La bella Vilnius

Vilnius: bello ed ampio centro storico (Unesco)

Diario letto 10153 volte

  • di Enrico 9
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Vi immagino con la mappa della città, avendo assunto qualche informazione da internet o da una guida. Dopo Parigi, Roma o Istanbul direi che si può visitare questa bella città, magari inserendola in un tour che tocca anche Riga, Tallin, e magari San Pietroburgo. Troverete un ampio centro barocco (Unesco), lungo oltre 2 km, acciottolato e con dislivelli, quindi scarpe comode. Noi abbiamo trovato 33 gradi anziché i soliti 25, e siamo stati spesso ad acquistare acqua fresca ad un negozio (Kiosc) al centro della via principale (Via Pilies). Il centro và dalla piazza della cattedrale, bella, e con la cappella di San Casimiro da visitare, fino alla porta dell’Aurora, dove la Domenica potrete visitare “La Madonna”, e da cui arrivate alla stazione dei treni e dei bus (Vilnius – Riga 29 euro in 4 ore). Inoltratevi inoltre in varie stradine, visitate le chiese, bella quella di Sant’Anna, e giungete alla “repubblica di Uzupio”, zona degli artisti, vedendo una bella chiesa ortodossa, una piazzetta con alta colonna con su un angelo, ed un paio di ponticelli con i lucchetti. Il sabato è giorno di matrimoni, e le coppie sono in giro per foto. Potrete andare sulla collina delle 3 croci, il panorama non è straordinario, mentre è molto bello dalla torre di Gedimino (castello alto), salire sulla torre costa 5 lati, dove giungerete in 10 minuti dal parco adiacente alla cattedrale, magari poi scendete con ascensore, giungendo dalla parte del fiume e del museo nazionale. Il cambio, che potete tranquillamente fare anche all’aeroporto, è per un euro 3,44 lati. Dall’aeroporto al centro(7 km) col bus n 2 pagherete lati 2,50, in taxi circa 30 lati. Poiché è bello visitare a piedi, consiglio un hotel nella zona del centro, 3-4 stelle da 50 a 70 euro. Visitate a pagamento l’università e l’interessante biblioteca, e godetevi le decine di banchetti di souvenir ed ambra di via Pilies. Tantissimi i bar sempre affollati in strada. Mezzo litro di ottima birra e una coca costo 3 euro. Si mangia ovunque, abbiamo sentito parlare bene di Cili Kaimas (vokieciu), ma noi abbiamo trovato un ottimo luogo, il ristorante dell’hotel Europa Royal Vilnius, bello all’interno, ma anche all’esterno, luogo fresco ed appartato, il ristorante si chiama MEDININKAY. Abbiamo pranzato con filetti di Salmone in marmellata di pomodori, crema di formaggio e purè al forno, con petto di pollo a portafoglio ripieno di pomodori secchi e speck, purè al forno e finocchio gratinato: con birra e cola abbiamo speso 22 euro in 2. Cibi ottimi e presentazione di classe, complimenti allo chef. In menù anche insalate miste (9 lati) e cucina lituana come i Dumpling (15 lati). Su questo ristorante la guida Mondadori mette prezzi sbagliati. Consigliatissimo! Spesso il servizio negli esercizi è lento, quindi:pazienza. Se avete bisogno di acquistare in supermercato, certate il “RIMI”, uno lo trovate a 400 metri dalla porta dell’Aurora, un’ altro dalla parte opposta del centro, in via Gedemino(grande viale con negozi, banche, teatro ed il museo del KGB) a 200 mt dalla cattedrale. Abbiamo visto molte belle ragazze, ma non vi so dire nulla della vita notturna, tranne che essendo caldo, alle 23 i bar erano pieni e vi era molta gente nelle strade, sorry. Vilnius è una città molto pulita e sicura, l’ufficio turistico è vicino alla piazza della cattedrale. Diversamente da quanto letto, non parlano tedesco, ma molti giovani l’inglese, gli anziani il russo. A disposizione.

  • 10153 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. numero28
    , 2/8/2010 22:10
    Siamo appena rientrati dal viaggio nelle capitali Baltiche e' tutto giusto cio' che ha scritto Enrico 9 per quanto riguarda l'aquisto di bottigliette di acqua suggerisco di comprarle da ragazzi che girano con un frigo su una bici a tre ruote e per il cambio i grandi magazzini in via Gedimino vicino la cattedrale(All'interno sulla destra appena sceso le scale)

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social