Le spiagge di Villasimius

10 giorni tra le più belle spiagge d'Europa

Diario letto 4830 volte

  • di luplay
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Proseguendo si entra in un promontorio con spiagge sia a destra che a sinistra della strada che lo attraversa. Sulla destra si trovano le spiagge del riso, della fortezza, di Santo Stefano e di Cala Caterina che non ho visitato in questo viaggio.

La spiaggia di Timi Ama

Sulla sinistra la prima spiaggia che si trova prendendo il bivio con l’indicazione Notteri è quella chiamata Timi Ama (non è altro che la parte finale della spiaggia di Porto Giunco). Il parcheggio è ampio ed a pagamento. Ovviamente, come sempre accade nei periodi di maggiore afflusso, l’arrivo al mattino presto garantisce la possibilità di avere un parcheggio ombreggiato. Nella spiaggia esiste uno stabilimento balneare con prezzi esorbitanti (Delfino Club) con ombrellone e due sdraio ad 80 euro la prima fila e 45 all’ultima, molto più cari di tutti gli altri servizi trovati nelle altre spiagge a Villasimius. La caletta è decisamente bella, ma nel giorno della mia visita soffiava un maestrale impetuoso che rendeva difficile (quasi impossibile) il posizionamento di ombrelloni propri e sollevava un gran quantità di sabbia.

La spiaggia di Porto Giunco

Proprio di fronte al porto turistico di Villasimius si trova la strada che conduce alla spiaggia di Porto Giunco. Per un tratto si costeggia sulla sinistra lo stagno di Notteri dove sono visibili i fenicotteri. Anche in questo caso il parcheggio è a pagamento e costa 5 euro per l’intera giornata. I ragazzi del parcheggio riservano i posti più vicini alla spiaggia ai clienti dei due stabilimenti balneari, ma nel mio caso ho preferito fare qualche passo in più per prendere un parcheggio ombreggiato (possibile solo arrivando presto). C’era un po’ di vento per cui ho preferito avvalermi dei servizi dello stabilimento Chiosco di Notteri (telefono 330 594 208), dei due presenti quello più vicino allo stagno, quindi a sinistra guardando il mare. I prezzi dello stabilimento sono 50 euro la prima fila, poi a scalare fino alla 4 fila dove con 30 euro prendi due lettini ed un ombrellone. Esiste una doccia ma è a pagamento (50 centesimi). La sabbia è candida e l’acqua trasparente come in tutte le altre spiagge. Nel giorno della mia visita diverse persone avevano superato le recinzioni poste a salvaguardia della biodiversità dello stagno. Il tutto per vedere da vicino i fenicotteri, ma qualche controllo in più per far rispettare i divieti sarebbe necessario per preservare questo spazio.

La spiaggia di Simius

È probabilmente la più nota e frequentata spiaggia della cittadina anche perché è quella più facile da raggiungere dal centro abitato. Il parcheggio principale si raggiunge imboccando una traversa con indicazione Palm Village proprio nella zona adiacente a dove quest’anno erano posizionate le giostre.

Anche in questo caso il parcheggio è a pagamento e costa 5 euro (nei pressi c’è anche una macchinetta cambia valute). In questo caso l’ombra è difficilissima da trovare perché ci sono pochi arbusti nei pressi della zona del parcheggio riservato ai disabili. Se si rimane tutto il giorno nella zona del parcheggio vicino alla strada nel pomeriggio avanzato arriva l’ombra. Nell’arenile, ovviamente di sabbia bianca, ci sono diversi stabilimenti (alcuni riservati agli hotel) e molti spazi di spiaggia libera. E’ la spiaggia su cui si affaccia il Tanka Village per cui una buona parte dell’arenile è occupata dallo stabilimento del villaggio. Io mi sono avvalso dei servizi dello stabilimento dal Capitano (telefono 345 211 5808 difficile da contattare) che ha dalla sua il fatto di trovarsi proprio di fronte alla secca dove si trovano una miriade di pesci. Una volta questa secca era popolata dai pesci balestra adesso sono essenzialmente occhiate e salpe. Non è difficile arrivare a nuoto perché per la metà del percorso si tocca, però lo stabilimento noleggia dei pedalò con il fondo trasparente che mi sentirei di consigliare

  • 4830 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social