Chiesa di Chamula: tra aghi di pino, candele e sacrifici animali

Alla scoperta del piccolo villaggio di San Juan di Chamula e la sua "particolare" chiesa.
Viaggiatori: 1
Spesa: Fino a €250 €

Durante i miei meravigliosi mesi in Messico, vagabondando da una città all’altra, ho avuto la fortuna di imbattermi in un luogo davvero surreale, rimasto congelato nel tempo e ricco di energia mistica: il piccolo villaggio di San Juan di Chamula e la sua “particolare” chiesa.

San Juan di Chamula è un villaggetto abitato da 3000 anime, incastonato nelle magnifiche e scenografiche montagne del Chiapas.

Qui non si parla lo spagnolo, ma gli abitanti comunicano tra di loro attraverso un dialetto davvero molto difficile da comprendere e vivono ancora di puro e semplice baratto.

Il tempo sembra esser rimasto a quello dell’antica e affascinante cultura dei Maya e tutto il popolo basa la sua vita e la sua fede su figure come stregoni e curanderi.

Le loro case sono realizzate con fango secco e, per coprirsi, soprattutto durante i rigidi inverni, utilizzano prevalentemente lana di pecora, animale molto sacro per questa comunità.

Camminare tra queste persone, che credono ancora di dover sacrificare alcuni animali durante i riti, per ottenere guarigione, è un’esperienza davvero molto intensa, come lo è decidere di entrare nella chiesa del villaggio. Infatti ogni tipo di attività ruota intorno alla piazza principale e alla sua chiesa, luogo in cui all’interno è assolutamente vietato fare fotografie e posto in cui può succedere di tutto, eh sì anche assistere a strangolamenti di galline.

Queste persone sono assolutamente devote alle loro tradizioni e vogliono a tutti i costi preservarle al meglio.

La leggenda narra che una volta qualcuno di loro ha fatto scomparire una persona che all’interno ha avuto il coraggio di videodocumentare i riti e le preghiere diffondendo con il mondo esterno questo modo particolare di “pregare”.

Incuriosita da tutto ciò naturalmente ho voluto verificare con i miei occhi la veridicità di questi fatti e ho deciso di mescolarmi a questa cultura per un pomeriggio intero, visitando la chiesa e il pittoresco villaggio in questione.

Arrivare qui non è molto complesso come si tende a credere, infatti basta recarsi alla meravigliosa città di San Cristobal de Las Casas, dividere un colectivos con qualche abitante del villaggio, che si reca qui per vendere la propria merce, ed essere trasportati in 40 minuti in questo mistico posto.

Camminare per le strade del villaggio attira a sé molti sguardi curiosi ma il gioco si fa bello quando si decide di entrare nella chiesa.

Il pavimento è completamente ricoperto da aghi di pino verdi e in ogni angolo ci sono candele bianche di ogni forma accese.

Saranno centinaia, se non di più, e il calore e l’odore della cera sciolta, mista al profumo del palo santo, bruciato continuamente, entra nelle narici con una prepotenza indefinibile.

Tutto è strano e tutto sembra surreale.

Chiesa di Chamula

Sparsi e seduti a terra in ogni dove ci sono moltissimi indigeni che pregano o meglio dire cantano una sorta di cantilena abbastanza spettrale ma che mi rapisce a tal punto da volermi sedere di fianco a loro per immedesimarmi il più possibile in quello che sto vedendo.

Guarda la gallery
chiesa di chamula

chiesa chamula messico



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Messico
    Diari di viaggio
    messico coloniale

    Messico Coloniale

    Giorno 1: ¡bienvenidos a Ciudad de Mexico! Oggi in realtà ho poco da raccontare, se non che è stata una giornata alquanto lunga. Volo...

    Diari di viaggio
    messico pueblo magico

    Messico Pueblo Magico

    Svegli da quasi 48 ore, nel primo aereo era impossibile dormire causa vicino con attacchi di panico da dover gestire con tanto di mano di...

    Diari di viaggio
    da città del messico a fortaleza

    Da Città del Messico a Fortaleza

    Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

    Diari di viaggio
    guatemala e tulum in solitaria sui mezzi pubblici

    Guatemala e Tulum in solitaria sui mezzi pubblici

    Un paese che desideravo visitare da molto tempo, un viaggio troppo a lungo rimandato, un po’ per via delle preoccupanti notizie sulla...

    Diari di viaggio
    messico e nuvole 9

    Messico e nuvole 9

    17/12/2019 Quest’anno saltiamo il Natale e tutte le feste a piè pari e ce ne andiamo in Messico! È finalmente arrivato l’atteso...

    Diari di viaggio
    tra rovine maya e cenote on the road alla scoperta dello yucatan

    Tra rovine Maya e cenote on the road alla scoperta dello Yucatan

    Equipaggio: Leonardo 50a, Silvia 50a, Enrico 20a, Matteo 19a. 21 febbraio: Partiamo oggi da Venezia direzione Cancun. Scalo a Madrid e si...

    Diari di viaggio
    tre settimane nel messico del sud

    Tre settimane nel Messico del sud

    fenomeno delle alghe e per godersi un’isola più tranquilla della più famosa Isla Mujeres.600 pesos biglietti traghetto Playa...

    Diari di viaggio
    in viaggio nello yucatan (con bambini)

    In viaggio nello Yucatan (con bambini)

    Tutta la famiglia in viaggio nello YucatanDopo 12 anni ho deciso di tornare nello Yucatan, questa volta con la famiglia (bambini di 6 e...

    Diari di viaggio
    guatemala, messico e florida tra vulcani, spiagge e siti maya

    Guatemala, Messico e Florida tra vulcani, spiagge e siti maya

    si può fare a meno di notare come questi siano ormai divenuti contorno e non certo protagonisti della vita del luogo. ...

    Diari di viaggio
    yucatan on the road

    Yucatan on the road

    a 15 euro a notte ppPlaya del Carmen: Hotel Plaza PLaya - 5 notti a 14 euro a notte ppHolbox: Maria Carlota - 2 notti a 29 euro a...