Vietnam e Cambogia fai da te

Un tour di 17 giorni alla scoperta di due Paesi fantastici tra templi, metropoli e uno squisito street food

Diario letto 28545 volte

  • di Valee24
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Quest’anno è il mio turno di decidere la meta delle vacanze estive, si torna ad Est e visiteremo Vietnam e Cambogia. Con noi ci sarà anche la nostra migliore amica Viviana per un viaggio che ci porterà alla scoperta di questi due paesi per poco più di 2 settimane (11 agosto – 28 agosto).

Prima di iniziare il racconto di viaggio qualche consiglio utile:

Biglietti aerei: prenotati i primi di aprile con la compagnia Qatar (circa 990 euro a testa). Andata su Ho Chi Minh City e ritorno da Hanoi. Per le tratte interne ci siamo affidati alla Vietnam Airlines. L’andata e ritorno per la Cambogia (Ho Chi Minh – Siem Reap e Siem Reap – Da Nang) è costato circa 240 euro a testa, la tratta per il nord del paese (Hue – Hanoi) circa 70 euro a testa.

Assicurazione: stipulata assicurazione sanitaria con Columbus, circa 80 euro a testa.

Clima: caldo (molto, a Hue abbiamo toccato i 40 gradi) ed umido (tanto umido!) e, nonostante i nostri timori, poca pioggia. Qualche sporadico acquazzone che non ha minimamente creato problemi. Ad agosto fa buio abbastanza presto, verso le 18,30.

Sicurezza: nessun problema, abbiamo trovato città tranquille e persone ospitali. Attenzione soltanto a qualche tassista con tassametro taroccato!

Cucina: mangiare non sarà mai un problema! La cucina vietnamita è superba (come quella Cambogiana)! Provate anche il cibo di strada..non ve ne pentirete!

Visti: abbiamo ottenuto il visto multiplo per il Vietnam (circa 110 euro a testa) in pochi giorni spedendo direttamente i passaporti all’ambasciata di Roma. Il visto per la Cambogia è stato richiesto tramite il semplice form on line (32 euro a testa).

Telefonia: sia in Vietnam che in Cambogia abbiamo acquistato per pochissimi dollari delle sim card per il nostro router portatile che ci hanno permesso di essere sempre connessi ad internet.

Alberghi: prenotati in anticipo tramite Booking compresa la crociera sulla baia di Ha Long. Il rapporto qualità prezzo è ottimo. Ad agosto comunque non è sempre necessario prenotare, se si vuole vivere una vacanza in totale libertà scegliendo giorno per giorno la meta è possibile farlo non essendo altissima stagione. Il consiglio è comunque quello di visionare l’albergo almeno su internet per essere sicuri della qualità della struttura e della posizione.

Trasporti ed escursioni: gli spostamenti da e per gli aeroporti sono stati concordati preventivamente con gli alberghi. Gli spostamenti in auto sono stati organizzati al momento tramite il personale degli alberghi tramite macchina privata con guidatore, i prezzi sono modici (spostamento Hoi An – Hue circa 50 euro con macchina da 7 posti). L’escursione di due giorni a Sapa è stata prenotata con qualche giorni di anticipo tramite il nostro albergo di Hanoi.

Cambio moneta e carte di credito: siamo partiti dall’Italia con circa 500 euro cambiati in Dong vietnamiti. I restanti li abbiamo prelevati tramite sportelli ATM facilmente reperebili. Per la Cambogia abbiamo cambiato in aeroporto sia dollari (sempre accettati) che Riel. Non abbiamo mai avuto problemi con carte di credito Visa o Mastercard, qualche problema con la PostePay non sempre accettata e due bancomat su tre in nostro possesso non hanno funzionato negli sportelli ATM sebbene li avessimo sbloccati dall’Italia per i prelievi esteri.

Di seguito elencheremo le tappe e le principali attrazioni visitate e magari qualche consiglio utile..

11 agosto

Si parte! Di prima mattina ci imbarchiamo sul volo Qatar che, via Doha, ci condurrà a Ho Chi Minh, prima tappa del nostro viaggio, dove arriveremo nella tarda mattinata del giorno successivo con, purtroppo, circa 5 ore di ritardo a causa di un problema tecnico al nostro aereo che ha ritardato la partenza da Doha.

12 – 13 agosto Ho Chi Minh City e Cunicoli di Cu Chi

Dopo l’arrivo nel nostro albergo (My Anh 120 Saigon Hotel – circa 25 euro a notte colazione inclusa, ottima posizione) ci immergiamo subito nella visita della città. Già nel tragitto dall’aeroporto notiamo l’immenso numero di motorini circolanti ed il traffico caotico, non sembrano esistere regole di circolazione ed il clacson viene suonato di continuo. Il tempo di sistemarci e facciamo due passi per la città: visitiamo il Mercato di Ben Than, percorriamo la centralissima Dong Khoi fino alla statua di Ho Chi Minh con alle spalle il Palazzo del Comitato del Popolo e saliamo fino al 48esimo piano della Bitexco Financial Tower per ammirare la città ed il fiume Saigon dall’alto. Giriamo a piedi, ed apprendiamo subito la semplice regola per attraversare le trafficate strade piene di motorini. Dato che nessuno si fermerà mai per farti attraversare bisogna armarsi di coraggio e buttarsi, tenere un’andatura costante, mai fermarsi o indietreggiare e lasciare che auto e motorini ti evitino!

Per cena ci dirigiamo sulla Buy Vien per mangiare subito qualcosa di tipico

  • 28545 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social