Sardegna: Arborea e dintorni

Primo agosto 2006 Padova :Una pioggia scrosciante invade tutta la pianura, per fortuna parto,vado in sardegna trovare un amico sardo.Ore 10 e 45:Marco Polo di Venezia volo per Cagliari con Alpi Eagles in cooperazione con Alitalia. Viaggio bello. Senza vuoti ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Primo agosto 2006 Padova: Una pioggia scrosciante invade tutta la pianura, per fortuna parto,vado in sardegna trovare un amico sardo. Ore 10 e 45: Marco Polo di Venezia volo per Cagliari con Alpi Eagles in cooperazione con Alitalia. Viaggio bello. Senza vuoti d'aria. A meta’ strada compare il sole.Bene Arrivo in terra sarda alle12. Ritiro bagagli puntuale e subito fuori arriva a prendermi Christian. Partiamo alla volta di Arborea,chiamata una volta Mussolinia di Sardegna ,in provincia di Oristano. Imboccando la statale 131.Sistemazione all hotel con pernottamento e prima colazione. Doccia e poi giro esplorativo per Arborea:piazza Maria Ausiliatrice con la Chiesa di Cristo R.Edentore. Sosta al Blu bar. Serata in pizzeria al ristorante al ***

Secondo giorno: spiaggia diAbarossa sabbia a grana media .Si raggiunge attraverso una stradicciola che si dirama dalla strada provinciale nei pressi del porto industriale diOristano.

Terzo giorno: Spiaggia Is Aruttas sabbia di quarzo bianco con granelli arrotondati dalle onde e da un mare verde smeraldo,una delle piu belle spiagge della Sardegna Alle 14 dobbiamo andarcene perche’ arriva una pioggerellina che continuera’ per 3 - 4 ore. Allora via verso il nuraghe Santa Maria nella zona di Villa Urbana. Sera in pizzeria per la terza volta christian prende la solita pizza salamino e funghi io opto per spaghetti alle verdure.

Quarto giorno: Alle rovine di Tharros e pomeriggio al museo civico di Cabras con reperti archeologici che ripercorrono la storia delaa Penisola Di SINIS regione che chiude a nord ovest il golfo di Oristano.Serata aTorre Grande gelato e camminata. Facciamo l incontro con un ragazzo che fa pupazzi con i palloncini gonfiabili per christian ecco pronto un martello e lo struzzo Beep beep poi parata di danze e balli folkloristici di sardi in costumi delle 4 provincie della Sardegna.

Quinto Giorno: a Montevecchio a vedere la mostra di coltelli Arresojas(una storia a filo di lama) viaggio fatto con una fiammante Kawasaki di Christian

Sesto giorno: A vedere una gara ditrattorie poi di nuovo ad Abarossa(la mia spiaggia preferita) serata ad Uras( centro agricolo piccolo a 26 km da Oristano)per la festa patronale con un euro e cinquanta malloreddus e carne di maiale.

Settimo giorno: A vedere la Villa Del Presidente della societa’ bonifiche sarde. Serata a Guspini al Green Garden pub. Birra tongHerlo.

Ottavo giorno: Esploriamo Costa Verde fino A Piscinas e ci fermiamo alla spiaggia Torre dei Corsari ma e’ vietato fare il bagno per il mare troppo mosso.Splendido pomeriggio.Sera aCagliari visitare il Bastione di SanREMY:.

Nono giorno: Giornata intera nella spiaggia san Giovanni di SInis: faccio il bagno piu bello della mia vita. Sera al ristorante Su Trenini pasta con bottarga e vino a volonta:sono euforica ma che importa e’ l ultimo giorno. Decimo giorno Ritorno a Venezia: Sigh la vacanza e ‘ finita.

Conclusioni La sardegna e stupenda e con un amico sardo ancor di più.

Nency

  • 3923 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social