Play The Game, la mostra d’arte dedicata ai videogiochi

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il

La sala mostre del Palazzo Comunale di Besozzo (Varese) apre le porte al videogioco e all'arte. Fino al 2 febbraio è possibile ammirare opere di Game Art di artisti nazionali e internazionali, il tutto miscelato a un percorso che ripropone la storia del videogioco dagli anni '40 fino ai giorni nostri. I videogame, infatti, sono un fenomeno di massa che è bene non intendere solo con un divertimento. Oggi sviluppatori e anche videogiocatori riversano in queste opere interattive i loro pensieri, le loro opinioni e perfino i loro sentimenti. Da qui si genera la Game Art: persone creative che sfruttano la loro passione per il gioco per creare opere artistiche di vario genere.

La mostra Play The Game piace e interessa un pubblico di tutte le età, dai bambini piccoli agli adulti e anziani. Tocca reminiscenze ed emozioni, evoca ispirazioni culturali e d’arte, ripercorre le tappe della tecnologia degli ultimi 50 anni. Il percorso esplicativo sarà modulato in base all’utenza per meglio cogliere gli aspetti che possono interessare il settore di competenza. Tra i temi dell’incontro “L'arte è in gioco, la game art nel serbatoio visivo delle arti contemporanee e il linguaggio universale” e “le possibilità di formazione in Italia in campo videoludico e relative possibilità lavorative”.

Tra gli artisti di Game Art che esporranno a Besozzo troviamo: Samuele Arcangioli, Baggio, Catalano, Fastuca, Giannella, La Loggia, Masera, Massironi, Marco Mendeni, Ovosonico, Ribaudo, Luca Roncella, Filippo Scaboro, Scampini, Parisi, Vavalà, We Are Muesli, Zarini.

La partecipazione alla mostra è gratuita. Orario: martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.30.

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il
Parole chiave: , ,