Le nostre DRITTE per un viaggio alle Seychelles

Abbiamo preso dai vari resoconti viaggio degli spunti interessanti e quindi facciamo la nostra parte nel raccontare la nostra esperienza e dare qualche suggerimento ai prossimi viaggiatori in partenza per le Seychelles. Eravamo in coppia, siamo partiti il 31/12/05 da ...

 

Abbiamo preso dai vari resoconti viaggio degli spunti interessanti e quindi facciamo la nostra parte nel raccontare la nostra esperienza e dare qualche suggerimento ai prossimi viaggiatori in partenza per le Seychelles.

Eravamo in coppia, siamo partiti il 31/12/05 da Milano e siamo tornati il 09/01/06; 8 notti (3 a Praslin, 3 a La Digue e 2 a Mahè); viaggio fai da te, spesa totale tutto incluso 3.620€ per 2 persone, ovvero 1.810€ a testa. Tutto incluso !!! Partiamo con i consigli: 1) Organizzate tutto da soli, è facilissimo e risparmierete un bel po’. Per il volo usate Air Seychelles, vola da Roma a Mahè 2 volte alla settimana. Se partite da Milano, come noi, od altri aeroporti, i voli nazionali con AirOne sono gratis (pagate solo le tasse). Noi abbiamo prenotato i voli a Settembre ed abbiamo pagato 975€ a testa per Milano-Roma-Mahè-Praslin e ritorno, tasse e commissioni d’agenzia incluse. Il solo volo Mahè-Praslin-Mahè costa 114€ (incluso nella cifra sopra). Chi ha prenotato verso Novembre ha pagato sui 1.300€. Per identificare, vedere ed avere gli indirizzi e-mail delle strutture www.Seychelles.Com (sito molto ben fatto). Lonely Planet utile. Passando attraverso l’agenzia a parità di alberghi noi avremmo speso tra ricarichi, iscrizioni, assicurazioni etc...Circa 250€ in più a testa. Gli alberghi li abbiamo prenotati verso fine Ottobre. 2) Valuta. Portate gli EURO, i Dollari vanno bene uguale ma non danno nessuno vantaggio. Dovunque usano il cambio giusto ed anche per l’ingresso alla Vallee de Mai si sono adeguati (15€ o 18$). Portate tanti contanti. Gli alberghi si pagano per legge in euro e potete pagarli comodamente con la carta di credito (verificate se la vogliono, a volte quelli più piccoli vi chiederanno un 5% in più) ma per tutte le spese in Rupie usare la carta è una fregatura. Vi applicheranno infatti il cambio legale 1€ = 6,5 SR mentre dovunque cambierete a 1€ = 10 SR (si può riuscire anche a 11). Cambiano i taxisti, i barcaioli, i benzinai, gli affitta bici, i rasta in spiaggia...Insomma chiunque. Non chiedetelo ad un poliziotto visto che è illegale e cambiate poco per volta così siete sicuri che non vi avanzino Rupie alla fine.

3) Mezzi di trasporto. A nostro modo di vedere la soluzione migliore è: Praslin usando gli autobus, La Digue in bici e Mahè in macchina (per dettagli vedi dopo) 4) Non state su una sola isola, è un peccato, vedrete più volte le stesse cose e spenderete lo stesso tanto (farete più gite in barca che costano una sassata). Secondo noi l’ideale è 3 notti a Praslin, 3 a La Digue, 3 a Mahè (noi abbiamo fatto 3-3-2 ed un altro giorno a Mahè l’avremmo speso volentieri). Sono diverse, tutte e tre belle e da vedere.

5) Meteo. Alle Seychelles PIOVE...Se in agenzia vi dicono di no sono balle...Quando vedrete il verde di queste isole capirete !!! A Dicembre e Gennaio piove di più. A noi è andata bene, ha piovuto circa tutte le notti e più o meno due mezze giornate però l’incertezza era all’ordine del giorno (nuvole, sole, poi un po’ di pioggia, poi sole etc...). La settimana prima di Natale ha piovuto continuativamente 8 giorni di seguito. Non lo diciamo per scoraggiarvi ma per evitare delusioni. Siamo tornati super abbronzati, sia chiaro !!! 6) PRASLIN. Noi dormivamo all’Hirondelle ad Anse Volbert: bello, pulito ed in posizione perfetta; è ad Anse Volbert (Cote d’Or) esattamente davanti alla stazione del bus (95€ a notte per camera, 2 persone in solo pernottamento, 10€ a testa extra per colazione). E’ un Self Catering quindi avete una cucina ben attrezzata se avete voglia di cucinare da soli e risparmiare (noi mai usata). In ogni caso evitate di dormire a Grande Anse, ci sono le alghe e puzza relativa. La spiaggia di Anse Volbert è carina ma attenzione ai sun-fly le cui punture vi accompagneranno per il resto della vacanza. Si tratta di mini moscerini diurni di cui non ti accorgi ma ti rovinano (credo che in italiano si chiamino pappataci ma non sono sicuro)...Usare antirepellenti. A Praslin vi consigliamo l’uso dell’autobus, costa poco ed è comodo. Le bici non si possono usare a meno di essere dei professionisti (troppe salite proibitive), le macchine sono molto costose (tipo 70-80€ al giorno). L’autobus costa 3 Rupie a corsa (ovvero 0,30€) ed è molto semplice. Ci sono 2 capolinea Anse Boudin (zona Anse Lazio per capirsi) e Mont Plaisir (zona Anse Kerlan / Resort Lemuria) ed esistono 2 linee che uniscono i due capolinea: una taglia per l’interno “via Vallee de Mai”, una fa la costa sud “via Consolation”. Dal Jetty (porto da cui parte il traghetto per La Digue) passano tutti. Con i bagagli, se ingombranti vi fanno storie e non vi fanno salire sul bus. Il taxi conviene pagarlo in Rupie, qualche prezzo che dia un’idea è: Aeroporto-Anse Volbert (20€ o 125 Rupie cioè l’equivalente di 12,50€), Jetty-Aeroporto (idem), Anse Volbert-Vallee de Mai (75 Rupie). Da vedere assolutamente ANSE LAZIO, ANSE GEORGETTE, VALLEE DE MAI. Per Anse Lazio prendere il bus fino al capolinea di Anse Boudin poi ci sono 10 minuti a piedi (cronometrati) con delle salite e discese da paura. Per i pigri il taxi vi porta fino alla spiaggia. La parte sinistra della spiaggia è meglio. Se ci arrivate alle 8.30-9.00 non c’è nessuno e vi assicuro che merita. Anse Georgette, ovvero la spiaggia del mitico resort Lemuria (500€ al giorno a testa) è a nostro modo di vedere la spiaggia più bella delle Seychelles ma è anche la più difficile da raggiungere. Ci sono 2 modi di raggiungerla entrambi un po’ complicati, infatti la maggior parte desiste: 1) Chiedere al proprio albergo di farsi annunciare in modo che uno si presenti all’ingresso del Lemuria e non venga rimbalzato (nei periodi di alto afflusso, come era il nostro, non danno però l’autorizzazione), poi ci saranno da fare circa 20 minuti a piedi attraverso le stradine del campo da golf; 2) Conquistarsela abusivamente (come da noi fatto, sudata ma guadagnata!!!). Sui vari racconti di viaggio vige un alone di mistero sul mitico sentiero che da Anse Lazio vi porta ad Anse Georgette. Armatevi di una bottiglia d’acqua e di scarpe da tennis e fatelo solo se avete un minimo (ma minimo) di abitudine a qualche sentiero di montagna e qualche trekking. Il sentiero, non indicato, parte all’estrema sinistra della spiaggia di Anse Lazio sotto un grosso albero e si inerpica su per la montagna. Dopo 10-15 minuti arriverete a delle casettine in lamiera con un bel pratino all’inglese, appena superate queste case dovete prendere un sentierino piccolo sulla destra non seguendo la strada sterrata (percorribile anche da auto) che procede verso sinistra salendo sulla montagna. Troverete qualche bivio ed a volte il sentiero sembrerà perdersi, tenete presente che dovete scegliere sempre il sentiero che costeggia, almeno idealmente se c’è vegetazione, il mare e si allontana da Anse Lazio. Nei casi in cui il sentiero sembra perdersi guardatevi un minimo in giro, entro 10 metri ritroverete subito il sentiero. Ad un certo punto vi apparirà sotto di voi il campo da golf del Lemuria sulla sinistra ed anche la mitica spiaggia sulla destra...Tenete il sentiero di destra e scenderete giù al mare. Noi ci abbiamo messo esattamente 60 minuti, vale la pena, però è stancante. In spiaggia abbiamo trovato (nostante il periodo ed una giornata meravigliosa) solo una decina di vip. Per uscire basta entrare nel Lemuria (lato spiaggia non c’è nessuna guardia), appena arrivate al golf andate a destra e poi giù fino alla Golf Club House. Arrivati sulla strada girate a sinistra e sempre dritto fino al cancello dove una guardia vi aprirà molto gentilmente il cancello, 5 minuti fuori troverete la fermata del bus. Vallee de Mai: costa un botto, 15€, ma vale la pena. Una bella passeggiata di 1 o 2 ore a seconda dei sentieri che sceglierete attraverso la rigogliosa vegetazione di Praslin con i famosi Coco de Mar che vi avranno stampato sui passaporti all’arrivo. Discorso a parte per le gite alle isole (vale anche per La Digue). Costano un’esagerazione e secondo noi, pur essendo carine, non valgano la cifra richiesta. In alcuni casi si parla di 80-100€ a testa...Folle. Questo non vuol dire che non siamno però da fare, anzi. Noi abbiamo fatto due gite: una da Praslin a Curiouse Island e Saint Pierre ed una a Cocos Island da La Digue (vedi dopo). Scegliete le gite di mezza giornata senza barbecue (la differenza in prezzo è elevata). Per Curiouse Island e Saint Pierre abbiamo pagato 30€ a testa (20€ di taxi boat e 10€ di tassa per scendere a Curiouse). A St Pierre si fa snorkelling un’oretta, carino ma niente di sconvolgente, poi vi portano a Curiouse dove visiterete con un “ranger” il centro dove crescono protette le tartarughe da terra, passeggiata a piedi di 30 minuti circa su passerelle di legno tra mangrovie e granchi e si arriva ad una bella spiaggia dove vi verranno poi a prendere più tardi. Le gite partono da Anse Volbert, il posto più gettonato è Saggitarius (tal rasta un po’ panzone chiamato Kevin) davanti al Paradise Sun...Inaffidabile !!! Ci doveva venire a prendere alle 14:30 sull’isola di Curiouse, alle 16:00 siamo venuti via con un suo concorrente (sempre rasta ma magro di nome Basil) per non dormire là...Se trovate in giro questo Basil è un tipo a posto. Ultimo argomento per Praslin il mangiare. Noi avevamo 3 cene e le abbiamo fatte tutte ad Anse Volbert. La prima al Laurier (molto buono, a buffett, grigliata di pesce e carne super, 30€ a testa + bevande), la seconda al La Goulue (ristorante creolo, un po’ più triste ma su tutti altri prezzi, 175 Rupie in due, cibo buono), la terza al Cafè Des Artes (posto molto bello dove si mangia molto bene; 25€ a testa + bevande + 7% di tasse). Al primo meglio prenotare ed al terzo obbligatorio prenotare

  • 21949 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social