Affascinante Vietnam

Il nord del Paese è affascinante, con i villaggi etnici nelle montagne, le donne nei loro abiti colorati, il misticismo della baia di Ha Long, le lanterne illuminate di Hoi An…

Diario letto 8431 volte

  • di Dodi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Di turisti ce ne sono pochi, per lo più sono asiatici, di mezza età e ben equipaggiati per le temperature a volte rigide a queste altitudini (Sa Pa è a 1600 msm) e per affrontare i trekking nei villaggi etnici, maggiore attrattiva della regione e attività che ha impegnato anche noi nei due giorni successivi.

Il tempo si era messo al brutto e la pioggia ci ha accompagnato fin dal mattino sui pendii resi scivolosi dal fango, circondati da terrazzamenti coltivati a riso. Alcune ragazzine del posto, nei loro stivali di gomma, ci hanno guidato e fatto da “mamme”, tenendoci per mano per evitarci troppe scivolate. E’ stata un’esperienza esilarante e per nulla imbarazzante.

Dopo una giornata di cammino, infangati da capo a piedi, siamo quindi giunti a un villaggio etnico. La doccia, calda, del tutto inattesa in quell’ambiente rurale, è stata un toccasana. Ci ha ospitato una gentile famiglia che ha preparato una buona cena, gustata a una tavolata con altri turisti stranieri. Al piano superiore, su una balconata che seguiva il perimetro del locale sottostante, a nostra disposizione abbiamo trovato dei materassi, cuscini e coperte per la notte. La camminata di ritorno a Sa Pa per fortuna si è svolta con tempo asciutto e la sera stessa abbiamo fatto ritorno a Hanoi. Dopo avere raggiunto Haiphong in treno, un aliscafo ci ha fatto sbarcare all’isola di Cat Ba, nell’omonimo villaggio punteggiato, al largo, da pescherecci abbelliti dalle tante bandierine vietnamite. Non era molto caldo ma le spiagge ci hanno invogliato a fare una passeggiata con i piedi nell’acqua e sopra la scogliera. Peccato che dal bel paesaggio marino spuntassero anche alcuni eco-mostri, cioè mega strutture alberghiere in costruzione. Anche nei dintorni di Cat Ba ci sono risaie e i contadini al lavoro con il loro tipico cappello di paglia a cono erano sorridenti e ci salutavano al nostro passaggio. Le montagne circostanti sono definite “a schiena di drago” per la loro particolare configurazione ma l’attrazione dell’isola è la vicina baia di Ha Long, dalle cui acque spuntano pinnacoli calcarei. La giornata in barca, seppur uggiosa, o forse proprio per quello, creava un’atmosfera mistica per le nebbie che sbucavano dal mare. Il viaggio in bus da Haiphong a Hué è durato tutta notte e buona parte della giornata successiva, con una sola sosta effettuata dopo undici ore. Il mezzo era dotato di brandine strette e ravvicinate una all’altra e sembrava di essere in gabbia. Al contrario del treno, che era, tra l’altro, pulito e confortevole, non c’era la possibilità di alzarsi per sgranchirsi le gambe e non c’era il WC. Hué era la capitale dell’impero Nguyen, ultima dinastia del Vietnam fino al 1945. E’ attraversata dal Fiume dei profumi e vanta una cittadella cinta da mura al cui interno si trova l’antica città imperiale. Si possono inoltre visitare alcuni mausolei e antiche pagode.

Anche Hué, a mio avviso, è un posto caotico per cui ero contenta di ritrovare un po’ di quiete a Hoi An, il cui centro è chiuso al traffico per buona parte della giornata e sui due lati della strada che costeggia il fiume si snoda un mercato del pesce, verdura, frutta e fiori.

Lungo le vie le case sono decorate da lanterne colorate che quando vengono accese, di sera, creano un’atmosfera suggestiva.

Il nostro parziale giro del Vietnam è finito a Hoi An. Nonostante la pioggia che ci ha accompagnato in tutte le escursioni, il nord del Paese è affascinante, con i villaggi etnici nelle montagne, le donne nei loro abiti colorati, il misticismo della baia di Ha Long, le lanterne illuminate di Hoi An, e ha lasciato il segno. Non perché sia stata punta da una vespa (motorizzata), però. La mia speranza, ora, è che gli scooter non si trasformino in automobili, anzi, in calabroni.

  • 8431 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social