In Spagna tra Almeria, Alicante e Valencia

Dalle meraviglie dell'Almeria, alla movida di Alicante e Valencia... un viaggio all'insegna di relax, mare stupendo e tanto divertimento

Diario letto 37614 volte

  • di sunflowermoon
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Di solito, quando si arriva a scegliere la meta dove trascorrere le vacanze estive siamo sempre un po’ indecise... ma lo scorso anno non avevamo dubbi... decise e determinate al 100% di realizzare ciò che da qualche tempo programmavamo ma che, per mancanza di tempo, non eravamo mai riuscite a portare a termine! Volo da Pisa per Malaga (poiché per Almeria non avevamo disponibilità di voli), perché arrivavamo tardissimo (e le agenzie di noleggio auto in aeroporto erano chiuse, pagare un supplemento per la consegna dopo l'orario d'ufficio era assurdo per noi) e vista la stanchezza... abbiamo fatto tappa all'Hotel Novotel a Malaga . L'Hotel è molto carino, offre Wifi gratuito, la colazione a buffet è veramente abbondante e molto variegata, e, appunto, è nelle vicinanze dell'aeroporto... quindi molto pratico per noi che la mattina seguente saremo dovute passare a ritirare l'auto.

Domenica mattina... sveglia presto, ottima colazione in Hotel, e ci facciamo accompagnare dal Taxi in aeroporto. Dopo una ventina di minuti per sbrigare le commissioni di pratiche da leggere, (agenzia di noleggio auto Record go www.recordrentacar.com) firmare ecc...saliamo a bordo della nostra Panda 4x4 con direzione.. .Almeria! (210 Km)

La prima impressione che abbiamo avuto percorrendo le sue strade è di trovarci in qualche villaggio sperduto dell'Africa... con le strade deserte, a tratti dissestate, circondate da rocce color ocra... ma poi, guardando verso destra, si apre su di noi uno scenario bellissimo: panorami mozzafiato e un mare di un azzurro indescrivibile... breve sguardo d'intesa e basta poco! Freccia a destra, sosta sul bordo della strada, e via a immortalare lo scenario con foto e l’Avenida del Mediterraneo offre dei panorami che sei obbligata a scattarne ogni chilometro che la percorri! Come i bambini quando vogliono la caramella, che dicono: "Ancora una e poi basta!" Noi siamo così, e nel giro di qualche ora la mia Reflex Nikon fuma già da quanti scatti e zoommate ha dovuto accontentarmi... nel pomeriggio facciamo sosta a Cabo de Gata, poiché la Nikon chiede pietà e noi cominciamo a essere un po’ stanche di guidare. Nonostante l’unica attrattiva dal punto di vista turistico sia il faro, abbiamo trovato un affollamento di persone che ci ha lasciato sbalordite, ma poi, una volta scese abbiamo capito perché: l’acqua è cristallina e dalla spiaggia si vedono le Arrecife de Las Sirenas (scogliere delle Sirene, di origine vulcanica). L’albergo in cui abbiamo soggiornato in Almeria si chiama Gran Hotel Almeria (www.granhotel-almeria.com). L’hotel a quattro stelle, è a dir poco stupendo, la vista dal balcone della nostra camera dà direttamente sulla piscina dell’Hotel e sul porto. Il centro invece è a pochi passi. Una volta arrivate in albergo ci viene offerta una coppa di Champagne dove, a bordo piscina viene accompagnata da musica grazie ad un bravissimo pianista. Vista l’ora tarda (qui in Almeria cenano un po’ prima rispetto al resto della Spagna), e poiché avevamo abbastanza fame, ci siamo fermati a mangiare nel primo ristorante trovato: Ristorante Pizzeria La Tagliatella: abbiamo giocato in casa! A un ottimo prezzo abbiamo mangiato una buonissima pizza e gnocchi gorgonzola e noci, promettendoci che per il resto dei prossimi giorni avremo evitato la cucina italiana. Il resto della serata l’abbiamo passato passeggiando in centro, nonostante sia agosto non c’è tanto afflusso turistico, anche perché dal punto di vista dei divertimenti notturni forse Almeria non è molto fornita, ma a noi va benissimo così

  • 37614 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social