Isole del Dodecaneso (GR)

GRECIA: incantati dal mare e dalle isole greche. Tour di KOS e KALIMNOS Come ogni anno, nel mese di settembre, partiamo per le isole greche alla ricerca di qualche nuovo villaggio e di qualche nuova esperienza. Premetto che io ho ...

  • di leila2000
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

GRECIA: incantati dal mare e dalle isole greche. Tour di KOS e KALIMNOS Come ogni anno, nel mese di settembre, partiamo per le isole greche alla ricerca di qualche nuovo villaggio e di qualche nuova esperienza. Premetto che io ho radici greche e pertanto sento una specie di particolare richiamo da quelle terre, da quelle acque trasparenti, dai colori , da quel sole e soprattutto da quei profumi di spezie, di piante aromatiche e dal profumo di gelsomino che permeano l’aria nelle calde notti greche. Il periodo migliore per girovagare tra le isole greche è certamente il mese di giugno o di settembre quando il caldo è più sopportabile e quando soprattutto non soffia il “meltémi” quel fastidiosissimo vento che solitamente è sempre presente nei mesi di luglio ed agosto e che rende pertanto difficoltosi se non impossibili gli spostamenti via mare. Questo vento tipico dell’Egeo quando inizia a soffiare dura diversi giorni, sempre in numero dispari e pertanto bisogna sempre consultare le previsioni meteo se si decide per spostamenti che prevedono anche dei pernottamenti in qualche isola.

Per le sistemazioni è consigliabile optare o per la mezza pensione oppure per il semplice B&B sia nelle strutture alberghiere che nelle pensioni; io personalmente preferisco la formula del B&B perché c’è più libertà di orari e soprattutto perché è consigliabile non consumare la cena negli alberghi perché solitamente il menù che propongono è esclusivamente per turisti europei, quasi sempre monotono e per grandi numeri. Difficilmente servono manicaretti della cucina greca e quindi dal momento che in Grecia si può mangiare ovunque ed a qualsiasi ora, anche nei localini sulla spiaggia, è meglio scegliere il solo pernottamento con o senza colazione.

Nel 2005 abbiamo deciso di visitare l’isola di COOS o KOS o KO’ come la chiamano i greci, nonché alcune isolette vicine come KALIMNOS e NISSIROS.

Noi abitiamo in provincia di Udine e siamo partiti con un volo charter diretto da Lubiana a Kos e abbiamo volato con la società Adria Airways. Il volo dura circa due ore e mezza ed essendo diretto permette di avere a disposizione sia la metà giornata all’arrivo e di poter sfruttare più di mezza giornata il giorno della partenza. Ottimo è pure il collegamento in pulmann da Udine a Lubjana: con un prezzo modico si raggiunge facilmente l’aeroporto di Lubiana-Brnik senza alcun problema di parcheggio. Se invece si opta per raggiungere l’aeroporto con la propria autovettura certe agenzie offrono la possibilità di parcheggio custodito gratuito.

L’isola di Kos, soprannominata il “frutteto dell’Egeo” per la sua lussureggiante vegetazione, fa parte delle isole del Dodecanneso ed è molto più vicina alla Turchia che alla Grecia. Infatti, nelle giornate di scirocco, dal porto di Kos le case della città di Boudroùm, sembrano talmente vicine che si potrebbero toccare con un dito.

L’isola è molto interessante dal punto di vista archeologico e la visita dei siti archeologici lascerà un ricordo indelebile. L’intera città di Coos può essere considerata un museo storico ed archeologico all’aperto. Secondo quanto raccontano gli storici, Coos era una delle più belle città del mondo antico tra quelle affacciate sul mare.

Arrivando a Coos si nota subito l’imponenza del Castello veneziano dei Cavalieri che domina la baia; il castello fu costruito verso la fine del XIV sec. Dai Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni; dalle torrette del castello si può ammirare un incantevole panorama sul mare che si estende, ampio, tra la deliziosa cittadina capoluogo dell’isola e le vicinissime coste turche. Affascinante è anche il Viale delle Palme “Leoforos Finikon”, uno dei punti di riferimento della città, viale che passa sotto al ponte ad arco che unisce la porta sud del Castello dei Cavalieri alla città vecchia

  • 17561 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social