuo racconto ho davvero sognato...è il viaggio che vogliamo fare anche noi...e speriamo di riuscirci quest'anno... grazie degli ottimi suggerimenti!
  2. dedè74
    , 20/1/2012 19:19
    Bellissimo racconto, complimenti!
    Utilizzerò senz'altro molti dei vostri suggerimenti!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social