Paesi Bassi: canali, birra e tanto altro

Ciao a tutti, ecco il nostro resoconto di viaggio. Partendo dall’Olanda che è stata il nostro punto di arrivo del primo giorno abbiamo visitato: Utrecht e il suo bel centro storico; Haarlem e la sua bella piazza circondata da edifici ...

  • di bertina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti, ecco il nostro resoconto di viaggio.

Partendo dall’Olanda che è stata il nostro punto di arrivo del primo giorno abbiamo visitato: Utrecht e il suo bel centro storico; Haarlem e la sua bella piazza circondata da edifici molto caratteristici; Delft famosa per le sue ceramiche e per essere così piccola e raccolta da infondere un’immensa tranquillità; Egmond am See: una località marittima che merita di essere vista; Kinderdijk: dove 18/19 mulini si stendono tutti insieme lungo un canale per creare un paesaggio mozzafiato.

E naturalmente non poteva mancare la visita a Amsterdam: città da camminare, senza monumenti particolari ma da vivere facendo un giro qua e là. Consigliamo il museo Van Gogh e le patatine Obelix.

Poi scendendo in Belgio abbiamo visto: in Olanda ero rimasta affascinata dai canali, ma questo perché non avevo ancora visto Brugge!!! Brugge è una città favolosa, con i suoi canali, i suoi prati verdi, le casette e non dimenticate di fare un giro in barchetta perché ne vale la pena. Noi dovevamo passarci un paio d’ore e alla fine siamo rimasti una giornata intera... Gent, Tournai e Mons: città carine e molto simili; Dinant: con la sua chiesa e poi è possibile con la funivia salire alla cittadella; Namur: città molto più grande dove potete visitare la cittadella ma se dovete scegliere vedete Dinant; Bouillon: con la fortezza di Bouillon appunto (fortezza di Goffredo di Buglione) circondata da grandi spazi verdi e da cui si gode di uno splendido panorama.

Il Belgio è famoso per le abbazie dove i monaci producevano la birra e noi ne abbiamo visitate al-cune: abbazia “Orval”: l’abbazia originaria è stata conservata in parte e accanto c’è la nuova costruzione; abbazia “Bonne Esperance” + abbazia “Floreffe”: dove ci sono delle scuole per ragazzi; abbazia “Maredsous”: dove abbiamo degustato la birra accompagnato dall’omonimo formaggio (mmh..); abbazia “Leffe”: abbiamo faticato a trovarla, in quanto è rimasto solo un edificio abbastanza brutti-no, peccato, è la mia birra preferita.

Nel viaggio di ritorno abbiamo visitato il Lussemburgo, niente di speciale e Strasburgo che al contrario è stata una vera sorpresa, molto bella con la sua chiesa imponente e i suoi canali.

Consigli vari: in Olanda posti da dormire non se ne trovano in ogni angolo quindi appena ne trovate uno approfittatene e in Belgio non dimenticatevi di fare scorta di birra.

Saluti e speriamo di esservi stati utili Claudia e Guido

  • 569 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social