Partenza il 3/2/2011 · Ritorno il 4/2/2011
Viaggiatori: 2 · Spesa: Fino a 500 euro

Valencia in 40 ore

di Colombi - pubblicato il

Di seguito il racconto di un mini viaggio a Valencia con una ragazza, due giorni e una notte.

GIORNO 1

Partenza ore 6.30 da BG, atterriamo verso le 8, dall'areoporto prendiamo la metropolitana fino al centro città (fermata Colon) e siamo in hotel alle 9. L'albergo è HIGH PETIT PALACE BRISTOL in calle abadia de san martin 3, proprio dietro a plaza de la reina, in pieno centro. Ottimo hotel, camera stupenda, prezzo accessibile. Dalle 9 alle 13 giriamo per il centro, da plaza de la virgen e la cattedrale, passando per il mercato fino a plaza del ayuntamiento. Da segnalare per le tapas due posti eccellenti: SAGARDI in calle san vicente e LA TABERNA DE LA REINA in plaza de la reina. Da li ci spostiamo nel letto del fiume Turia che, essendo secco, è stato transormato in un giardino immenso e magnifico con una serie di strutture sportive e ricreative per i bambini. Camminiamo quindi dentro nei giardini fino alla ciudad de las artes y de las ciencias dove entriamo solo nell'oceanografic (entrata circa 30 euro). Bell'acquario ma non so se il prezzo è giustificabile, mentre il complesso della citadella è veramente incredibile e affascinante. Da lì verso le 16 muoviamo a piedi verso il mare e piu precisamente verso il paseo neptuno, nella zona de las arenas. Mangiamo un panino e ci rilassiamo in spiaggia fino alle 18, per poi rientrare in hotel in metropolitana. Cena verso le 21.30 al ristorante LA RIVA in calle del mar 27, paella valenciana buona ma su 7 tavoli occupati, 5 erano di italiani. Dopo cena birra veloce nel vicino FINNEGAN'S in plaza de la reina e ci spostiamo al CAFFE DEL DUENDE in calle turia dove assistiamo a un flamenco affascinante in un bar piccolino e popolato da valenciani. Seguiranno un altro paio di birrette in altri locali non degni di nota.

GIORNO 2

Check out a mezzogiorno, giretto a piedi nel barrio del carmen e nella parte dei giardini di turia non visti il giorno prima. Pranzo a base di riso, passeggiata verso sud fino a calle de la paz 36 dove mangiamo un dolce stupendo e buonissimo al CUPCAKE (da vedere). Breve giro al corte ingles e poi via in areoporto dove avevamo il volo alle 19.55.

Nel complesso Valencia è una Barcellona in piccolo, con tanti divertimenti e tante stradine dove perdersi. Per chi parte da Bergamo il doppio volo permette di arrivare preso al mattino e ripartire tardi il pomeriggio, ottima.

di Colombi - pubblicato il