Vietnam e Cambogia

Tour del Vietnam da sud a nord e qualche giorno in Cambogia alla scoperta di Angkor Wat, per finire con qualche giorno di relax a Phu Quoc

Diario letto 25910 volte

  • di teo.red86
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Lunedì 29 dicembre 2014

Finalmente si parte!

Dopo alcuni mesi di preparazione finalmente cominciamo questa nuova avventura che ci porterà alla scoperta dell’oriente.

Oggi giornata molto tranquilla…infatti partiamo da Venezia con volo Lufthansa delle 13:45 che ci porta puntuale a Francoforte dove domani voleremo con la Qatar alla volta di Ho Chi Minh.

Ne approfittiamo per una visita veloce della città che si dimostra piena di vita sebbene sia lunedì e non possono mancare wurstel, crauti e birra!

Martedì 30 dicembre 2014

Giornata dedicata al viaggio tra Francoforte e Ho chi minh. Alla mattina breve passeggiata tra la neve di Francoforte e poi via in aeroporto a prendere la Qatar che con scalo a Doha ci porterà a ho chi min con 2 voli di circa 6 ore l'uno.

Mercoledì 31 dicembre 2014

Alle 12.15 locali (6 ore in piu' rispetto all'Italia) atterriamo a Ho chi minh dove ci aspettano la bellezza di 28 gradi! Sbrigate velocemente le pratiche doganali, grazie al fatto che il visto lo avevamo fatto direttamente in Italia, ci dirigiamo verso l'hotel (Thien Tung Hotel). La prima impressione di Ho chi minh, detta anche Saigon, è di una città molto caotica. Questa impressione si riscontrerà in maniera sempre più forte dopo aver visitato il mercato di Ben Tran e le vie commerciali del distretto 1.

Verso sera il centro si fa sempre più caotico, tutti (e quando dico tutti intendo tutti) si radunano sotto la Financial Tower dove allo scoccare della mezzanotte uno spettacolo pirotecnico apre il nuovo anno.

Giovedì 01 gennaio 2015

La giornata la dedichiamo interamente alla Guerra del Vietnam! La mattinata e il primo pomeriggio se ne vanno alla scoperta dei famosi tunnel di Cu Chi. Situati a circa 1h e 30 minuti di macchina da Ho Chi Minh, i tunnel non sono altri che i nascondigli segreti che usavano i Vietcong per sfuggire agli attacchi statunitensi. Solo una piccola parte dei tunnel è visitabile e non ci tiriamo di certo indietro ad andare sotto terra e percorrere questi stretti cunicoli in cui si cammina piegati. Compresa nella visita ai tunnel c’è anche la possibilità di sparare con armi vere dell’epoca della guerra. Io scelgo l’M16 e devo centrare un bersaglio posto a 70 metri di distanza… esperienza molto adrenalinica!

Appena tornati in città decidiamo di correre, prima della chiusura, al museo dei residuati bellici (WAR REMNANTS MUSEUM). Visita molto interessante e toccante, soprattutto per quanto le conseguenze che i Vietnamiti continuano a portare ancora oggi dopo l’uso dei Gas durante la guerra.

Venerdì 2 gennaio 2015

Oggi iniziamo il tour sul delta del Mekong che ci porterà a Can Tho passando per Cai Be, Vinh Long e Can Tho. Dopo tre ore di minivan arriviamo alla cittadina di Cai Be dove ci imbarchiamo su un battello per una prima occhiata al delta e per una visita ad alcuni laboratori familiari di caramelle al cocco, riso soffiato, e della famosissima bevanda alcolica locale “happy water” (una specie di grappa al serpente). Come ultima tappa della giornata abbiamo la visita ad un giardino di frutteti locali e un bellissimo giro “alla Rambo” su una canoa tipica vietnamita tra le piccole insenature che si spingono nella foresta attorno al Mekong.

Nel pomeriggio torniamo a Cai Be da dove prendiamo il minivan che ci porterà a Can Tho in un’ora di viaggio. A Can Tho troviamo una bellissima cittadina sulle rive del Mekong che ci stupisce con i suoi colori, mercati e profumi! A Can Tho iniziamo a provare anche il famoso cibo di strada vietnamita… FAVOLOSO!

Sabato 3 gennaio 2015

Sveglia alle 6 per una colazione veloce (ormai ci siamo dimenticati il sapore delle brioches e del caffè, ma ci siamo lanciati nei noodles) e prendiamo la barca che ci porterà alla visita dei floating markets (mercato galleggiante). Dopo 30 minuti di barca cominciamo a vedere in tutto il fiume barche di tutte le dimensioni che vendono e comprano qualsiasi genere di frutta e verdura locali, in più ci sono anche delle barchette molto piccole che girano per vendere panini, noodles, caffè! In alcune abbiamo visto delle vere e proprie cucine. Insomma, è stato un vero e proprio spettacolo vedere un fiume così scuro che si colora di tutti questi frutti tropicali. Successivamente ci siamo recati in un laboratorio familiare dove vengono fatti i noodles di riso, e poi a mangiare un po’ di frutta del giardino di una famiglia del posto

  • 25910 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social