Paradisi incontamitati

Siamo partiti per la nostra luna di miele per le Isole Cook e Fiji. Dopo aver letto tutto quello che proponeva internet su questi luoghi abbiamo deciso di partire, e il nostro ititnerario era 2 giorni a Rarotonga, 6 giorni ...

  • di Greta Gadda
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Siamo partiti per la nostra luna di miele per le Isole Cook e Fiji.

Dopo aver letto tutto quello che proponeva internet su questi luoghi abbiamo deciso di partire, e il nostro ititnerario era 2 giorni a Rarotonga, 6 giorni ad Aitutaki 1 giorno a Nadi (Fiji) e 6 giorni a Matamanoa.

Descrivere l'incanto di questi posti è praticamente impossibile, ma cercherò di fare del mio meglio.

Siamo arrivati a Rarotonga dopo quasi 48 ore di viaggio compresi tutti i vari scali, era notte e qualche goccia di pioggia bagnava il parabrezza dell'auto che ci stava portando al nostro resort il Pacific, abbiamo preso possesso della nostra camera (completa di gechi) e abbiamo tentato di smaltire la stanchezza del fuso, il quale però non ci ha permesso di dormire molto, così la mattina presto ci siamo alzati per cominciare l'esplorazione dell'isola che non credevo davvero essere così bella.

Abbiamo noleggiato subito un scooter, come il popolo di internet mi aveva consigliato, e abbiamo cominciato a girare l'isola (30km di circonferenza) fermandoci nei luoghi più suggestivi, e vi posso assicurare che sono tanti, per scattare foto e cominciare a respirare l'aria del posto. Gli scorci che si possono ammirare con l'acqua che da cristallina arriva ad essere di un azzurro intenso man mano che ti sposti verso la barriera, dove si infrangono onde altissime e spettacolari, sono da lasciare senza fiato. Palme che si tuffano nell'oceano piegate dai forti venti che soffiano in questa zona danno l'idea del paradiso. La piccola capitale Avarua è fantastica, con i negozietti di souvenir sparsi sulla strada è piccoli ristorantini dove puoi mangiare la specialità del posto ossia L'Ika Mata (pesce marinato con succo di lime e cocco) e comprare ovunque le mitiche perle nere souvenir speciale delle isole.

Le nuvole a Rarotonga e in seguito ad Aitutaki sono praticamente di casa e dopo un po' ci si fa l'abitudine avendo la consapevolezza di essere giunti davvero in paradiso.

Dopo 2 giorni, partenza per Aitutaki dove avevo letto spende sempre il sole ed infatti scesi dal piccolo aereoplanino che dopo 40 minuti di volo ci ha portati su questo atollo in mezzo al pacifico, piove.

Il nostro resort il Pearl Beach è fantastico, gran lusso e persone cordialissime sempre disposte a risolvere qualsiasi problema e appena il tempo si fa bello lo spettacolo è di quelli da cartolina!!!!! Spiaggia bianchissima mare cristallino, isole che si intravedono all'orizzonte tutte palme, sole, e sabbia. L'incanto è tale che restiamo senza parole anche quando il tempo non è proprio dei migliori.

Le crociere all'interno della laguna sono una cosa che toglie il respiro, le lingue di sabbia che affiorano in mezzo all'azzurro di tutte le gradazioni, i massi corallini che emergono dall'acqua donando allo scenario un aspetto che non è possibile spiegare ma solo immaginare. Sicuramente le isole più belle sono Honeymoon e One Foot dove i capitani delle varie barche ti lasciano soli per poi recuperarti solo dopo qualche ora, dove non puoi sentirti che un naufrago su un'isola disabitata da sogno.

In questo paradiso siamo rimasti solo 6 giorni e l'amarezza della partenza è stata lenita solo dal pensiero che ci aspettavano le isole Fiji.

Alle Fiji il paesaggio è completamente diverso ugualmente bello ma estremamente differente dal primo.

Nadi, "grande" cittadina in confronto ad Avarua ci sembra molto caotica dopo la magnifica solitudine degli atolli delle Cook.

La popolazione è sempre molto cordiale e fantastica e ti mette subito di buon umore ridendo e scherzando praticamente in continuazione, adesso però ci aspetta l'idrovolante che ci porterà a Matamanoa, ultima tappa del nostro viaggio! L'arrivo è un viaggio nel viaggio dall'alto le barriere coralline dei vari isolotti sono uno spettacolo unico e l'atterraggio e lo sbarco sull'isola anche

  • 3301 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social