A Vinci riapre la casa del genio

La casa natale di Leonardo dal 23 giugno spalanca le porte al pubblico

 

Dopo un accurato intervento di restauro e di riallestimento museologico a giugno riapre al pubblico la casa natale di Anchiano, il luogo simbolo del legame di Leonardo con la sua città. La casa di Anchiano, nella campagna di Vinci, è una tappa fondamentale dell'itinerario sulle tracce di Leonardo, insieme al Museo Leonardiano che si trova nel borgo storico. Immersa tra gli olivi secolari del Montalbano, in un paesaggio quasi immutato nel tempo, la casa dove il genio nacque il 15 aprile 1452, figlio naturale di Ser Piero da Vinci e di Caterina, è mèta di un vero e proprio pellegrinaggio culturale, affrontato ogni anno da moltissimi viaggiatori alla ricerca dell’origine del genio.

L’intervento di restauro, diretto dalla Prof.ssa Daniela Lamberini del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, esalta la suggestiva semplicità del luogo, rispettandone il valore storico e riscoprendone alcuni scorci panoramici finora preclusi al visitatore. Gli interventi hanno prodotto soprattutto un nuovo allestimento museologico, curato dalla direzione del Museo Leonardiano, che mette in campo le ultime tecnologie multimediali per proporre un incontro “speciale” con Leonardo e presentare la sua opera pittorica e grafica.

Mentre il Museo Leonardiano, nel borgo di Vinci, documenta l’attività di Leonardo inventore, tecnologo e ingegnere e la Biblioteca Leonardiana, anch’essa nel centro della città, cura la documentazione specialistica, la casa natale è adesso il luogo dove conoscere Leonardo pittore. Nella saletta adiacente alla biglietteria sarà possibile vedere e interrogare l’Ultima Cena; a breve la stessa applicazione sarà completata con una ricostruzione della Battaglia di Anghiari. Si potrà, così, apprezzare i famosi dipinti leonardiani grazie al dispositivo Leonardo Touch, in cui trovano spazio le riproduzioni digitali delle opere di Leonardo.

Di Leonardo oggi conosciamo quasi tutto ma la vita privata e il rapporto con la sua città rimangono aspetti meno noti. Ecco che sarà proprio Leonardo, qui ad Anchiano, ad accogliere i visitatori nel suo universo più intimo e personale: un ologramma a grandezza naturale darà voce a un Leonardo vecchio, stanco che dalla sua ultima dimora di Amboise volge lo sguardo al passato tornando, virtualmente, ad Anchiano per raccontare le frequentazioni, gli studi, le vicende che lo legarono a queste terre.

La Valle dell’Arno, il Padule di Fucecchio, Vinci e il Montalbano sono spesso raffigurate nelle carte di Leonardo e nei suoi celebri disegni di paesaggio. La casa natale di Anchiano, al centro di una rete di sentieri che si estendono sulle colline del Montalbano, è il punto di partenza ideale per escursioni nel territorio, alla ricerca dei luoghi e degli scenari che ispirarono il grande genio.

Aperture straordinarie: sabato 23 e domenica 24 giugno dalle 10 alle 22. Ingresso gratuito per tutti. Orario apertura: tutti i giorni, 10-19 (10-17 nel periodo novembre – febbraio), ingresso 2 euro. Cumulativo: Casa natale + Museo Leonardiano 8 euro (intero). Per saperne di più collegatevi al sito www.museoleonardiano.it.

Annunci Google
Parole chiave
, , , ,
  • 326 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social