Inaspettatamente Vietnam (tour fai da te)

Per una vera full immersion nell'Asia

Diario letto 26491 volte

  • di Carlots86
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

L'isola di Cat Ba è bella da visitare, per questo noi abbiamo noleggiato un motorino e ci siamo inoltrati in lungo e in largo. Assolutamente da non mancare è la visione dall'alto che si ha da Fort Cannon. Al contrario, è un po deludente il porto centrale con le costruzioni molto moderne e prive di gusto e omogeneità. Dal mare abbiamo deciso di spostarci verso l'interno, per 2 giorni di trekking in mezzo alle risaie nel parco nazionale di BaBe. Questo parco è decisamente meno turistico di Sapa, ma bellissimo e tante sono le tribù che si possono incontrare lungo i monti.

Per arrivare a Babe abbiamo preso un taxi fino a Thai Nguyen da dove parte alle 3 un bus diretto a Babe. L'esperienza del bus (70.000 dong) è davvero antropologica. Io e il mio ragazzo eravamo gli unici europei e il bus si è fermato in tantissimi villaggi, in cui persone diverse e disparate sono salite sul bus rendendolo sempre più stipato e pieno di odori e conversazioni. Il nostro soggiorno e il trekking l'abbiamo organizzato tramite mr Linh, responsabile del parco. Il pacchetto che abbiamo scelto prevedeva 30km di trekking tra le colline del parco, divisi in due giorni. Devo dire che non sono stati pesanti perchè la guida era davvero brava a scandire il ritmo e i tempi. Lungo il percorso abbiamo visti scorci stupendi e di un verde intenso, con tante persone alle prese con il lavoro nei campi e ci siamo imbattuti nelle tribù delle montagne che ci hanno accolto nelle loro case e ci hanno offerto da bere e da mangiare. La notte della gita abbiamo alloggiato nella casa della guida, è stata una serata particolarissima dove abbiamo vissuto al 100% le tradizioni e la routine di una famiglia vietnamita. Anche in questo caso la cena è stata buonissima, ma a questo giro a farla da padrona è stato sicuramente l'alcool in particolare il vino di riso con cui loro sono soliti pasteggiare... diciamo che in questo modo, la notte passata sui letti privi di materasso non è stata affatto sofferta, anzi stanchezza ed alcool sono stati davvero soporiferi! Il giorno dopo, ci siamo svegliati di buona mattina e abbiamo iniziato il nostro percorso per raggiungere il fiume dove con una mini barchetta abbiamo fatto una crociera fino a raggiungere la grotta dei pipistrelli e le cascate. Un bellissimo tour, lo sforzo vale davvero la pena! Con questa ultima tappa abbiamo concluso il nostro girovagare e siamo rientrati ad Hanoi per l'ultimo giro di shopping. Questo viaggio in Vietnam ci è piaciuto davvero tanto, ci ha fatto conoscere la cultura asiatica e l'abbiamo potuta proprio vivere in prima persona, senza filtri per turisti e con la possibilità di interagire attivamente con la popolazione. Davvero questo è il posto dove andare al più presto prima che il turismo di massa modifichi e trasformi i luoghi che mantengono ancora tutta la loro magia.

  • 26491 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social