Sorrisi all'Orientale

Un viaggio attraverso i sorrisi, gli occhi che hanno fatto la storia e di chi farà il futuro.

Diario letto 651 volte

 

"Good morning in Vietnam": ecco l’ennesimo film che mi ha ispirato a questo meraviglioso viaggio; marito e figlio di 13 anni, accettano come sempre entusiasti delle mie folli mete, ripromettendosi però ogni volta di non portarmi più al cinema!!!

Partiamo da Milano Malpensa il 17 agosto ore 14 volo per Bangkok e poi si riparte il 18 alle ore 6 diretti per Hanoi. Veniamo accolti dalla nostra prima giuda Vietnamita, scopriamo inizialmente con rammarico, di essere solo noi tre in questo tour… alla fine felicissimi di esserlo stati, soprattutto per la libertà e le attenzioni che abbiamo avuto.

BEEP BEEP

Che dire sul primo impatto della grande città di Hanoi, con i suoi tre milioni e mezzo di abitanti, di cui almeno la metà in circolazione sulle due ruote, a migliaia senza rispettare le regole, segnali, precedenze. Il rumore del clacson “Beep Beep” divaga in maniera incessante ovunque e non per sollecitare la marcia come da noi, bensì per avvertirti che ti stanno venendo addosso: sono infiniti, sono tantissimi e non finiscono mai. Due passeggeri sono nella norma, tre sono frequenti, quattro non così rari, per non parlare di ciò che si caricano a bordo i single... "Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare"... pazzesco l’equilibrio che hanno, stenti a crederci! Da notare che qui tutti portano il casco e mascherina, sono dei miti! Hanoi capitale politica del Vietnam significa in vietnamita “Al di là del fiume” è adagiata lungo la sponda del fiume rosso ed è abitata da circa un milione di abitanti capitale Imperiale fin dal 1010, e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788 riprese il suo ruolo nell'Indocina francese durante il periodo coloniale dal 1902 al 1953, per diventare la capitale politica del paese, dopo la riunificazione del nel 1976. Hanoi si presenta come una tipica città francese inizio secolo con viali, parchi, monumenti e un centro affollato di negozietti e colori; giriamo esterrefatti nel “Quartiere Vecchio o delle 36 strade”dove le antiche case sono un monumento nazionale. È solo il primo giorno e ho scattato molteplici fotografie, ogni cosa, ogni persona era da immortalare, si vede di tutto e soprattutto si sente di tutto, i profumi e gli odori ci stordiscono. È pazzesco come per le varie vie, trovi venditori di qualunque genere, per non parlare degli Street Food. Al mattino partiamo per un’escursione fuori Hanoi per visitare la pagoda del maestro Chua Thay, dedicata al Bouddha Abitabha (ci vengono raccontate molte leggende a riguardo la vita Zen), e la pagoda Ty Phuong, o Pagoda dell’ovest uno dei capolavori dell’arte buddista vietnamita. Iniziamo finalmente ad respirare il piacere della pace e della tranquillità di questi luoghi sacri. Nel pomeriggio visitiamo La Pagoda ad un solo Pilastro particolarissima in legno che poggia su un unico Pilastro costruita nel 1049, a rappresentazione della purezza del fior di loto; non essendoci molta gente cogliamo la spiritualità del luogo. In seguito ammiriamo la spianata del Mausoleo di Ho Chi Minh, si percepisce appieno l’austerità del regime, non potendo entrare assistiamo al cambio della guardia.

Molto interessante immergersi nella cultura meditativa di questo popolo, attraverso il Tempio della Letteratura, antica università costruita nel 1070 in onore di Confucio. In ultimo, ma meritevole per la sua bellezza, gli arredi e gli altari ricchi di offerte e trionfi di fiori, il tempio Quan Than. Dopo essere saliti e scesi molte volte dal nostro minivan, per sopravvivere all'afa atroce alla quale non siamo ancora abituati, costeggiamo a piedi il lago d’acqua dolce Hoan Kiem o della Spada restituita, situato nel centro storico di Hanoi, circondato da alberi secolari; funge da punto focale della vita pubblica che pare dimenticare il traffico dei motorini, mangiando gelati, chiacchierando tra amici. Mega affari nei negozietti, di indumenti di marca a poco prezzo: mio figlio strafelice

  • 651 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social