Un altro Pueblo Magico: Bacalar

Nello scorso articolo vi ho parlato di Sayulita e dei Pueblos Magico. Sono dei paesi che fanno parte della lista dei “Pueblos magicos de Mexico” e hanno un grande valore a livello culturale, sociale, storico e paesaggistico. Oggi approfondiamo la conoscenza di un altro borgo magico, quello di Bacalar.

Bacalar

È uno dei luoghi che custodisce un tesoro inestimabile la Laguna de los Siete Colores. Un paesaggio unico per la sua bellezza e che custodisce molti altri tesori.

Qui vivono alcuni degli animali e degli organismi più antichi del pianeta e tesori lasciati dai pirati nel XVII e XVIII secolo. Ho passato tre giorni indimenticabili in questo piccolo paese che mi ha donato serenità e tantissima energia.

Cosa visitare nel pueblo

Qui potrete godere dalla vista della collina, che si espande sulla piazza principale dove si trova il forte. Qui ci sono splendidi giardini, dove potrete riposarvi all’ombra o fare una passeggiata gustando il cibo locale.

Nel centro del paese troverete il Museo del Forte di San Felipe in cui è illustrata la storia dai Maya ai tempi della conquista. Il forte risale al XVIII secolo e serviva per proteggere la costa dagli attacchi dell’Impero Britannico e dai pirati di tutto il mondo.

È stato inoltre fulcro della cultura Maya nella Guerra delle Caste.

Le attività da fare

Sono moltissime le attività acquatiche che ci possono fare nella laguna come avventurarsi a bordo di un kayak attraverso le rapide della laguna o fare un giro in barca nelle acque cristalline.

Il Cenote blu è una delle mete più famose ed è circondato da una bellissima flora autoctona, ed è perfetto per fare un tuffo in un ambiente magico e insolito, ideale per le immersioni e lo snorkeling.

È presente la zona Archeologica di Chacchoben (a circa 37 km). È possibile entrare nelle rovine maya incorniciate da una grande storia e da bellezze naturali uniche al mondo.

Questo è uno dei luoghi migliori per vivere a stretto contatto con la cultura messicana e le comunità Maya.

Perché visitare la laguna di Bacalar?

La paradisiaca dell’acqua cristallina della laguna e le sue diverse sfumature che virano dal turchese al blu intenso.

Si collega con la laguna di Xul-Há attraverso un’estensione d’acqua poco profonda, con 6 metri di larghezza e 300 metri di lunghezza, chiamati Los Rapidos. Vi si trovano alcuni dei fossili viventi più antichi: le stromatoliti, strutture carbonatiche formate da batteri che rilasciano ossigeno attraverso la fotosintesi.

Dispone di cenote con acque trasparenti adatte al nuoto e allo snorkeling.

Guarda la gallery
img_0909

img_0930

img_0938

img_0849

img_0901

img_0902

img_1192



    Commenti

    Lascia un commento

    Video Itinerari