Rodi da vivere

Penso che questa è stata e, per certi sensi, sia ancora “l’Isola che non c’è” . Se per un attimo escludiamo che faccia parte della Grecia (quindi Europa), che è a sole due ore circa d’aereo dall’Italia e che c’è ...

  • di Gigio & Ceppi
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Penso che questa è stata e, per certi sensi, sia ancora “l’Isola che non c’è” . Se per un attimo escludiamo che faccia parte della Grecia (quindi Europa), che è a sole due ore circa d’aereo dall’Italia e che c’è l’Euro, potremmo dire che è il posto fatto a misura d’uomo. L’Isola offre tutto il necessario per il bambino, l’adolescente, l’adulto e l’anziano...Ognuno può trovare ciò che cerca.

Sono tanti anni che, io e mia moglie, ci trascorriamo le vacanze, ma penso che non ci stancheremo mai, perchè di volta in volta scopri qualcosa di nuovo.

Se poi riesci a trovare un alberghetto all’interno della Città Vecchia (dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità) che ti catapulta in pieno medio evo e nel giro di pochi passi ti ritrovi ai giorni nostri, in mezzo ad un mare di gente, di negozi di ogni tipo, di ristoranti, bar, ecc... È il massimo...E noi pensiamo di averlo trovato. E’ una semplice struttura a conduzione famigliare, gestita da due persone meravigliose (lui è italiano, lei olandese ma parla la nostra lingua perfettamente) che oltre all’ospitalità tipica, hanno la capacità di farti sentire sopratutto un amico e non un’ospite di passaggio come a volte accade. Inoltre sanno darti tutte quelle dritte su luoghi storici, su spiagge, su angoli nascosti della città e anche consigli enogastronomici (...Che non guastano mai) che non trovi in nessuna guida turistica e ti fanno apprezzare Rodi in maniera diversa.

Penso che molti conoscono la costa orientale dell’Isola, per intenderci Kalithea, Faliraki, Afandou, Tsambika, ecc..., indubbiamente (e giustamente) la piu’ turistica e piu’ frequentata, ma probabilmente molti non conoscono quella occidentale, cioè da Ixia in giu’. Sicuramente piu’ ventilata (infatti Prasonissi a parte, è il paradiso dei windsurf) ma con certe spiaggette isolate di ciottoli o sabbia fine paradisiache, tipo Monolithos o Fanes, dove c’è una taverna tipica che fanno un polipo alla griglia favoloso (se si capita nel momento giusto lo vedi anche pescare), per arrivare nei pressi di Apolakia dove esiste una spiaggia che per raggiungerla devi abbandonare l’asfalto e percorrere una strada sterrata (un pò impegnativa) che sembra non finisca mai...Una volta arrivati però, pensi che ne è valsa la pena.

Se poi qualcuno volesse fare qualcosa al di fuori dell’Isola, il nostro consiglio è andare al porto ed imbarcarsi sul traghetto che porta sulla piccola isola di Kastellorizo, meglio conosciuta a noi italiani come l’isola del film Mediterraneo.

Appena arrivi ti sembra di essere dentro una cartolina con tutte le casette colorate che fanno da cornice al porticciolo e, se conosci il film, in certi luoghi puoi rivivere le stesse emozioni. La sua costa non ha spiagge sabbiose ma per gli amanti della subacquea lo spettacolo è assicurato. Inoltre merita noleggiare un gommone ed andare a visitare la famosa Grotta Blu dove all’interno sembra ci viva l’unica superstite di una colonia di foche monache (noi però non abbiamo avuto la fortuna di vederla).

Il bello di Rodi è proprio questo, che ancora oggi riesci a trovare qualche posto incontaminato (turisticamente parlando), oppure riscoprire, in momenti diversi della giornata, luoghi di una tranquillità e bellezza paesaggistica unica.

Se qualcuno avesse bisogno di qualsiasi ulteriore informazione, può contattarci senza problemi, quel poco che sappiamo saremmo ben lieti di condividerlo con altri Turisti per Caso.

Buon viaggio a tutti.

  • 2842 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social