Vienna e Praga... un tour guidato

Dalla Vienna degli Asburgo alla magia di Praga

Diario letto 3080 volte

  • di BStefania
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

1° Giorno 26 Dicembre 2018: Montefiascone – Empoli – Siena – Padova.

Quest’anno doppie ferie!!! Dopo 6 anni ferie per Capodanno con il mio compagno, o meglio lui lavora…io in ferie. Il viaggio è un tour guidato, Vienna/Praga, che fa parte del catalogo Viaggi Guidati di Boscolo con partenza da Padova.

Alle ore 6.00 siamo partiti da Montefiascone con il nostro bus EPF Tours alla volta della stazione FS di Empoli, perché dobbiamo fare il servizio sostitutivo delle Ferrovie dello Stato da Empoli a Siena. Arrivati a Siena alle 11.44 siamo partiti alla volta di Padova fermandoci per una pausa pranzo. Siamo arrivati all’Hotel Autostrada, nostra base padovana per i tour, verso le ore 16.30 e ad accoglierci c’è Luca, il titolare. A cena siamo andati al Roadhouse lì accanto…erano 6 anni che volevo ritornarci!!!

2° Giorno 27 Dicembre 2018: Padova – Vienna.

Alle 9.00 abbiamo lasciato l’hotel, dopo aver salutato Luca e i genitori, per raggiungere l’Hotel Biri, punto di partenza dei tour, lì ad attenderci c’è Antonia, responsabile Boscolo con la quale sono andata a prendere un cappuccino nel bar lì accanto.

Poi è arrivato Enrico, responsabile dello smistamento che ci ha assegnato i posti…io dalla 5° fila sono arrivata alla fine del bus…poi è arrivato l’accompagnatore Luca.

Siamo partiti in 25 partecipanti alle ore 10.30 (la partenza doveva essere alle 10.00 ma la navetta da Milano è arrivata tardi).

Da programma, appena entrati in Austria, ci siamo fermati per pranzo all’A.S. Marché Worthersee.

Oggi è la giornata più noiosa perché stiamo facendo lo spostamento fino a Vienna solo con soste tecniche.

Siamo arrivati all’Arcotel Kaiserwasser, lo stesso della scorsa volta e di fronte alla UNO City, alle 19.15. L’accompagnatore ci ha dato del tempo per rinfrescarci. Stavolta abbiamo una executive room molto spaziosa. L’hotel è sempre ottimo, lo consiglio…anche se non è in centro di fronte c’è la metropolitana.

Alle 20.30 siamo scesi per la cena e devo dire niente male, zuppa, wienernitze e panna cotta alle fragole. L’acqua è in caraffa, esclusivamente naturale ma si può chiedere in bottiglia, pagando il dovuto.

3° Giorno 28 Dicembre 2018: Vienna.

Dopo una lauta colazione a buffet alle ore 9.00 siamo partiti in bus con l’accompagnatore e la guida per la visita del centro di Vienna. In bus abbiamo fatto il giro di una parte della Ringstrasse, il viale circolare nato con lo scopo di collegare gli edifici delle nuove istituzioni culturali e politiche. Siamo scesi a Schwedenplatz, punto di partenza per la visita della capitale asburgica.

La città passò sotto il controllo degli Asburgo nel XIII secolo fino al crollo della loro dinastia nel 1918 e sotto il loro dominio la città acquisì lo splendore di una capitale.

Insieme al gruppo ho raggiunto Stephendom, capolavoro di architettura gotica la cui guglia raggiunge i 137mt di altezza, poi li ho lasciati anche perché questo giro lo avevo fatto. Di fronte alla cattedrale c’è la Haas Haus edificio con struttura in vetro e marmo dove la cattedrale stessa si rispecchia. Passeggiando per il Graben, la via pedonale, ho visitato la Sankt Peterskirche ispirata alla basilica romana di San Pietro, l’interno è particolarmente ricco e da vedere è il pulpito, poi attraversando la via dei negozi di lusso sono arrivata all’Hofburg, sorto dapprima come piccola fortezza cittadina poi ampliandosi sino a trasformarsi in un enorme palazzo, ma prima di entrare ho visitato la Michaelerkirche, la chiesa parrocchiale della corte, all’interno da notare l’organo barocco

  • 3080 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social