Vietnam & Cambogia: profumi e sapori d'oriente

Un viaggio intenso di tre settimane dal Sud al Nord del Vietnam e qualche giorno in Cambogia alla scoperta di Angkor Wat

  • di mariapaola79
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Il Vietnam sta diventando una meta sempre più ambita dai viaggiatori di tutto il mondo. Dopo un passato difficile e doloroso, ora è un paese tranquillo e aperto al turismo. Un paese che ha molto da offrire e con una personalità unica.

Tanti viaggi in un solo viaggio. È la definizione migliore che mi viene in mente per spiegare queste settimane appena trascorse. La varietà di luoghi, persone, esperienze è quello che più mi ha colpito.

Ho costruito un itinerario che ci ha dato la possibilità di scoprire tanto e che, idealmente, ho suddiviso in tre tappe: Sud, Centro e Nord, seguendo un percorso circolare.

Il viaggio è iniziato e terminato a Ho Chi Minh City, nel sud del Vietnam, toccando poi il Delta del Mekong, le città storiche di Hoi An e Hué nel Centro del paese, la capitale Hanoi, nel Nord e i meravigliosi siti naturalistici come la Baia di Halong e Sapa. Prima di ridiscendere al Sud abbiamo fatto una capatina in Cambogia per visitare i famosi templi di Angkor Wat. Un viaggio organizzato interamente in autonomia, come piace a me, ad eccezione di alcune tappe per le quali ci siamo avvalsi del supporto di una validissima agenzia locale, la Tonkin Travel.

Il Vietnam è un paese meno battuto rispetto ad altre mete asiatiche più gettonate. Conosciuto ai più (me inclusa) per il sanguinoso conflitto contro gli Stati Uniti, durato oltre quindici anni, il Vietnam ha dovuto combattere per ottenere l’unione e l’indipendenza. Un conflitto che segna ancora la popolazione e il territorio.

A distanza di quarant’anni da quei tragici eventi, il Vietnam è oggi un paese che, pur tra mille contraddizioni, sta promuovendo riforme atte a favorire l’economia e il turismo, e punta a diventare la nuova meta di riferimento tra le destinazioni del Sudest asiatico. Un processo di modernizzazione che non ha ancora scalfito il carattere profondamente orientale del paese ed è proprio questa mescolanza tra modernità e tradizione che lo rende diverso da altre nazioni dell’Estremo Oriente come Thailandia e Malesia, dove il grado di occidentalizzazione ha già in parte intaccato l’autentica indole asiatica.

Dopo aver visitato diversi paesi del Sud Est Asiatico pensavo di essere ormai vaccinata al caldo tropicale tipico di queste zone ma il tasso di umidità che ha contraddistinto questo viaggio ha raggiunto livelli veramente insopportabili. Al caldo va aggiunto il caos disordinato che regna per le strade, lo smog dei milioni di scooter che popolano le strade delle città e la pioggia, che puntuale ci è venuta a salutare quasi tutti i giorni. Un viaggio insomma che richiede uno spirito di adattamento particolarmente spiccato ma che consiglio a tutti.

Per altro per andare in Vietnam non esiste un periodo migliore di un altro. Infatti, quando una regione è troppo piovosa o fredda, o incredibilmente afosa, c'è sempre un'altra zona in cui il tempo è sereno e si sta bene. Andiamo dunque! Assicuratevi di avere a portata di mano: macchina fotografica, scarpe comode e il giusto spirito di adattamento.

Partiamo il 05 Agosto da Milano Malpensa con un volo Emirates, la 5 stelle dei cieli. Il volo è stata decisamente la parte più cara del viaggio, ho monitorato a lungo le tratte delle diverse compagnie aeree ma non ho trovato nulla di più economico e per paura che i costi aumentassero a fine febbraio ci siamo decisi. La stessa tratta si poteva spuntare a meno ma le ore di attesa a Dubai aumentavano esponenzialmente. Abbiamo preferito spendere qualche centinaio d’euro in più ed evitarci un’attesa di 8 ore e passa. A Dubai c'è un caldo mai sentito, credo il termometro superi abbondantemente i 40 gradi ed essere stipati come sardine sulla navetta che ci porta al terminal ha smesso quasi subito di essere divertente

  • 82875 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social