Vietnam il paese della rinascita

vietnam,dal nord al sud

Diario letto 6461 volte

  • di anna fontana
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

In Agosto siamo stati in vietnam abbiamo organizzato tuuto da soli tramite internet, il paese è pieno di solerti tour operator pronti ad esaudire ogni tua richiesta, quindi con un po’ di pazienza e una discreta conoscenza dell’inglese abbiamo visitato cio’ che volevamo. Il Vietnam oggi ha ottime strutture alberghiere, strade discrete e un ottima compagnia aerea: la Vietnam Airlines.

Cio’ che piu’ ci ha colpito è la forza di questo popolo che dopo anni di una guerra devastante oggi si sta rialzando e sta creando un paese moderno e non si fa spaventare da tutte le difficoltà che ovviamente ci sono.

Noi dopo uno scalo a Kuala Lumpur siamo arrivati ad Hanoi, capitale del Vietnam, città caotica dove il problema maggiore è attraversare la strada visto il fiume continuo di macchine e motorini che sfrecciano tutto il giorno.

E’ comunque una bella città, molto pittoresca è la città vecchia.

A tre ore di macchina si raggiunge Halong bay sul golfo del Tonkino, qui facciamo una crociera di due giorni, che consigliamo vivamente. Nessuna foto né racconto può descrivere la bellezza di questo posto unico al mondo, varrebbe la pena di venire in Vietnam solo per vedere il golfo del Tonkino.

Con un breve volo interno andiamo a hue’ a vedere l’antica capitale e la città proibita. Molto purtroppo è stato distrutto dalla guerra americana come la chiamano loro, e adesso con l’aiuto di altri paesi stanno ricostruendo gli antichi siti, tutti circondati dal suggestivo fiume dei profumi.

In macchina raggiungiamo Danang e la bellissima ed antica città di Hoi an. Qui in un bellissimo resort ci godremo una settimana al mare, la spiaggia è stupenda, sabbia fine e bianca mare bellissimo e soprattutto semi deserta, un vero paradiso.

A malincuore lasciamo il mare e andiamo alla nostra ultima tappa: Saigon oggi chiamata Ho chi min city. Poco è rimasto della vecchia città francese, ci sono palazzi moderni e bellissimi viali.

Da non perdere il museo della guerra, agghiacciante con tutte le foto della passata guerra e i cu chi tunnel, la città sotterranea usata durante l’ultimo conflitto. E’ ora di ripartire per l’Italia ci aspetta un lungo viaggio, ciò che piu’ ci ha lasciato colpiti oltre le bellezze del paese è la forza di questa gente gentile e cordiale ma anche determinata a difendere prima e a ricostruire oggi la loro bellissima terra.

  • 6461 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. ML75
    , 30/11/2010 00:55
    Attorno a capodanno invece nn va bene come periodo a halong bay??!
  2. dekuius
    , 25/11/2010 09:34
    Sono stato anche io ad Hoi An nel vostro stesso periodo e mi permetto di aggiungere un paio di dati:
    * L'eccezionale cucina vietnamita, che trovo la migliore del sud est asiatico, ha ad Hoi An alcuni dei suoi migliori interpreti i quali vi faranno assaggiare gli splendidi Cao Lao, tagliolini con fette di maiale, e la white rose, bocconcini di gambero avvolti da un eterea sfoglia bianca.
    * Personalmente il posto migliore, sono stato deliziosamente costretto a provarli tutti, per cucina ed atmosfera è "Mango Rooms" dove provare anche i deliziosi cocktail.
    * Davanti alla spiaggia dove siete stati, China beach, ci sono le fantastiche Cham Islands, un paradiso per i subacquei da visitare assolutamente, anche se fate solo snorkeling, con i Rainbow Divers, il gruppo presente sul territorio da più tempo, dotati di ottima professionalità ed attenzione alla sicurezza.
    * Non posso che confermare il grande animo del popolo, personalmente non ho trovato nè mendicanti nè prostituzione ma solo grande voglia di rilancio.

    Non vedo l'ora di tornarci!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social