In Croazia tra mare, relax e natura

Una vacanza decisa solo poche ore prima di partire e completamente all'avventura, senza nessuna prenotazione, nel periodo più affollato dell'anno. Da Dubrovnik ai laghi di Plitvice passando per l'isola di Hvar

  • di bly
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Una vacanza decisa solo poche ore prima di partire e completamente all'avventura, senza nessuna prenotazione, nel periodo più affollato dell'anno. Un viaggio alla ricerca di relax, sole, mare, natura e posti incredibili.

7 agosto 2012

Alle 16 in punto partiamo per la nostra vacanza in Croazia decisa solo due ore prima. Il nostro primo obiettivo è raggiungere il porto di Bari e sperare che ci sia un posto libero anche per la nostra auto. Alle 19.30 arriviamo a destinazione e dopo una fila di quasi mezz'ora sotto un tendone con effetto serra, abbiamo i tanto desiderati biglietti per la Croazia ad un costo complessivo per due persone (in poltrona) più auto di € 210,00. Saliamo sul traghetto, ci muoviamo alle 22,45 e, addormentandoci, aspettiamo l'arrivo previsto per il mattino dopo.

8 agosto 2012

Alle 7.00 circa la nostra nave attracca nel porto di Dubrovnik e, dopo aver cambiato 200 euro (1500 kune circa) andiamo alla ricerca di un alloggio. Qui ad ogni angolo si affittano stanze in case private, piccole camere con bagno e cucina che costano, a notte, tra 40 e 65 euro. Scegliamo di scendere direttamente verso la pittoresca località di Cavtat e, tramite ufficio del turismo, ci vengono a prendere due simpatiche ragazze che ci accompagnano nel nostro piccolo nido, offrendoci per giunta, una fetta di torta al formaggio favolosa! La camera è un po' cara, 65,00€ a notte. Appena sistemati i bagagli, decidiamo di scendere a piedi per farci un bagno in questa bellissima località. Facciamo un po' di strada e raggiungiamo un posto tra le rocce a strapiombo sul mare. L'unico problema è che per fare il bagno in Croazia devi munirti di sandalini di gomma e così facciamo, ne compriamo due paia. Stiamo un paio d'ore ad ammirare i fondali e con il passare del tempo la zona inizia a popolarsi di nudisti. Verso le 14 ci rendiamo conto di aver fame e decidiamo di andare a pranzare alla locanda Galijia. Ordiniamo zuppa di pesce e gamberi al miele ed arrostiti. Paghiamo circa 40,00€. Una volta finito il pranzo, decidiamo di cambiare zona e andiamo nell'altra penisola di Cavtat a cercare un posto tranquillo dove fare il secondo bagno della giornata, dopo avere percorso un sentiero che non ci porta da nessuna parte bensì al punto di partenza decidiamo di fermarci in un luogo dove resistiamo appena 30 minuti, il tempo di entrare in acqua e scappare causa zanzare che non ci danno tregua (anche qui c'erano alcuni nudisti). Vista l'ora, e il fatto che vogliamo andare a visitare Dubrovnik in serata, decidiamo di tornare nel nostro nido. Il ritorno non è dei più semplici visto che per raggiungere la destinazione dobbiamo fare quasi 2 km in salita con gradini e non. Riposiamo giusto un oretta dopo esserci lavati e partiamo in auto per Dubrovnik. Arrivati nella città ci rendiamo conto che trovare parcheggio non è facile, e dopo un paio di giri a vuoto, ne troviamo uno vicino alla città vecchia al costo di 30KN (4,00€ circa) all'ora. La cosa bella è che il distributore di ticket non accetta soldi in carta e quindi abbiamo giusto 30KN in monete per un ora, per la gioia di Francesca (fosse dipeso da me, avrei lasciato l'auto un intera notte parcheggiata lì), ad ogni modo passeggiamo nella città vecchia giusto il tempo di capire e notare quanto è bella e suggestiva Dubrovnik, di cenare in un piccolo fast food all'interno di un vicoletto strettissimo con panini, hot dog e patatine con 15,00 €. Ritorniamo a casa e ci addormentiamo con il pensiero di visitare il giorno dopo la città poiché un'ora non le rende per niente giustizia

  • 31966 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social