Samos, Patmos, Lipsi Agosto 2009

Dal 3 al 13 Agosto 2009 io e il mio fidanzato abbiamo deciso di ritornare nella nostra amata Grecia. Questa era la nostra unica certezza...

  • di dani5
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Dal 3 al 13 Agosto 2009 io e il mio fidanzato abbiamo deciso di ritornare nella nostra amata Grecia. Questa era la nostra unica certezza. Ci rimaneva solo ora da scegliere fra le numerose isole che la Grecia propone per le vacanze. Come sempre abbiamo dato la precedenza alle isole con l’aeroporto in modo tale da rendere il nostro viaggio il più confortevole possibile. La nostra scelta pertanto è ricaduta sull’isola di Samos, isola appunto dotata di aeroporto, oltre a essere in posizione strategica perché circondata da altre isole greche molto interessanti ed essere vicinissima alla Turchia.Il nostro piano di viaggio prevedeva pertanto di visitare più isole contemporaneamente dando ovviamente la precedenza all’isola di Samos ma facendo anche un salto in Turchia e sulle isole di Patmos e Lipsi. A differenza dell’anno precedente nel quale avevamo prenotato per la Grecia con Todomondo (tour operator non più attivo),quest’anno abbiamo deciso di fare una vacanza fai da te. Il volo lo abbiamo prenotato con il motore di ricerca Expedia e, al costo complessivo di 460,00 euro, abbiamo prenotato un volo andata e ritorno Milano-Atene e un volo andata e ritorno Atene-Samos. Se non si acquistano pacchetti turistici non c’è modo di trovare voli diretti sulle isole pertanto, l’unica soluzione che rimane, è fare scalo ad Atene. E’ un po’ pesante l’attesa in aeroporto ma, tra un libro e un riposino, arriva anche l’ora di prendere l’aereo per Samos. La compagnia aerea con la quale abbiamo viaggiato è stata L’Olympic Airlines (ora fallita come l’Alitalia e sostituita dalla Olympic Air).Anche per l’hotel ci siamo arrangiati da soli.Di solito quando partiamo, utilizziamo sempre come motore di ricerca per gli hotel,Booking.com.Lo abbiamo fatto anche questa volta, l’unica cosa è che per la località Samos, non c’era molti hotel inseriti in elenco proprio sull’isola di Samos, mentre ce ne erano molti sulle altre isole vicine che ovviamente non abbiamo preso in considerazione. Ci siamo pertanto ributtati su internet alla ricerca di un hotel e dopo varie ricerche abbiamo trovato proprio quello che faceva al caso nostro. Cercavamo un hotel nella città di Pithagorion vicino al porto in modo tale da essere comodi anche per le nostre programmate escursioni e che non costasse troppo. L’hotel che ha risposto a tutte queste caratteristiche si chiama Samaina Hotel a Pithagorion. Ci ha offerto una camera matrimoniale con vista mare e aria condizionata al costo di 50,00 euro a notte in piena Agosto (5,00 euro in più se volevamo la colazione ma noi non l’abbiamo richiesta perché preferiamo prenderci una brioche al volo nelle bakeries sparse in giro per la città) ma la cosa che davvero ci ha impressionato di questo hotel oltre il fatto che le camere erano molto carine ed era davvero molto vicino al porto, è stata la gentilezza e la disponibilità dei proprietari, ovvero del sig. Petros e di sua moglie,che ci hanno aiutato per ogni nostra questione ed inoltre, alla fine della nostra vacanza,ci hanno regalato delle saponette tipiche di Samos e un libro di ricette greche come ricordo.Grazie a loro abbiamo trovato alloggio anche sull’isola di Patmos in quanto è bastata una telefonata del sig. Petros per richiedere la disponibilità e il prezzo delle camere rimaste presso un hotel di sua conoscenza. Da segnalare che da quest’anno l’hotel Samaina è entrato anche a far parte del circuito di Booking.com. Sull’isola di Samos abbiamo trascorso sette giorni non consecutivi in quanto nel mezzo della nostra vacanza abbiamo fatto le escursioni a Patmos e Lipsi. Samos è un isola molto bella, soprattutto molto verde e tutte le spiagge che abbiamo visitato su questa isola le abbiamo trovate una diversa dall’altra. Le spiagge di cui mi ricordo il nome sono quelle di Poseidon (spiaggia molto bella di sassi dove praticamente c’eravamo solo noi due e qualche papera) la spiaggia di Tsamadou (anche questa molto bella e anche questa di rocce, con un mare cristallino nel quale guardare una miriade di pesci colorati passare),la spiaggia di Mikali (dove si trova il villaggio Eden e ci sono degli ombrelloni molto belli fatti di paglia e dei lettini con i materassi). Abbiamo fatto anche un salto a Kokkari, dove c’è l’altro porto dell’isola. Il giro della città è molto interessante e lo consigliamo mentre è molto difficile fare il bagno da queste parti perché è una zona molto ventosa, infatti è la zona dove vanno tutti i surfisti

Annunci Google
  • 15195 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social