Due settimane in Vietnam

Un viaggio in Vietnam durante le vacanze di Natale da Saigon ad Ha Noi

  • di puremorning1999
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Alcune indicazioni generali prima di passare al racconto delle singole giornate:

1. Riguardo alla sicurezza, nonostante i resoconti a volte preoccupanti che si leggono sulle guide e sul web, noi non abbiamo avuto alcun problema. A questo scopo, comunque, ci siamo mossi per tempo prenotando pressoché tutto quello che era possibile ed in questo modo ci siamo affidati ad operatori seri minimizzando i rischi.

2. Il periodo da noi scelto, le vacanze di Natale, nonostante sulla carta fosse buono, non è stato tuttavia ottimale. Difatti, tranne che a sud, abbiamo trovato sempre nuvoloso e la maggior parte dei giorni è piovuto, soprattutto al centro. Probabilmente è stata solo sfortuna, ma avere un tempo accettabile ci avrebbe consentito di godere al meglio delle bellezze del paese. L’aspetto positivo è che nella Baia di Cat Ba non abbiamo trovato traccia delle folle di turisti che rovinano quest’esperienza.

3. Agenzia sì o no? Noi abbiamo organizzato i tour in piena autonomia, così come anche le prenotazioni degli hotel; per i primi però ci siamo sempre affidati ad agenzie con ottima reputazione verificata su vari siti internet e non abbiamo avuto alcun problema.

4. Capitolo costi: il Vietnam è uno dei paesi più economici nei quali ci sia capitato di viaggiare. Con una spesa massima di 25€ per una doppia con bagno in camera e colazione, abbiamo trovato degli ottimi hotel in centro. Molto economici anche i ristoranti, ma il consiglio è di spendere un po’ di più della media (arrivando quindi a 15/20 € a testa), per avere delle esperienze memorabili, mentre cenando in ristoranti solo per locali, la cucina vietnamita non vi si rivelerà al meglio.

5. Quanto ai trasporti, considerato sia il divieto per i turisti di noleggiare un’auto senza autista, che i costi irrisori, abbiamo prenotato dall’Italia delle escursioni, quasi sempre private. Per i taxi, utilizzate pure l’app Grab, che non solo vi fornisce sicurezza, ma vi garantisce anche un prezzo onesto.

6. La moneta locale è il Dong, che noi abbiamo utilizzato sempre (cambio approssimativo: 1€= 26.650 VND), sebbene a volte sia accettato anche il dollaro. I bancomat sono presenti ovunque nelle città, ma a volte hanno un massimale basso (2 o 3 milioni di VND) e addebitano una commissione di circa 3€ per ciascun ritiro anche sulle carte che garantiscono la possibilità di prelevare contanti ovunque nel mondo senza costi aggiuntivi.

7. Gli hotel nei quali abbiamo alloggiato, seppur semplici, sono stati tutti di livello molto buono e pulitissimi, con personale sempre estremamente disponibile.

8. Quanto ai voli, abbiamo viaggiato con Aeroflot, che garantiva un buon rapporto durata del volo/prezzo (1025€ A/R via Mosca) e ci siamo trovati bene. Abbiamo anche preso due voli interni (HCMC-Danang e Hué-Hanoi) con Vietnam Airlines, dopo aver letto che le compagnie low cost vietnamite sono poco affidabili e cancellano spesso e volentieri molti voli al giorno.

9. Sulle comunicazioni non possiamo che dare un giudizio positivo: il wi-fi gratuito è presente in tutti gli hotel, i ristoranti ed i bar e a volte anche in alcune aree delle maggiori città.

10. Sulla pulizia possiamo dire che hotel e ristoranti erano sempre estremamente puliti; accettabile anche il livello di pulizia delle città, anche se onestamente HCMC potrebbe migliorare.

11. Non partite senza assicurazione: noi abbiamo stipulato un’assicurazione annuale con Globelink

  • 2317 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social