Los Roques, magia venezuelana

Los Roques è un arma a doppio taglio. Se da un lato al vostro ritorno avrete la netta sensazione di aver visitato qualcosa di unico, di mai visto, l'altra faccia della medaglia è rappresentata da una nostalgia di proporzioni gigantesche. ...

  • di lololinux
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Los Roques è un arma a doppio taglio.

Se da un lato al vostro ritorno avrete la netta sensazione di aver visitato qualcosa di unico, di mai visto, l'altra faccia della medaglia è rappresentata da una nostalgia di proporzioni gigantesche.

Chiarisco subito che ho affrontato tanti altri viaggi di piacere. So cosa significa rientrare al lavoro dopo una vacanza... In questo caso pero' c'è davvero la percezione di aver lasciato uno posto speciale, che merita davvero! Vedrete con i vostri occhi che quanto vi ho scritto corrisponde alla verita'.

Appena atterrati sulla piccola isola di Gran Roque vi sentirete subito di casa.

In quel piccolo angolo di mondo, tutto è diverso rispetto ai ritmi stressanti italiani. Il volo interno Caracas-G.Roques ci ha condotto in meno di 40 minuti a destinazione.

Al nostro arrivo sull'isoletta, c'era ad attenderci Stefano, gestore e socio della Posada Acuario, dove io e mia moglie abbiamo trascorso la nostra vacanza a Los Roques.

Al nostro arrivo in posada ci aspettava una bella merenda a base di pizza e the' freddo preparati da Mirella, la compagna di Stefano.

In posada l'atmosfera è piu' che familiare.

Il confort è garantito da una bella camera di giuste dimensioni dotata di condizionatore e acqua calda. Sottolineo questi due aspetti dato che da fonte certa so che in altre posade non li troverete facilmente. La posada è di recente ristrutturazione. L'ambiente è accogliente e ben tenuto. E' pulito e sicuro.

Alla sera si cena tutti insieme in un'unica tavolata, sotto il porticato della posada.

I piatti proposti, tutti di ottima qualita', sono sapientemente preparati dallo Chef Edo e da sua madre. Sarebbe riduttivo dire che in cucina sono due assi...Sanno cucinare molto molto bene! Alla sera venivano serviti un primo piatto, un secondo ed un dessert.

Ci sono stati proposti dei piatti fantastici: carpaccio di barracuda, tartara di tonno con salsa di mango, spaghetti al barracuda, barracuda al cartoccio, risotto di zucca e pancetta ecc...

Il pesce è freschissimo! Vorrei inoltre sottolineare che la pasta è cotta in maniera perfetta, e ve lo dice uno che lavora in un pastificio italiano...

La serata si chiudeva sempre con caffe' e rum Santa Teresa...

Al mattino, colazione abbondante a base di succo di frutta, the', latte, caffe', ciambellone, delle ottime frittelle, marmellate e cioccolata.

Prima di partire, la cava (che sarebbe il frigo termico portatile) era riempita con un primo piatto freddo, tipo pennette alle verdure o insalata di riso, del pane, frutta fresca, biscotti, crackers, bottiglia di acqua chiusa (non di rubinetto...) e lattine di pepsi.

Insomma, dal punto di vista della posada, non ci possiamo affatto lamentare, anzi. Stefano e Mirella si sono dimostrati ampiamente disponibili a soddisfare le nostre esigenze. Sono due bravissime persone.

In posada è disponibile un telefono fisso, quindi per le vostre chiamate in italia, è inutile spendere un patrimonio col vostro cellulare. Acquistate una scheda internazionale della Movistar per 40 bolivares (pari a 8 euro circa col cambio nero) e parlate tutta la settimana.

Per internet, se proprio avete bisogno, c'è un internet point nei pressi della posada (2 minuti a piedi).

Al mattino agli ordini del capitano Jhon (un simpatico e intraprendente ragazzo venezuelano che collabora con la posada Acuario) si partiva ogni giorno alla volta di un isoletta diversa.

Qui sarebbero necessari litri e litri di inchiostro virtuale! Che vi devo dire? E' un vero e proprio paradiso terrestre..

  • 7675 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social