Sulle Alpi, dentro una cartolina!

Matteo ha vinto il nostro concorso Rodano-Alpi
Scritto da: msmatt3
sulle alpi, dentro una cartolina!
Viaggiatori: 2

E poi è stata la volta di Chamonix Mont blanc. Inutile presentare questa città, tra le piu famose al mondo per le sue stazioni di sci, per essere stata la prima città ad ospitare i giochi olimpici di inverno e per essere, senza ombra di dubbio, una delle località turistiche più rinomate al mondo. Un passeggiata tra le vie della città, un po’ di shopping nelle numerose boutiques e, perché no, qualche giocata al casino’, ed ecco che, anche chi non amasse gli sport d’inverno, può tranquillamente passare un soggiorno gradevole e rilassante in questo gioiello nel cuore delle Alpi. E per chi volesse, io non ho osato, si puo raggiungere la cima dell’Aiguille du midi, a circa 3800 metri, con la funivia dei ghiacciai.

E per finire, non ho potuto che approfittare del mio viaggio per visitare anche Megève, località turistica di lusso delle Alpi francesi. Questa carinissima città, come una piccola Saint-Tropez montana, offre al turista agiato e benestante tutti i comfort di cui ha bisogno. E soprattutto un accesso diretto alle stazioni di sci più spettacolari del pianeta. Meravigliose anche le sculture in cui ci si può imbattere lungo le vie del centro cittadino dell’artista Bruno Catalano, con i suoi famosi “Voyageurs”.

Che dire quindi… Questo é solo un assaggio di cio che ho potuto vedere e vivere in questa settimana da sogno che mi è stata offerta. Ma parlarne non rende l’idea. Soprattutto perché è difficile spiegare cosa si prova a ritrovarsi all’interno di una cartolina, o di un’immagine, sempre vista nei film o sui libri e mai dal vero, abituato piuttosto al mare della mia Sardegna che alle cime innevate.

E’ un’esperienza che di certo ripeterò, senza però dimenticare questo viaggio, che grazie a voi ho potuto vivere, sperando con le mie parole di aver invogliato i vostri lettori a viverlo a loro volta!

Grazie turisti per caso!

MM



    Commenti

    Lascia un commento

    Alta Savoia: leggi gli altri diari di viaggio